Benvenuti nella cucina di Ely

Mi chiamo Elena, ho 46 anni, sono sposata con Paolo che conosco da quando ero bambina e ho 3 figli Mattia 18 anni, Pietro 17 e Lucia 12, amo cucinare da sempre e da quando mi sono sposata ho provato, sperimentato e inventato. Il Capitano e i tre marinai si prestano molto volentieri ad assaggiare tutto quello che qui viene creato...

Dimenticavo qui siete i benvenuti! Tra farina e libri, un ago e una forbice, c'è lo spazio per un caffè e una chiacchierata in compagnia...

 factory  factory  factory

Di rosso Valentino e di torcetti saporiti...




Per  Albertino, ma non solo, per Andrea, Salvatore, Antonella, Chiara e chissà quanti altri nomi si potrebbero aggiungere e perché no per Mattia, Pietro e Lucia, potrebbero essere anche i miei figli ad aver bisogno un giorno di fare fisioterapia... e se non ce ne fosse l'opportunità? Mi ricordo ancora quando mio papà dopo essere stato operato per le due emorragie celebrali che purtroppo l'hanno reso infermo è stato subito considerato dai fisiatri e da tanti medici che in quel periodo lo hanno visitato, come senza speranza, senza possibilità di recupero... aveva 65 anni e un fisico che avrebbe reagito quasi miracolosamente nei due anni successivi..
"Signora mi spiace, quest'uomo non camminerà più..." ma davvero che soddisfazione grande poterlo vedere ora che si alza dalla sua sedia a rotelle, con le gambe malferme, ciondolante e con il suo bastone riesce a fare quella decina di metri che lo portano in giardino... certo, non si può dire che cammini, o almeno che non cammini come prima, lui che le montagne le scalava e le scopriva in lungo e in largo, ma riesce ad alzarsi dal letto, ad andare in bagno... insomma non è completamente immobile sulla sua sedia a rotelle... e tutto questo grazie a mia mamma che lo ha ribaltato per farlo camminare tutti i giorni, grazie ad un massaggiatore che accomagnandolo con le sue gambe gli ha insegnato a stare in piedi e grazie a tanti amici che con sacchetti di riso attaccati alla caviglia gli facevano fare ginnastica, con tanta pazienza e affetto lo hanno sostenuto... immaginatevi la voglia di un bambino, il desiderio di potersi spostare autonomamente o quasi... e pensate a quanti professionisti fanno tutto questo con il cuore, perché penso che tantissime medici e specialisti trasformino il loro lavoro in vocazione e quando si ha a che fare con i bambini non si può lasciare da parte il cuore, a volte si viene coinvolti anche se non si vuole... e allora proprio in questa giornata di dedicata all'amore e all'affetto verso tutti non solo verso la persona amata, ho chiesto ai miei bambini di preparare con me questi semplicissimi torcetti saporiti, gli ho spiegato a  quale iniziativa  partecipavamo, una  raccolta davvero speciale che la mamma di Albertino, Caris, ha pensato di regalare al reparto  di neuro-fisiologia della  Fondazione Santa Lucia di Roma  che rischia purtroppo di chiudere per mancanza di fondi.

Ingredienti:
2 rotoli di pasta sfoglia fresca



preparazione:

Accendete il forno a 200° e su una spianatoia stendete la pasta sfoglia. Con un cucchiaio stendete il patè sulla superficie e poi ritagliate delle striscioline con una rotella taglia pasta, io ho usato questa della linea Pedrini Eco, ricoprite con della carta forno alcune teglie rettangolari e disponete le striscie di sfoglia che avrete attorcigliato.
Fatele cuocere per circa 10-15 minuti, togliete dal forno e lasciate completamente raffreddare su una griglia. Gustatele in compagni delle persone che amate, mariti compagni e figli,  con un buon bianco e con il pensiero rivolto ad Albertino a Caris e a tutti i loro amici, penso che sia il miglior modo per festeggiare San Valentino!



55 commenti:

  1. Semplice ma di grande effetto.....

    RispondiElimina
  2. Bellissimi questi torcetti, e ancor di più la dedica fatta a queste persone che con il loro lavoro aiutano tante persone...
    Ciao

    RispondiElimina
  3. Bellissimo post e ammirevole la tua dedica... Bravissima Ely!!! sfiziosissimi i torcerti. Buona serata!

    RispondiElimina
  4. Mi sento coinvolta nel tuo racconto, lavoro in riabilitazione e i medici con cui lavoro potrebbero essere gli stessi che hanno dato quella brutta sentenza a tuo padre.....
    La soddisfazione di noi infermiere e degli stessi medici è grande quando dopo aver dimesso delle persone "senza speranza" te li vedi tornare dopo mesi o anche anni e non li riconosci più perché sono rifioriti.
    E sempre sono la volontà dei pazienti stessi o dei familiari(come nel tuo caso)di andare oltre i muri,in realtà molto
    fragili della medicina.
    Grazie per la ricetta e per la nobile causa.
    Bacioni
    Flavia

    RispondiElimina
  5. Bellissima ricetta per questi dolci angioletti.
    Baci.

    RispondiElimina
  6. Una ricetta fatta con questo spirito è ancora più buona e più bella. Una bellissima dedica. Sonia

    RispondiElimina
  7. Dei torcetti deliziosi, resi speciali dalla dedica a dei bimbi speciali!
    Un bacione

    RispondiElimina
  8. Incantevoli e sfiziosi!!! Bravissima, un abbraccio

    RispondiElimina
  9. che meraviglia! Scusa l'assenza, ma abbiamo avuto e abbiamo un periodo bello denso! Complimenti Helga e Magali

    RispondiElimina
  10. ci sono delle persone meravigliose nel mondo, e delle volte le incontriamo nei nostri momenti peggiori... come se fossero lì solo per questo.
    sei stata davvero dolce a dedicarli a tutti questi piccoli angeli che hanno iniziato la loro vita in salita ma con l'aiuto di queste persone speciali, delle loro mamme e i loro papà ce la fanno anche loro!
    notte
    Vero

    RispondiElimina
  11. Bravissima Ely per la forza che hai e che sai dare e per questo post dedicato a queste persone tanto brave.
    Brava anche per questi stuzzichini tanto sfiziosi.
    Baci.

    RispondiElimina
  12. bellissima idea quella che hai avuto...ammirevole gesto...brava

    RispondiElimina
  13. Brava Ely, ho letto dell'iniziativa!appena sistemo qualcosa di allegro per un bimbo lo ricorderò anche io!
    Per ora non posso che apprezzare la dolceza del post.un bacione!

    RispondiElimina
  14. Deliziosi questi torcetti e splendida l'iniziativa, ho aderito pure io! Un abbraccio Ely e buona settimana!

    RispondiElimina
  15. Ho sentito al Tg che questa struttura di eccellenza rischia di chiudere per mancanza di fondi, una vergogna. Un abbraccio e buona giornata.

    RispondiElimina
  16. Potrebbero essere tutti nostri figli..trovo questa iniziativa bellissima!!
    E la tua ricetta è un delizioso contributo,bravissima bella bionda!!
    UN bacione!!

    RispondiElimina
  17. semplici e gustosi... li adoro!!! bravissima tesoro!!! un bacione e buona giornata!!!

    RispondiElimina
  18. una favolosa e sfiziosa ricetttina per un’importante e nobile causa... un baciotto

    RispondiElimina
  19. Bellissime parole cara, sono d'accordo con te. Una bella ricetta semplice ma piena d'amore! baci.

    RispondiElimina
  20. Ciao Ely, davvero toccante il tuo post di san valentino, compresa la semplicità della ricetta da rifare coi bimbi... grazie di cuore!

    RispondiElimina
  21. Tesoro non potevi trovare ricetta più sfiziosa per tanti bambini super speciali...e non potevi trovare parole più adatte e dolci.

    RispondiElimina
  22. una storia bellissima ed una iniziativa ancora più bella, è giusto sostenere le buone cause

    RispondiElimina
  23. Che bello, sei proprio speciale.. e la ricettina, gustosissima!

    RispondiElimina
  24. Lodevole iniziativa e ricetta semplice ma gustosissima.
    Fabio

    RispondiElimina
  25. buonissimi.. sono dei biscottini che adoro con il caffè!

    RispondiElimina
  26. Brava Ely....per il post, per la dedica e per la ricetta ^_^
    Baci!!

    RispondiElimina
  27. Bellissimo post e bellissimo messaggio.

    RispondiElimina
  28. Niente San Valentino per noi, per i torcetti hanno un aspetto delizioso!!

    RispondiElimina
  29. Carini i torcetti...e buoni: sono sempre apprezzati da tutti...bella la foto!
    simo

    RispondiElimina
  30. Che meraviglia Ely, fai delle foto che rendono le tue ricette ancora più interessanti. Resto sempre affascinata quando passo qui da te e sono lieta d’aver trovato la tua cucina virtuale per le vie dei blog! E grazie per aver sensibilizzato tutti noi per questa iniziativa che condivido subito sul mio spazio,

    RispondiElimina
  31. brividi, ebbene si me li hai fatti salire... sai il mio bimbo frequenta terapia logopedia alla ns.famiglia: niente di grave anzi è forse fin troppo sveglio, ma serve anche questo per un piccolo disturbo fonetico. capisco molto bene alcuni problemi, frequentare certi luoghi aprono non solo il cuore ma anche la mente, fanno capire qnt possano fare le menti umane per salvare la vita ma a volte sono i loro piccoli gesti, oltre a quelli professionistici, a cambiare il corso duro delle terapie. Una loro carezza vale più che un regalo, una loro parola ti fa passare il magone, un loro sorriso ti rinfranca la tua decisione di proseguire. Un bacio grosso al tuo papi... e se le montagne non le scala più, le può vedere e sentire... anche per merito tuo!

    RispondiElimina
  32. Ma che meravigliosa idea da preparare per un aperitivo! Una pasta sfoglia in freezer di solito ce l'ho sempre, per le emergenze... tocca solo che mi produri un buon paté di olive... grazie!

    RispondiElimina
  33. Che bel post, Ely!!!! Ti abbraccio forte !

    RispondiElimina
  34. Ely non so se i tuoi post mi piacciono di più per i testi o per le ricette.
    Sei una persona così sensibile e riesci a toccare il cuori di chi legge.
    Bellla ricetta ma soprattuto parole stupende!

    RispondiElimina
  35. mmmhh!! Che buoniiii!! Davvero sfiziosissimi!! Bravissima!

    RispondiElimina
  36. Sono bastate queste poche righe per capire chi sei e di che stoffa sei fatta. Sei una grande donna e ce ne vogliono di donne come te, colonne portanti. Grazie per aver acceso i riflettori su queste realtà, su questa gente che fa tanto e di cui non si parla mai abbastanza. Grazie

    RispondiElimina
  37. Una foto bellissima per questa gustosa e semplice ricetta :)

    RispondiElimina
  38. Splendida iniziativa, e buoni i torcetti...
    Quanto è grande il tuo cuore cara!
    baci

    RispondiElimina
  39. Davvero invitanti e sono sempre un caldo e rinquorante spizzico.. bacissimo

    RispondiElimina
  40. Hai avuto un'ottima diea.. quel patè deve essere ottimo! smackk .-D

    RispondiElimina
  41. mi hai toccato molto con le tue parole..un bacio

    RispondiElimina
  42. bellissima dedica tesoro e grande ricetta perfetta nella sua semplicità!!!baci imma

    RispondiElimina
  43. Grazie Ely, per il post, per avermi fatto conoscere la Fondazione Santa Lucia e per il sorriso che metti in tutto quello che fai e che "si sente" anche attraverso il monitor :)

    I torcetti sono golosissimi :D

    RispondiElimina
  44. Carissima ritrovo nelle tue parole parte della mia storia, o meglio quella di mia madre, che ancor oggi usa la sedia a rotelle....ricetta semplice e perfetta per una nobilissiame GRANDE causa.

    Buona serata ^_^

    RispondiElimina
  45. ElyCara, che bellissime parole, mi hai davvero toccato il cuore. CI sono esperienze che, anche se difficili e dolorose, se condivise accendono mille fiammelle di speranza. Grazie per averci dato tutto questo. Un abbraccio

    RispondiElimina
  46. fantastica testimonial.....dal cuore grande, bacio.

    RispondiElimina
  47. Adoro gli sfizi di pasta sfoglia!!!Smack!!

    RispondiElimina
  48. Una ricetta molto sfiziosa fatta con il cuore per una nobile causa. I fisioterapisti sono importantissimi. Sono felice che con l'affetto e la premura della famiglia e degli amici tuo padre sia riuscito a ottenere un importante traguardo. Bellissime parole le tue. Un bacione

    RispondiElimina
  49. Complimenti per la ricetta, ma anche per le parole sempre adeguate e non banali! Un bacione... ho dato uno sguardo su google map a Vaprio d'Adda...forse ce la posso fare...ti farò sapere!

    RispondiElimina
  50. Di sicuro buonissimi, oltre che belli da vedere. Perché in cucina anche l'occhio vuole la sua parte ;-)

    RispondiElimina
  51. ma che bontà mia cara!
    ultimamente sforni ogni giorno delle cose veramente squisite...

    RispondiElimina
  52. uffi uffi mi ero persa questa delizia!
    che belli e che buoni, saporiti...saporitissimi!

    RispondiElimina

Ho tolto la parola di verifica ai commenti, se volete potete commentare senza fare una visita oculistica prima
Grazie!