Benvenuti nella cucina di Ely

Mi chiamo Elena, ho 45 anni, sono sposata con Paolo che conosco da quando ero bambina e ho 3 figli Mattia 17 anni, Pietro 16 e Lucia 11, amo cucinare da sempre e da quando mi sono sposata ho provato, sperimentato e inventato. Il Capitano e i tre marinai si prestano molto volentieri ad assaggiare tutto quello che qui viene creato...

Dimenticavo qui siete i benvenuti! Tra farina e libri, un ago e una forbice, c'è lo spazio per un caffè e una chiacchierata in compagnia...

 factory  factory  factory

Pasta e fagioli a modo mio



Lo ammetto mi piace copiare! Solo in cucina però, alle superiori non ne sono mai stata capace, sapevo che non era corretto e piuttosto mi prendevo il mio 4 senza fiatare... In cucina però tutto è diverso, perché sono molto brava a copiare ma poi mentre faccio la ricetta nuovi ingredienti si inseriscono e altri non li ho in casa, così da creare una ricetta nuova e modificata. E' successo per questa pasta e fagioli, la ricetta originale è della bravissima Giuliana, da lei ho davvero copiato tanto, le sue ricette sono belle e di sicura riuscita. Poi in corso d'opera l'ho modificata e ci è piaciuta così tanto che ora è diventata la "nostra pasta e fagioli", l'ho rifatta più e più volte perché piace proprio a tutti. Alla sera è uno splendido piatto unico, soprattutto dopo una giornata faticosa in palestra per lo sportivo, dedicata allo studio per l'intellettuale, lavorativa per i due genitori e gioco-studiosa per la più piccola, un piatto che accontenta tutti i cuori affamati.

Torta di mele a cucchiai

| 57 bricioline di pane...


Come vi dicevo nell'ultimo post, di torte di mele non ne ho mai abbastanza, a volte ricette più sofisticate (poche perché io non sono così brava e ho poca pazienza nel fare le cose) a volte semplicissime come questa che vi propongo, l'ho rifatta tre volte in questa settimana e oggi una la devo consegnare alla mia zia Francesca. Perché vi chiederete voi? Perché essere una food blogger non è così facile, nessuno si accontenta più. C'è da preparare un pranzo in oratorio? Chiediamo alla Ely che lei ha tante idee nuove. I figli ritornano da scuola affamati? "Ma mamma hai fatto ancora la pastasciutta rossa?". C'è la gara di cucina alla giornata scout: "Mamma dammi una ricetta originale che mi faccia vincere...". La mia zia Francesca ha voglia di una torta? Lo zio Carletto sant'uomo vuole comprargliela ma lei no "Diamin la Elena l'è 'na foodblogger chela roba le, vori la turta dela mia neuda" - traduzione "Diamine la Elena è una food blogger, quella roba li (sottinteso una grande chef in cucina secondo lei), voglio la torta di mia nipote..."

Insalata autunnale di sedano rapa, uva e gorgonzola


Ci vuole un' insalata dopo un piatto di lasagne così! Ma le insalate non sono mica sempre smorte e senza sapore, questa che ho preparato l'altro giorno è delicata, dolce e piccante insieme e se poi ci aggiungiamo delle noci spezzettate il piatto è fatto. Ci sono ingredienti che a volte non conosciamo ma quando poi li assaggiamo ci lasciano sorpresi ed entusiasti, a me è successo con il sedano rapa, l'ho sperimentato già con questa torta salata, oggi con l'insalata e ne troverete altre di ricette con questo ingrediente così affascinante...

Lasagne classiche, sedute



Dai non mettetevi a ridere, le ho chiamate sedute e ora vi spiego il perché. Le lasagne sono un must della cucina italiana, ogni regione ha la sua ricetta e ogni famiglia a sua volta la tramanda di madre in figlia, o almeno per me è stato così. Con le lasagne della mia mamma non posso fare confronti, sono buone, anzi divine, punto! Ultimamente con mia grande soddisfazione le mie si stanno avvicinando... Le lasagne per noi sono un piatto della festa, quando si vuol gioire a tavola insieme, quando si vuole condividere con calma la settimana trascorsa o solo stare in compagnia senza fretta e senza pensieri. Questo piatto sono una coccola allo stato puro, morbide avvolgenti, molto molto condite, ecco perché le ho chiamate sedute, perché quando la porzione viene posta nel piatto, si "spatasciano" in tutta la loro morbidezza.... Quanta besciamelle e quanto ragù, a noi "ci piacciono" così...

La lentezza è un piatto di noodles con pollo e verdure


Da qualche tempo ho riscoperto il gusto della lentezza... Fino a qualche anno fa, facevo tutto sempre di corsa, con un'energia che a volte era fuori luogo, cercando di fare di tutto e di più e se alla fine non ci riuscivo mi sentivo imperfetta. Poi gli anni e una nuova consapevolezza mi hanno portata ad amare la lentezza. Per chi non è abituato ed è sempre frenetico e di corsa non è una cosa facile, ma io ora non ne posso più fare a meno. Lentezza è uscire la mattina con qualche minuto di anticipo per andare in ufficio a piedi, godere delle persone che si incontrano, dei bambini che frequentano il piedi bus, delle mamme affrante che devono lasciare i piccoli al nido, delle due signore anziane che ogni mattina mi chiedono le stesse cose ed io rispondo sempre alla stessa maniera. Lentezza è la domenica sera, quando sai che lei scrive il suo post settimanale e riuscire a leggerlo con calma, gustando il sapore delle sue parole... Lentezza in una giornata frenetica, è riuscire a farsi una doccia con calma, assaporando quel doccia schiuma ai frutti di bosco che hai comperato qualche settimana fa... Lentezza è riuscire, al rientro dall'ufficio e con tutta la casa da sistemare, a sfogliare per quei 10 minuti preziosi il libro della tua amica Marianna che stavi aspettando con ansia... Lentezza è rientrare alla sera dopo aver corso tutto il giorno per la spesa, per il taxinaggio ai figli, per i tuoi genitori che hanno bisogno di te, e regalarti un'ora di tempo in cucina per preparare un piatto di noodles caldo e confortante, sapendo che il resto della famiglia sorriderà nel vedere quello che hai cucinato...