Benvenuti nella cucina di Ely

Mi chiamo Elena, ho 46 anni, sono sposata con Paolo che conosco da quando ero bambina e ho 3 figli Mattia 18 anni, Pietro 17 e Lucia 12, amo cucinare da sempre e da quando mi sono sposata ho provato, sperimentato e inventato. Il Capitano e i tre marinai si prestano molto volentieri ad assaggiare tutto quello che qui viene creato...

Dimenticavo qui siete i benvenuti! Tra farina e libri, un ago e una forbice, c'è lo spazio per un caffè e una chiacchierata in compagnia...

 factory  factory  factory

Basta saperlo...

Rubrica di Bio-detersivi trasmessa in mondovisione per voi su
NELLA CUCINA DI ELY
&
GALLINE 2ND LIFE

ELIMINARE I CATTIVI ODORI

Broccolando broccolando abbiamo scoperto che la cosa più fastidiosa per tutti è l'odore puzzoloso che lascia! Un barbatrucco personale è quello di accendere una candela in casa, che magicamente fa sparire l'odoraccio. Ma girovagando nella rete abbiamo trovato una serie di consigli utili, caratterizzati per la semplicità della soluzione e il loro impatto zero sull'ambiente:

Per eliminare i cattivi odori del cavolo o di altri cibi:
- durante la cottura, mettete a bollire a parte in un pentolino acqua e aceto,
- aggiungere un pezzo di pane raffermo dentro l’acqua di cottura dei cavoli (alcuni consigliano di mettere il pezzo di pane sul coperchio semichiuso della pentola in modo che il vapore lo colpisca),
- durante la cottura mettere un pezzo di limone con l'acqua o1 cucchiaio di latte o un goccio di aceto o una foglia di alloro,
- mettere l'aceto in una tazzina di caffè e posizionarlo sopra il coperchio (occhio se casca!)
- aggiungere all’acqua di cottura un paio di noci lavate,
- infine qualcuno diceva di raggirare l'ostacolo abituandoci poco a poco all'odore del cavolo in modo da non essere più succubi di questa grave intolleranza nei confronti del cavolo.

Per eliminare invece gli odori di fritto invece:
- mettere un pezzetto di buccia di limone nell'olio bollente (questo funziona e lascia un aroma limonoso che io personalmente adoro) oppure un pezzo di mela o la gamba del sedano,
- far bollire, mentre si frigge un pentolino d’acqua con delle spezie, erbe aromatiche e/o pezzi di limone o aranci,
- far bollire il pentolino con l'aceto al termine della frittura.

Per il frigo, i mobiletti o la pattumiera mettete invece una tazzina di bicarbonato che assorbe gli odori, per eliminare gli odori di cipolla o pesce dai taglieri di legno usate il limone o un pochino di detersivo per piatti homemade!
Per la lettiera del gatto aggiungere un cucchiaio di argilla verde e\o di bicarbonato come consigliato da Vivere Verde. Le nostre amiche inoltre ci consigliano come evitare odori sgradevoli se si ospita un cane.

Per quanto riguarda le stoviglie ricordatevi di usare sempre acqua fredda, perché quella calda fissa gli odori, di mettere nell'acqua di ammollo le bucce di limone (quando li spremete non buttatele, usatele per l'acqua dei piatti o dei pavimenti).

Se oltre ad eliminare gli odori desiderate profumare la casa usate gli olii essenziali facendoli evaporare con un po' d'acqua in un'apposita lampada, controllate che siano olii essenziali e non essenze. Quest'ultime non hanno la garanzia di aver subito un processo di estrazione naturale ed esente da sostanze chimiche.
Infine pensateci davvero bene e non cadete nella trappola della pubblicità che vi offre mangia odori spray o profumatori d'ambiente.
Sia perché nell'acquistarli sarete direttamente responsabili di un aumento inutile di rifiuti (poco riciclabili: pensate agli imballaggi e ha tutti gli aggeggini di cui sono composti, spesso non divisibili e che finiscono nel nero, poi bruciati negli inceneritori poi respirati da chi ci ha messo tanto per avere una casa profumata), sia perché sono chimici e quindi potenzialmente dannosi per la salute, sicuramente più dannosi di un prodotto naturale.

Avete altri consigli semplici e casalinghi per scacciare gli odori? Se ce li indicate li inseriamo nella nostra lista!

INDICE Basta Saperlo:

Lavandini intasati



18 commenti:

  1. Grazie!! post davvero utilissimo!! veramente basta saperlo!

    baci :)

    RispondiElimina
  2. grazie per le dritte...sempre utilissime...!!! Un bacione Paola

    RispondiElimina
  3. Che bella rubrica Ely!
    Per quanto riguarda gli odori li ho risolti mettendo a cuocere, sia i fritti che il cavolfiore a vapore, fuori in una cucina da...campo!Per il resto mi terrò il promemoria a questo post utilissimo. Grazie ed una buona Domenica!

    ivi

    RispondiElimina
  4. che bei consigli...grazie mille
    baci Enza

    RispondiElimina
  5. ciao bella!!! come va??? il tuo blog diventa sempre più bello!!! un abbraccio buona domenica

    RispondiElimina
  6. Che consigli preziosi, i tuoi!
    Li annoto immediatamente!

    Ma bellina la nuova veste del blog ;)

    *

    RispondiElimina
  7. Ultimamente anche io mi sono data ai bio detersivi, ho provato quello per i piatti con i limoni, ed e' venuto una meraviglia, ottimo anche per pulire i fornelli. Baci

    RispondiElimina
  8. Grazieee.. mi fa piacere che ti è piaciuta il mio blog ed abbiamo le stesse passioni... e inoltre il tuo è molto interessante....

    RispondiElimina
  9. molto interessanti questi consigli...Grazie...

    ma ora ne ho uno io...

    ho letto che per togliere odori dalle mani tipo pesce o cipolla vendono delle palline da strofina che altro non sono che in acciaio...e quindi..invece di comprarle io le strofino nei rubinetti!!!
    funziona...

    ciao ciao!!

    RispondiElimina
  10. ottima idea, mi è venuta voglia di cucinare il cavolo per fare la prova :-)
    Baci

    RispondiElimina
  11. Un post davvero da taggare, utile, ben suddiviso, e sintetico.
    Tu e la gallinella avete fatto un ottimo lavoro, brave!

    RispondiElimina
  12. Siete troppo forti ragazze!!!
    da oggi in po quando friggerò i miei chili di melanzane per la caponata metterò un gambetto di sedano :) e accenderò una candela quando cuocerò i cavoli, che in effetti fanno un odorino un tantino fastidioso...
    un bacioneee

    RispondiElimina
  13. Sara grazie cara!

    Paola ciaooo

    Snooky basta davvero poco vero?

    Ivana ma se non ho il posto per la cucina da campo può usare questi consigli :-)))))))))))))

    Enza grazie ciaoooo

    Manu cara grazie!!!

    Tartina ciao e grazie per i complimenti

    Lisa ciaoooo oramai in casa mia l'aceto và alla grande :-)))) e anche quello per i piatti :-)))

    Alessia grazie della visita e benvenuta!

    Unika ricambio il tuo bacio con affetto

    Morena grazie e che bel consiglio prezioso lo provo sicuramente :-)))

    Elena ciao e hai fatto la prova? fammi sapere

    Fiordisale il maggior lavoro lo fà la Gallinella :-)))

    Viviana grazie prova e vedrai :-)))

    un grosso abbraccio a tutte voi :-)

    RispondiElimina
  14. grazie, questo post è veramente utilissimo!!!

    RispondiElimina
  15. Che bel post davvero utile, io ho già provato il detersivo fatto in casa anzi lo devo proprio rifare!

    RispondiElimina
  16. Muffin grazie!

    Firesil85 le buone abitudini bisogna mantenerle :-)))

    Grazie a tutti!!!!

    RispondiElimina

Ho tolto la parola di verifica ai commenti, se volete potete commentare senza fare una visita oculistica prima
Grazie!