Benvenuti nella cucina di Ely

Mi chiamo Elena, ho 44 anni, sono sposata con Paolo che conosco da quando ero bambina e ho 3 figli Mattia 16 anni, Pietro 15 e Lucia 10, amo cucinare da sempre e da quando mi sono sposata ho provato, sperimentato e inventato. Il Capitano e i tre marinai si prestano molto volentieri ad assaggiare tutto quello che qui viene creato...

Dimenticavo qui siete i benvenuti! Tra farina e libri, un ago e una forbice, c'è lo spazio per un caffè e una chiacchierata in compagnia...

 factory  factory  factory

Brioches Parisiennes

 
"Sarà capitato anche a voi, di avere una musica in testa..." Diceva una famosa canzone della grande Mina, io invece avevo da tempo questa ricetta, o meglio l'immagine di questa ricetta mi aveva davvero colpito e queste brioches le dovevo assolutamente fare! Questo circa... 2 anni fa, quando ho comperato il primo libro di Sigrid. Poi ho comperato le formine in porcellana alla Coin e poi... Me ne sono dimenticata. Domenica sfogliando i miei libri in cerca di un'ispirazione l'ho ritrovata e così ho provato a farle con le mie doverose modifiche date dalla mancanza di alcuni ingredienti.
La lievitazione l'ho fatta in più riprese perché ovviamente pensavo di poter stare in casa e invece no, quindi l'ho cominciata la domenica pomeriggio, rimpastato la domenica sera e poi cotto il lunedì a mezzogiorno, ma questo non ha compromesso il risultato finale.



Ingredienti:
3 cucchiaini di lievito madre in polvere
100 gr di burro morbido
2 cucchiai di latte
1/2 cucchiaino di sale
2 uova intere
30 gr di zucchero

1 tuorlo sbattuto con un po di acqua per "lucidare" le brioches


Preparazione:
Nel Bimby ho messo tutti gli ingredienti e ho fatto impastare per circa 3 minuti, la stessa cosa con un normale robot da cucina. Ho poi impastato ancora qualche secondo a  mano e lasciato lievitare per tutto il pomeriggio. (Ho potuto fare queste lievitazione perchè  ho usato il lievito madre in polvere che è un po più lento nella lievitatura, Sigrid ha usato 10 gr di lievito fresco e formato le sue brioches dopo un 'ora di lievitazione.). Alla sera ho reimpastato e lasciato lievitare fino al giorno dopo. A mezzogiorno ho formato le mie 8 brioches, le ho sistemate negli stampini  e lasciato lievitare ancora un'ora circa. Ho spennellato con il tuorlo sbattuto con l'acqua e cotto in forno per circa 15/20 minuti a 180° forno statico. Le ho lasciate raffreddare e poi le abbiamo gustate.


Premetto che non ho mai provate le brioches parisiennes e qui sotto trovate le mie considerazioni:
La prossima volta diminuisco il burro (nella ricetta originale era 150 gr.),  per me è ancora troppo.
Avrei aggiunto un filo in più di zucchero.
Sono perfette sia con il dolce (stamattina Lucia le ha spalmate di crema al cioccolato) che con  il salato (Mattia le ha gustate con del salame e della pancetta).
Rimangono friabili e morbidi fino al giorno dopo, di più non so perché sono finite.


Sono felice di essere riuscita a prepararle, ora posso togliere dal libro quel post - it che da tempo giaceva fra le pagine... Vorrei anche ringraziarvi per i bellissimi commenti che avete fatto nell'ultimo post, davvero mi hanno reso molto felice, grazie di cuore!

 Questa ricetta la troverete anche su Donna - In nella sezione Cucina


70 commenti:

  1. Sembrano deliziose... me ne servirebbe una proprio adesso che mi sono presa sta mezz'ora prima di svegliare i bambini. Le foto sembrano uscire dal monitor, bravissima come sempre

    RispondiElimina
  2. Sono ottimi , ascolta per la sostituzione dei 3g LM secco , fresco è lo stesso o lievito di birra?

    RispondiElimina
  3. Grazie ragazze!
    Mary Sigrid parlava di lievito di birra fresco, 10 gr.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  4. Ma perchè non le ho notate su quel libro?!?!? Mannaggia a me e alla mia distrazione. Stasera me lo rispolvero per bene :) Così piccine sono dei boccocnini doppiamente tentatori. Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  5. Ely ma sono bellissime.. e chissà che delizia! ne vorrei una giusto ora con la mia tisana alla lavanda..! Sai che buona pucciata? :P Complimenti di cuore, davvero, amica mia! Un abbraccio e buona giornata!

    RispondiElimina
  6. Sai che mi sono rivista nella tua descrizione ?? e anche in un altra cosa...quel libro ce l'ho anche io..e queste brioches erano tra le cose da provare..e poi, puf ! passate di mente..la verità è che qui, per provare tutto ciò che mi piacerebbe, non mi basterebbero due vite..e io potrei finire i miei giorni rotolando anziché cucinando :D !
    Bacio grande e buona giornata !

    RispondiElimina
  7. Deliziose e soffici come piacciono a me. Ne prendo una e mi siedo a fare colazione..

    RispondiElimina
  8. bellissime! piccole palline di semplicità, sofficità e bontà!

    RispondiElimina
  9. Ely anche io quando mi gira in testa una ricetta prima o poi la devo fare:) queste brioche stamattina mi aiuterebbero a svegliarmi!!! sono davvero divine!!!
    bacioni

    RispondiElimina
  10. ma sono perfette e favolose, complimenti

    RispondiElimina
  11. Sembrano delle nuvole di morbidezza e dolcezza, bellissime!!!

    RispondiElimina
  12. mi sono persa il tuo ultimo post e corro subito a leggere......
    queste brioschine sono morbidissime e immagino come siano andate a ruba alla colazione
    un bacione

    RispondiElimina
  13. E mi capita sempre di avere in mente delle ricette,aivoglia a fare post-it,quando manca l'ingrediente rimando sempre,col risultato di dimenticarle del tutto!Per fortuna hai ritrovato questa ricettina,che ci dona delle brioche belle e buone!Un bacione bionda e la prossima volta...abbonda con lo zucchero,quei trenta grammi mi sembrano un pò pochi;)!

    RispondiElimina
  14. Come sempre...mi delizio ad ammirare le tue foto e le tue creazioni meravigliose!!!!(mai che mi deliziassi ad assagerne...crudeleeeeeeee^_^ )Un bacione!!!!

    RispondiElimina
  15. Con una cucchiaiata di orzotto in bocca,ti faccio gli auguri per il libro...Sarò lì a guardarmelo e a sorridere,pensando alla donna bella,bionda,brava, e simpatica che l'ha scritto!In bocca al lupo tesoro bello!

    RispondiElimina
  16. Deliziose davvero,a colazione o a merenda,chissà che bontà,buona giornata Ely un abbraccio forte!
    Z&C

    RispondiElimina
  17. Stupende brioschine...soffici e delicate. E belle anche le formine della coin!!!!
    Brava come sempre Ely,
    baci, Ellen

    RispondiElimina
  18. Quanto sei brava Ely!!!! Ricetta e foto perfette.

    RispondiElimina
  19. Bellissime e dopo 2 anni ti sei tolta la ricetta.... sono venite belle e deliziose. Mi piace che si possano usare sia dolci che salate!gnammy! buona giornata

    RispondiElimina
  20. Bellissime le brisochine e bellissime anche le porcellane :-) e si tesoro sapessi quante ricette ho in cantiere che poi dimentico e ripesco dopo tanto tempo!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  21. Sembrano una meraviglia! Quasi quasi le preparo per la gara di Ju-jitsu di Matilde domenica mattina... farcite con salame, formaggio spalmabile e qualche fetta di prosciutto...Alle jutsuke in forma, è concessa qualche follia, dopo il peso della mattina...
    Baci
    Elli

    RispondiElimina
  22. Che belline, ci provo a prepararle, vediamo cosa esce!

    RispondiElimina
  23. Uh anche a me piacerebbe provarle! E anche io le avevo addocchiate in quel libro, ma me ne ero dimenticata! :P
    Ti son venute bellissime! :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  24. Sembra di sentire il profumino! Io stamattina me le sarei gustate con una bella cucchiaiata di marmellata fatta in casa ;o)
    Mi ero persa il tuo post di ieri, ma sono subito andata a leggermelo...ti scrivo qui: un grandissimo in bocca al lupo per l'uscita del tuo libro! Puoi star certa che a gennaio sarò anche io lì, in prima fila, in gioiosa attesa.
    Baci

    RispondiElimina
  25. A parte che mi è venuta di nuovo fame, a parte che ci starebbe proprio bene con una tazza di te caldo...uffa ma perchè sta tecnologia non mi lascia rubare un dolcetto???
    Un abbracciotto

    Ps: ho cambiato indirizzo mail, per cui la NL me la faccio arrivare sul nuovo indirizzo!!!

    RispondiElimina
  26. Mi hai convinto!!!domani le provo...son troppo invitanti!!!un caro saluto,peppe.

    RispondiElimina
  27. Belle ....bellleeeee !!
    da provare , grazie ciao

    RispondiElimina
  28. Nemmeno a me sembra che si sia compromesso niente!!! belle belle!!! smackkk

    RispondiElimina
  29. Cara Ely se queste meraviglie si possono gustare sia con il dolce che con il salato vanno benissimo!!
    bravissima come sempre tesoro!!
    bacioni

    RispondiElimina
  30. Questa è davvero una ricetta interessante.
    Una delle volte in cui mi potrò concedere un pizzico di lievito la faccio.
    Anche io ho i libri pieni di post it e memo di ricette che devo fare.
    Ora mi tufferò in quelli di Nigella e non vedo l'ora!!! :D

    RispondiElimina
  31. che fame a quest'ora!!!
    un bacio

    Stefy

    RispondiElimina
  32. Ely le foto così delicate e poetica rendono davvero giustizia a queste briochine superlative...Ho anch'io degli stampini in ceramica...mi sa che proverò a farle anch'io...anche se con i lievitati non vado d'accordo :-) ti abbraccio
    simo

    RispondiElimina
  33. Meno male che le hai preparate sono una vera delizia sembrano morbidissime. Ricetta salvata.Un abbraccio

    RispondiElimina
  34. Ho un debole per il pan brioche! Che fortunati i tuoi figlio che se lo possono gustare come meglio credono, dolce o salato! Voglio provare anche io questa tua meraviglia. Buon mercoledì

    RispondiElimina
  35. cara Ely, proverò anche io con il bimby allora! e ascolterò di buon grado i tuoi consigli.

    RispondiElimina
  36. grazie Ely per aver parlato di Parigi :) .
    queste brioches sono una delizia!
    baci

    RispondiElimina
  37. ma quanto son belle...soffici e cicciose come piacciono a me...chi ha orecchio per intendere intenda...se te ne avanzassero...sai dove portarle!

    RispondiElimina
  38. Non puoi farmi vedere queste cose a quest'ora!! Devono essere deliziosamente soffici, leggere e profumate....quanto vorrei poterne assaggiare almeno una :)

    RispondiElimina
  39. Grazie!!!!!
    Se le volete accompagare con il salato lasciate lo zucchero in questa quantità, se le volete come dolce invece aumentate un pochino.
    Io toglierei ancora un po di burro! Se le provate fatemi sapere! Un bacione

    RispondiElimina
  40. buooone!
    se ti va passa da me che c'è un nuovo post!

    RispondiElimina
  41. Ma quanto sono belle e morbide queste brioches brava!

    RispondiElimina
  42. lo so lo so il burro in Italia si usa poco ma a Parigi vanno con il burro a go go, complimenti sono ottime, facci sapere come vengono con meno burro

    RispondiElimina
  43. Hanno un aspetto morbidoso, e sono versatili, perchè buone dalla colazione, alla merenda.
    Un saluto
    Susy di ricotta...che passione

    RispondiElimina
  44. Sono delle nuvole di morbidezza, ci credo che sono finite subito.

    RispondiElimina
  45. Sono semplicemente grandiose Ely cara!!! Proprio come te!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  46. ma che belle che sono e gli stampi sono un'amore, baci

    RispondiElimina
  47. Certo che delle brioches cosi soffici, non possono durare a lungo!
    Molto belle anche le formine.

    RispondiElimina
  48. Hai ragione, capita anche a noi di vedere una ricetta, di decidere subito di volerla provare, e poi di non trovare mai il tempo o il momento giusto!
    Queste tue brioche sono davvero fantastiche!! Un sogno per la colazione!

    RispondiElimina
  49. Devo decidermi a toglierlo pure io quel post-it tra le pagine della ricetta delle parisienne ;) ma credo farò passare le feste prima di cimentarmi in un lievitato, se continuo a mangiare a Natale sostituirò il panettone!
    Belle belle e come Lucia le avrei spalmate di cioccolato :))
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  50. carissima ely eccomi finalmente nuovamente on line... sono stata senza pc per giorni.. mia figlia cn un colpo involontario l'ha buttato per terra e ho temuto il peggio.. per fortuna i dati sono salvi lo schermo è completamente in pezzi.. il nuovo pc è arrivato ieri.. piano piano mi riprendo dallo spavento e dallo stress... io adoro i lievitati e credo che le brioches siano in assoluto il mio "cibo" preferito.. sì, cibo generico perchè per me la brioche fa da cena, colazione, pranzo e spuntino ecco... proverò anche queste.... dall'aspetto sono favolose e in attesa del tuo libro che non vedo l'ora di comprare annoto queste;) un abbraccio grande e buona serata:*

    RispondiElimina
  51. PS: mi son dimenticata di chiederti di aggiornare la blogroll con il nuovo indirizzo http://www.oggipanesalamedomani.it
    ovviamente solo se ti fa piacere ;)

    RispondiElimina
  52. Quando mi inviti per un te? Oggi qui ha nevitato e qualcosa di caldo e morbido mi farebbe tanto piacere.
    Un bacione cara Ely
    Pat

    RispondiElimina
  53. Ovviamente non le ho mai fatte ma sono deliziose: a me fanno impazzire con un filo di burro e il prosciutto crudo. MMM!!!
    Grande Ely. Un abbraccio

    RispondiElimina
  54. Le foto sono così delicate che mi sembra di sentire il profumo di queste brioches doppio gusto ;)
    Un abbraccio grande cara Ely

    RispondiElimina
  55. Ma che belline queste brioches! Devo provarle!

    RispondiElimina
  56. Ciao Ely che meraviglia le tue briochine per non parlare delle foto...anchio uso il lievito madre in polvere e la tua ricetta la proverò sicuramente. un bacio ;)

    RispondiElimina
  57. Oddio tesoro!! Ma così piccine sono una meraviglia!! Pure io oggi ho impastato..challah... venerdì sul blog! ;)
    Ti mando un bacio e passo sempre anche se spesso a causa dell'uni non arrivo a lasciare commenti, sappi che ti voglio bene!:*
    un abbraccio,
    B.

    RispondiElimina
  58. sembrano davvero buone... certo le informazioni sulla loro conservazione son oun pò scarse.... hahaahhaahah ed inutili visto che non avanzerebbero comunque ahhaahahahaah

    RispondiElimina
  59. cNon le conosco, ma dall'aspetto sembrano molto buone, complimenti!!!

    RispondiElimina
  60. Ely, devono essere davvero buonissime e sono incantata dalle foto che hai fatto, belle, belle.
    Baci! Roberta

    RispondiElimina
  61. accetto un invito per colazione,io porto un termos di caffè al ginseng,ci stai?bacio e grazie,sai tu per cosa ^_^

    RispondiElimina
  62. carinissime, le voglio fare anche io, copio subitissimo. ciao kiara

    RispondiElimina
  63. ciao Ely che tenere che sono! alla prossima :)

    RispondiElimina
  64. Che bontà queste pagnottine, davvero golose solo a guardarle!!
    Complimenti Ely!
    un abbraccio
    Mari

    RispondiElimina
  65. Queste te le rubo e anche in fretta, perchè poi arrivano le feste il periodo post di diete varie... non mi preoccupa non sapere come rimangano due giorni dopo, tanto qui rischiano di finire prima di raffreddare del tutto!! Grazie, un bacio, Babi

    RispondiElimina
  66. bellissime e sofficissime ...io le mangerei con la nutella!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  67. Grazie a tutti! Vi auguro un w.e. bello e nevoso, noi siamo a casa per il ponte di San Nicolò patrono di Lecco

    RispondiElimina

Ho tolto la parola di verifica ai commenti, se volete potete commentare senza fare una visita oculistica prima
Grazie!