Benvenuti nella cucina di Ely

Mi chiamo Elena, ho 46 anni, sono sposata con Paolo che conosco da quando ero bambina e ho 3 figli Mattia 18 anni, Pietro 17 e Lucia 12, amo cucinare da sempre e da quando mi sono sposata ho provato, sperimentato e inventato. Il Capitano e i tre marinai si prestano molto volentieri ad assaggiare tutto quello che qui viene creato...

Dimenticavo qui siete i benvenuti! Tra farina e libri, un ago e una forbice, c'è lo spazio per un caffè e una chiacchierata in compagnia...

 factory  factory  factory

Plum cake alla farina integrale di kamut

Ieri festa del papà e anche se ero appena uscita da una delle mie potenti crisi di MDT (per chi non lo sapesse Mal Di Testa) volevo fare qualcosa di veloce ma gustoso e girovagando sul blog La Dolcetteria ho trovato questa torta che io ho trasformato con alcune modifiche agli ingredienti e alla forma, facendola diventare un plum cake (non sò perchè questa forma mi piaccia particolarmente ma la scelgo spesso per i miei dolci). Avevo la farina integrale di Kamut in casa e così ho provato.

Ingredienti:
230 gr di farina integrale di kamut
2 uova
160 gr di zucchero
1/2 bicchiere di olio di semi
1 yogurt naturale magro
1 cucchiaio da tè di grappa
50 grammi di mandorle con la buccia macinate(ci stanno meglio come visione estetica perchè danno quel tocco di marroncino )
1/2 bustina di lievito (perchè l'avevo già cominciata)
1 bustina di vanillina
e il succo di un'arancia
zucchero di canna integrale per spolverizzare

Procedimento:
ho messo tutti gli ingredienti ne bimby e ho fatto mescolare a velocita 5/6 per circa 2 minuti aiutandomi con la spatola, questo procedimento lo potete fare sia in una ciotola sbattendo bene con un cucchiaio di legno o nel miker, unendo tutti gli ingredienti e mescolando con le lame, ho messo il composto in uno stampo da plum cake e fatto cuocere per 1 ora a 180 gradi, se si dora troppo in superficie mettere un foglio di carta stagnola, fare la prova con il nostro oramai famosissimo stecchino e se cotto togliere dal forno. Io l'ho spolverato con zucchero di canna integrale ed è veramente buono buono buono, la farina di Kamut, le mandorle e lo zucchero integrale gli danno quel tocco in più!!!!

Note:
sulla ricetta originale Dolcetto dice che le calorie sono circa 298 a porzione, magari qui anche un pò meno perchè non ho messo le gocce di cioccolato e lo yogurt è magro, ma mi sembra che per un dolce sia più che sufficientemente leggero :-), il risultato finale per il tipo di farina, è molto compatto non tanto soffice perchè la farina di Kamut, questo anche nel pane, è abbastanza pesante, ma il gusto con il succo d'arancia e le mandorle è veramente squisito. Ideale da intingere nel latte o nel caffè alla mattina o per una buona merenda.
Curiosità sulla provenienza del Kamut:
"Si narra che dopo la Seconda Guerra mondiale, un pilota americano affermò di aver raccolto una manciata di semi di questo cereale in un sarcofago rinvenuto in una tomba in prossimità Dashare in Egitto. Affidò trentasei semi ad un amico che li inviò a suo padre, agricoltore della Montana, negli Stati Uniti. Questo lì seminò, ottenne un piccolo raccolto che distribuì poi come curiosità alla fiera agricola locale. Sulla scorta della leggenda, secondo cui i semi provenivano da una tomba egiziana, il cereale fu battezzato “grano del re Touth”.La novità tuttavia, perse abbastanza rapidamente la sua attrattiva e l’ex cereale cadde di nuovo nell’oblio. Nel 1977, uno degli ultimi recipienti del “grano del re Touth” fu ritrovato nella casa di Mack e Bob Quinn, agricoltori del Montana. Bob,figlio di Mack, era ingegnere agronomo e biochimico e comprese il valore di questo cereale speciale. I Quinn selezionarono una serie di semi dal recipiente e cercarono di moltiplicarli nel corso dei dieci anni successivi. Le loro ricerche rilevarono che questo tipo di cereali provenivano dalla regione fertile che si estende dall’Egitto alla Mesopotamia. I Quinn lo ribattezzarono “Kamut”, un antica parola egizia per indicare il grano. Gli egittologi sostengono che originariamente Kamut significava “anima della terra”.Nel 1990, il Ministero dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) dichiarò il cereale varietà protetta, con l’appellativo ufficiale di Qk-77. Inoltre i Quinn depositarono il nome Kamut come marchio commerciale".

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Cucina e Cantina IO KAMUT... E TU? 


20 commenti:

  1. Bello il cake con farina di kamut
    adatto anche per i celiaci, va beh, dovrò bagnarlo in un bel
    cappuccino.
    bacio
    Nino

    RispondiElimina
  2. Questo dolce ha un'aria molto invitante !!!

    RispondiElimina
  3. caro Nino, nel cappuccino è la morte sua!!! con la schiuma poiiiii mmmmmm
    Marcy è davvero buono!!! baci

    RispondiElimina
  4. Bello questo plum cake.... mi sa di soffice e profumato complimenti!!! Ely ascolta vorrei linkarti tra i preferiti spero non ti dispiaccia.... se ci sono problemi me lo fai sapere ok??? baci Alessia

    RispondiElimina
  5. Alessia dispiacermi??? scherzi sono onorata, grazie mille!!!!

    RispondiElimina
  6. Se riesci con queste meravigliose ricette perchè no con le uova di cioccolato? Basta un poco di manualità e a te non manca di sicuro!

    ciao

    RispondiElimina
  7. grazie mattop magari mi cimenterò l'anno prossimo per quest'anno provo la colomba :-)))

    RispondiElimina
  8. Che brava...e per un'archeologa conìme me la storia del kamut è proprio la ciligiena sulla torta...mi hai convinta a comprarla...grazie per avermi inserito tra i preferiti...ti linko tra i miei! baciiii

    RispondiElimina
  9. Grazie a te Polinnia!!!! anche a me ha affascinato la storia... una farina antica e regale...

    RispondiElimina
  10. Wow wow wow mi sa che lo proverò appena riesco a trovare la farina di kamut... mi piacciono queste cose un po' particolari!! Ti ho invitato a un meme fotografico.. passa da me a vedere :)
    Baci Silvia

    RispondiElimina
  11. a me piace il kamut...ha un sapore che trovo rustico ed aristocratico nello stesso tempo!!!! non soperchè...ma penso sempre così quando lo uso...forse per la sua antichità....;) Lo

    RispondiElimina
  12. brava Lo quando faccio il pane o qualche dolce mi sembra di usare qualcosa di prezioso, anche perchè il suo costo comunque è forse uno dei più alti tra le farine :-)))
    baci

    RispondiElimina
  13. Anch'io amo molto il plum cake come "forma" per i dolci... se fosse per me farei solo cake e muffin!! Sarà che sono veloci da fare e da tagliare! I muffin poi si addentano direttamente!!
    Ti è uscito benissimo!
    Buona Pasqua Ely!

    RispondiElimina
  14. Molto interessante: la farina di Kamut mi incuriosisce molto: se riesco a trovarla, proverò questa ricetta.
    Ciao

    RispondiElimina
  15. Mi piace questa idea alternativa ! Mi copio anche il tuo link per visitarti più spesso.
    Un augurio di una serena Pasqua.

    RispondiElimina
  16. Ciao Ely, il sale affumicato lo puoi comprare online, cosi' come io dovro trovare la farina di kamut che non trovo in supermercato.Voglio provare questo tuo Plum cake. Una felice Pasqua
    :-)** Mariluna

    RispondiElimina
  17. intrigante questo cake....devo imparare ad usare questo tipo di farina....ti lascio gli auguri di una buona Pasqua a te e tutta la tua famiglia...ti lascio gli auguri anche da parte di lytah che ha il telefono rotto e non si può connettere:-) un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  18. grazie Mariluna lo cerco subito io amo acquistare on-line :-))) grazie Annamaria e ringrazia lytah da parte mia e a tutti voi che siete venuti a trovarmi gli auguri di una Pasqua davvero serena e piena di pace da godere con le persone che amate...
    un bacio Ely

    RispondiElimina
  19. Bello questo plum kake mi puoi dire se posso sostituire direttamente senza problemi la farina di grano a quella di kamut?

    RispondiElimina
  20. sicuramente non penso ci siano problemi, fammi sapere se è andato bene :-) ciao!

    RispondiElimina

Ho tolto la parola di verifica ai commenti, se volete potete commentare senza fare una visita oculistica prima
Grazie!