Benvenuti nella cucina di Ely

Mi chiamo Elena, ho 46 anni, sono sposata con Paolo che conosco da quando ero bambina e ho 3 figli Mattia 18 anni, Pietro 17 e Lucia 12, amo cucinare da sempre e da quando mi sono sposata ho provato, sperimentato e inventato. Il Capitano e i tre marinai si prestano molto volentieri ad assaggiare tutto quello che qui viene creato...

Dimenticavo qui siete i benvenuti! Tra farina e libri, un ago e una forbice, c'è lo spazio per un caffè e una chiacchierata in compagnia...

 factory  factory  factory

Pesto e frittata con Agretti o Barba di frate

questa foto l'avevo nell'archivio da un pò di tempo scaricata da non sò dove, ecco di chi è questa foto grazie! se qualcuno la riconoscesse come sua me ne scuso e se vorrà la toglierò all'istante,purtroppo non ho travato nessuna foto gratuita che descrivesse gli agretti... e tante amiche mi chiedevano come fossero fatti.

Ebbene si.. anche io con gli agretti, è già due o tre blog che incontro e hanno delle bellissime ricette con gli agretti, io non ho copiato nessuno però, sono andata via semplice semplice e lissssiiiiaaa come l'olio, sapete che nella cambusa chi fà le cose semplici e veloci la vince sempre (anche sul tempo) e così è stato.
L'altro giorno vado dal fruttivendolo, quello da 1 Euro al kg che ha solo frutta e verdura di stagione e che ci vedo, gli agretti, sempre visti in questa stagione ma mai comperati. Questa volta dopo aver letto un pò di ricettine in giro me ne prendo subito due bei mazzi belli freschi e mentre li stò raccogliendo la signora vicina mi dice "sono buonissimi si mettono nel sugo o nelle frittate" e dllliiiin!!! lampadina accesa, frittata con agretti e se al posto del sugo mi invento un pesto? tanto il pesto si fà con tutto ora :-). Bene vengo a casa e l'indomani li preparo, consiglio, se sono freschissimi preparateli subito perchè si mondano e lavano in poco tempo, se aspettate uno o due giorni (come la sottoscritta) rischiate che qualche filo marcisca e l'operazione lavaggio si fà più difficoltosa comunque, ce l'abbiamo fatta, accompagnata dalle 4 stagioni di Vivaldi ascoltate all'ennesima potenza (di volume...mamma mia come mi piace....) pulisco e faccio bollire in pochissima acqua o al vapore i miei agretti dopo averli abbondantemente lavati in acqua bella fresca. Quando sono pronti li scolo e li lascio raffreddare e da qui partono le due ricette:

Pesto con gli agretti per 5 persone (non ho pesato gli agretti ma erano due mazzi belli grossi):



Ingredienti:
una manciatina di agretti bolliti, tolta dai due mazzi appena cotti
due cucchiai di pinoli
due cucchiai di formaggio di grana
3/4 cucchiai di olio evo
sale q.b.

preparazione:
faccio tostare i pinoli per qualche minuto, poi incorporo tutti gli ingredienti nel mixer e faccio frullare ben bene, deve risultare un pesto abbastanza denso quasi come una mousse, andrò a diluirlo poi con l'acqua di cottura della pasta, la foto della pasta non l'ho fatta ma quella del pesto si, ed era ottimo cremoso e molto delicato!


Frittata con agretti per 5 persone:


Ingredienti:
6 uova
1 bicchiere di latte crudo
un cucchiaio di formaggio di grana
sale e pepe q.b.
2 cucchiai do olio evo
1/2 cipolla

procedimento:
tagliate grossolanamente gli agretti precedentemente sbollentati, con una frusta montate bene le uova il latte il formaggio grana, sale e pepe e, quando il composto sarà bello spumoso, aggiungete gli agretti, a parte in una pentola capiente larga ma con bordo basso, fate rosolare la cipolla con l'olio, quando sarà dorata aggiungete il composto con gli agretti, fate cuocere lentamente con un coperchio, quando la parte sotto sarà bella cotta, capovolgete la frittata su un piatto piano e mettetela a cuocere dalla parte ancora cruda (lo sò che non mi sono spiegata... ma non sò come dirlo in altre parole... stasera sono un pò stanca... perdono...) quando sarà pronta servitela bella calda, ma è ottima anche fredda!!! da noi è finita prima di subito!!! a detta della ciurma e del Capitano era molto appetitosa!


Ma non è finita, vengo a casa vado in edicola e compero la rivista che mi piace tanto da qualche mese a questa parte "Cucina naturale" e che ci trovo??? tutte le proprietà degli Agretti o Barba di Frate e le condivido con voi.

BARBA DI FRATE, RICCA DI MINERALI

"La barba di frate, chiamata anche in altri parti d'Italia agretti o roscani, contiene una percentuale di potassio elevata, in equilibrio con sodio, oltre a caroteni, vitamina C e B3, ma è la sinergia con le notevoli quantità di calcio a renderli così mineralizzati oltre che in grado di stimolare i reni e la diuresi. L'azione diuretica e rimineralizzante è efficace anche per quanto riguarda i tempi di azione che sono rapidi, per cui un bel piatto di barba di frate è ideale anche solo se si vuole affrontare una giornata di disintossicazione o dopo un pasto particolarmente pesante e salato, il modo migliore di sfruttare le loro proprietà salutari è consumarli appena scottati in acqua non salata, con generosa dose di limone."
da "Cucina naturale di Maggio 2008"


PER SAPERNE DI PIU' guardate qui

31 commenti:

  1. Uffa ho appena spedito il mio commento e non lo vedo...io lo riscrivo, ok?Innanzitutto, congratulazioni per tutti i premi (meritatissimi!!) che ti arrivano dai vari blog. Poi, scusa l'ignoranza, cosa sono gli agretti? Magari dalle mie parti li chiamano in modo diverso (spero, sennò sai che figura...). Un bacione, Lilly.

    RispondiElimina
  2. Ma questi agretti sono i miei asparagi selvatici? Boh, dalla foto della frittata sembrerebbe di sì.
    Che dici?

    RispondiElimina
  3. Splendida idea quella del pesto! Non lo avevo mai sentito. Quanto mi mancano gli agretti! Un bacione, Alex

    RispondiElimina
  4. ohh..accipicchiolina che ricettine da leccarli anche il piattino ;-P
    grazie anche per le informazioni così interessanti.
    Ma lo vedi che i premi te li meriti tutti?
    Buona giornata tesoro
    Silvia

    RispondiElimina
  5. ma sai che non so cosa siano gli agretti? forse gli asparagi selvatici?comunque il tuo pesto è fantastico:-) sei passata dalla mia nipotina? ti lascio l'indirizzo
    http://ledeliziedellagiovaneeta.myblog.it/
    un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  6. uau... il pesto di agretti: ti si è scatenata al fantasia! Bello cremoso, davvero!

    RispondiElimina
  7. Non l'ho mai assaggiata, ma dall'aspetto sembra molto buona. Ciao, Stefano

    RispondiElimina
  8. Ecco confesso anche io di non sapere che sono gli agretti.......

    RispondiElimina
  9. Mi aggiungo alla lista di chi ignora gli agretti, dalla foto a me non sono sembrati asparagi selvatici piuttosto un'erbetta..facci sapere!!

    RispondiElimina
  10. Ciao a tutti!!! rispondo a qui in un unico commento perchè mi sembrate tutti interessati alla stessa cosa :-)))) vi scrivo quello che so io o meglio io li trovo sempre in questi periodi, non penso sia qualcosa di particolarmente ricercato perchè la trovo dall'ortofrutta a 1 euro al kg quindi sicuramente è una verdura abbastanza facile da trovare, i nomi che conosco sono Barba di Frate, Agretti e ho scoperto anche roscani, aggiungo anche nel post il link della Wikipedia che mi sembra molto esaudiente (si dice?) provate a chiedere al mercato o al vostro fruttivendolo, sono buonissimi teneri e il sapore da cotto ricorda un pò le erbette, non sono asparagi sevatici questo lo so di sicuro :-))) ora aggiungo il post, un grazie davvero a tutti voi per i bellissimi commenti e apprezzamenti che sempre mi fate!

    una buona giornata a tutti!

    RispondiElimina
  11. Non solo non li ho mai provati ma neppure mai visti dalle mie parti.....mi perdo una prelibatezza??
    buon fine settimana

    RispondiElimina
  12. ecco....agretti o barba di frate :) l'ho appena vista in un altro blog, ma mai provati...e sinceramente mai trovati neanche :-O però i piatti che hai realizzato sono molto invitanti!!
    baciotti

    RispondiElimina
  13. che bella ricettina!!! davevro invitante!!! il pesto sembra magnifico!!! un bacione e buon fine settimana!!!

    RispondiElimina
  14. Oh Ely..lo sai che anch'io li vedo sempre e non li faccio mai...l'altro giorno a Mimino che li voleva ho detto "no..ci vuole troppo a pulirli.." che bugiardissima, ma non sapevo come cucinarli..tu, invece, mi hai dato due bellissime idee!!! grazie! un bacino. Lety

    RispondiElimina
  15. L'unica volta che ho mangiato gli agretti non sapevo come cucinarli (mi piaceva il nome) e li ho fatti bolliti in insalata...mamma mia che orrore !!! Devo rifarmi, complimenti anche per i premi. Ciao e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  16. Eleonora ciao, diciamo che sono un buon secondo li puoi mangiare anche appena scottati con un goccio di limone e nelle frittate o nel sugo della pasta :-)

    Arietta grazie, si sai anche io avevo visto un paio di ricette e me li sono trovati dal fruttivendolo quindi li ho presi al volo :-)))

    Sara grazie cara, non sono cioccolatosi come le tue ricette :-))) il pesto era davvero molto buono!

    Lety cara.... povero mimino privato di un così buon contorno :-)))

    Emilia davvero? riprova magari scottandoli appena rimangono morbidi e croccanti!

    un bacione a tutti, scusate se non riesco a passare da voi, ma con a casa i bambini e con l'orto da fare e il balcone da sistemare questi giorni sono volati, ma non preoccupatevi che arrivo eccome se arrivo!!! un bacione e buon w.e., perchè domani è ancora SABATOOOOO ora vado a nanna, ho appena finito di fare i cracker, invasare la marmellata di fragole, impastare il pane per domani, sono stracotta....

    RispondiElimina
  17. grazie Ely, per la barba di frate non avevo mai idee interessanti

    RispondiElimina
  18. Di solito li mangio bolliti e conditi
    con olio e limone, non li ho mai provati con la frittata.......proverò
    Ma la tua cucina lavora a full immersion, non ti stracuocere troppo ah ah ah! Ciaoooo!!!a presto e riposati.......se puoi.

    RispondiElimina
  19. Ciao Ely! E' un sacco che non passo dalle tue parti! ..questa barba di frate sta spopolando nei blog..e io non l'ho mai assaggiata!..dovrò rimediare!

    RispondiElimina
  20. Elyyyyyy!!!Ho trovato gli agretti!!!...O così credo...Al Conad, confezionati in vaschetta da 300 gr e etichettati come "erbette Negus" ma alla vista sono identici alla tua foto! Ora preparo subito la frittata e poi ti dico...Baci Lilly!

    RispondiElimina
  21. Il pesto lo adotto subito, cosi da tre passo a quattro figli!! Eccezionale Ely, bravissima! Elga

    RispondiElimina
  22. Ma sai che non li avevo mai visti. Devo assolutamente cercarli e provarli.
    Un abbraccio e buona domenica

    RispondiElimina
  23. Fiorella grazie! un buon w.e. a te!

    Sara, figurati :-) per me è solo un piacere :-)))

    Astrofiammante è vero... a volte mi sembra di non smettere mai, ora per esempio ho finito di fare lo yogurt :-))) baci

    Bicece ciao carissima grazie mille di essere venuta a trovarmi :-) vero la barba di frate stà spopolando e infatti io appena l'ho visto l'ho presa :-)))

    Lilly mi fai morire!!! se troppo forte dopo dimmi come è venuta!!!!
    un bacione!

    Elga hai intenzione di fare il quarto figlio???? :-PPPPPP baciotti e grazie!!!!
    p.s. a me piacerebbe :-)))

    Camalyca ciao tesoro! cercali non penso siano merce rara, se li trovo qui :-)

    ragazzi ora vengo un pò a trovarvi!!!

    RispondiElimina
  24. Che vuoi che ti dica...la tua frittata di agretti ha avuto un gran successo...Giorgia la più piccola ha precisato che è la più buona che ho mai fatto e lei, di frittate, è una vera intenditrice!!Voto 10 e lode dunque! Baci Lilly.

    RispondiElimina
  25. Che bontaaaààà!!!
    Questa frittata mi ispira muchissimo!
    Complimentoni, brava Ely!
    Ciao
    Simo

    RispondiElimina
  26. Non li ho mai sentiti questi agretti...la prossima volta che andrò dall'ortolano ci farò caso!
    Queste ricettine sono proprio sfiziose!

    RispondiElimina
  27. quel pesto è di una cremosità esagerata! bravissima!
    bacioni

    RispondiElimina
  28. Ciao Ely, mi hai fatto venire in mente dei ricordi bellissimi! La mia adorata nonna mi preparava sempre la "barba dei frati" (lei li chiamava in piemontese ma io non lo so...). Li faceva bollire e poi li condiva solo con olio e limone e poi anche in frittata. Che bei ricordi! Grazie cara. ciao papu

    RispondiElimina
  29. Lilly ma che felicità!!! davvero sono contenta che sperimentiate le mie ricette anche perchè mica sono chissà che, però sono felice che sia piaciuta! un bacione!!!

    Simo grazie sono entrambi buoni :-)

    First kenz chiedi io penso che siano reperibili senza problemi :-)

    Nima grazie cara, si il pesto era davvero cremoso!!!

    Papu sono felice di averti fatto tornare alla tua infanzia :-)

    RispondiElimina
  30. La foto della barba dei frati è la mia, ma non me ne frega niente se vuoi utilizzarla, chiedo solo per un collegamento ipertestuale alla sorgente della pagina. Grazie! ;-)

    http://rubbahslippahsinitaly.blogspot.com/2005/04/barba-dei-frati.html

    RispondiElimina

Ho tolto la parola di verifica ai commenti, se volete potete commentare senza fare una visita oculistica prima
Grazie!