Benvenuti nella cucina di Ely

Mi chiamo Elena, ho 46 anni, sono sposata con Paolo che conosco da quando ero bambina e ho 3 figli Mattia 18 anni, Pietro 17 e Lucia 12, amo cucinare da sempre e da quando mi sono sposata ho provato, sperimentato e inventato. Il Capitano e i tre marinai si prestano molto volentieri ad assaggiare tutto quello che qui viene creato...

Dimenticavo qui siete i benvenuti! Tra farina e libri, un ago e una forbice, c'è lo spazio per un caffè e una chiacchierata in compagnia...

 factory  factory  factory

"Taròz" tipico contorno Valtellinese e dell'alto Lago di Lecco


Eccomi!!!!! la primavera è arrivata almeno dalle mie parti nel pomeriggio un bel caldino e la voglia di cucinare e ritornata con lei, questo piatto l'ho scoperto in una cena aziendale dove un collega che ha l'hobby per la cucina ed è anche molto bravo, ha preparato come contorno, il "taroz" è un piatto tipicamente Valtellinese e dell'alto lago di Lecco fatto di materi prime povere che erano alla portata dei contadini e che potevano permettersi tutto l'anno, il mio collega mi diceva che la parola "Taròz" nel dialetto Valtellinese significa mescolare e questo piatto è davvero un bel modo di mescolare degli ingredienti semplici e genuini che lo fanno diventare una bontà sovraumana, per mangiarlo non bisogna essere a dieta ma ne vale la pena credetemi, da quando l'ho scoperto lo faccio spesso ed è sempre un piacere.... è un contorno che accompagna i salumi stagionati ma può essere anche un secondo completo accompagnato da un buon bicchiere di vino, le notizie che mi riportava il mio collega dicevano che gli ingredienti principali sono, patate, formaggio, fagiolini, ma siccome a volte avanzavano altre verdure e il prosciutto o la pancetta nulla toglie se uno vuole di volerle aggiungere alla ricetta, quella che ho fatto io e la ricetta tradizionale.

Ingredenti :
1 kg di patate
500 grammi di fagiolini o cornetti
400/500 grammi di formaggio casera (la quantità dipende dalla ricchezza che volete dare alla ricetta)

70 grammi di burro

1/2 cipolla

qualche foglia di salvia

sale e pepe q.b.


Preparazione:

In una pentola capiente fate bollire in acqua salata le patate (pulite e a tocchetti) e i cornetti (puliti e a tocchetti) quando saranno cotti scolateli e con una forchetta schiacciateli grossolaneamente, in una pirofila mettete il composto di verdure e il formaggio a pezzetti pepate e salate se ce ne bisogno e mettete tutto in forno a 200 gradi fino a quando il formaggio si sarà sciolto e la crosticina sarà bella dorata, nel frattempo fate rosolare la salvia e la cipolla con il burro, quando la cipolla si sarà dorata versate sul "Taròz" che avrete tolto dal forno e servite ben caldo con i salumi... credetemi tanto semplice ma veramente ottima, buon appettito
!!!

p.s. e doveroso avvisarmi che una volta provato non potrete più farne a meno :-))))

39 commenti:

  1. Non lo conoscevo proprio!!! Che buono che dev'essere.....

    RispondiElimina
  2. Col freddo che fa è un piatto magnifico...ma anche se fa caldo!!!!

    RispondiElimina
  3. ricettina strepitosa!

    beate te che è arrivata dalle tue parti la primavera, baci.

    RispondiElimina
  4. ma che bontà, fa venir voglia di provarci subito!

    RispondiElimina
  5. deve essere buonissimo...un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  6. mmmmm...da provare...grazie per la ricetta...!!! Un bacione Paola

    RispondiElimina
  7. non conoscevo questo contorno cosi ricco e gustoso, verrò in zona a provarlo sicuramente

    RispondiElimina
  8. ottimi veramente... lo confezionati anch'io e devo dire che me li hanno mangiati in un boccone... e poi sono piatti della mia zona, che dire viva la valtellina e la brianza
    ciao
    dolci-pensieri.it
    by sere c.

    RispondiElimina
  9. Ciao mi chiamo Stefania,ti ho scoperto solo oggi,quindi passerò spesso a trovarti.
    In quanto alla ricetta , un contorno veramente squisito da provare sicuramente presto.
    Ciao, buona giornata!!!!

    RispondiElimina
  10. Ely ciao carissimaaaaaaaaa! E' un piacere ritrovarti con queste prelibatezze :-P e sono certa di quel che dici... una volta provato un piatto simile non si dimentica :-)
    Come stai? Io tutto bene direi, mi spiace solo essere mancata così tanto ma spero di rifarmi ;-)
    Ti lascio un baciotto e a presto!
    taty

    RispondiElimina
  11. Ciao! molto buono questo piatto unico!! e davvero saporitissimo!!
    bacioni

    RispondiElimina
  12. ciao Ely, grazie della visita che ricambio volentieri, buono questo taroz, non lo conscevo grazie per questa ricetta ciao a presto Reby

    RispondiElimina
  13. Non lo conoscevo, ma deve essere golosissimo!
    Bacioni

    RispondiElimina
  14. Ciao! oggi gironzolando per il web ho trovato il tuo blog, è davvero carinissimo!!Ho assaggiato un sacco di cose valtellinesi ma i taroz proprio mi mancavano all'appello! Se mai finirà qst cavolo di dieta, voglio subito recuperare qst lacuna!!!Buona giornata!

    RispondiElimina
  15. Ciao Eli ma che bel blog che hai!
    ti aggiungo tra i miei contatti

    RispondiElimina
  16. deve essere davvero molto appetitoso, da provare!!!
    complimenti per il tuo blog, mi piace tantissimo, e grazie per la visita!!!
    Ciao
    Maria Rosa

    RispondiElimina
  17. Ciao Ely,
    davvero una ricetta appetitosa, prendo nota.
    Un abbraccio,
    Stefano

    RispondiElimina
  18. mammamia che delizia! ma deve essere buonissimooooo!!!!!grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
  19. Sono passata a salutarti e ringraziarti per la visita. Mi hai anche fatto vnire fame...

    RispondiElimina
  20. ma come si fa a dimenticare una cosa così buona!! bravissima deve essere delizioso!

    bacione tesoro ...:-P scusa la latitanza!

    Silvia

    RispondiElimina
  21. mai procato ma è davvero invitante! mi piace questa ricettina

    RispondiElimina
  22. Susina è davvero strepitoso!!!! ciaooo

    Simo scoperto per caso e più lasciato :-)

    Mammazan qui non fà freddo ma noi lo mangiamo comunque :-)

    Snooky grazie cara!

    Mary grazie e ciaooo

    Dama del bosco provaci è davvero semplicissimo ma il risultato è strepitoso :-)))

    Unika si davvero buonissimo :-)

    Paola cia e prego :-)))

    Gunther devi provarlo :-)

    Sere anche tu testimoni che è un piatto prelibato vero? Brianza e Valtellina che bel connubio :-)))

    Stefi ciao e benvenuta :-) provalo!!! ciaooo

    Taty che bello sai riaverti qui!!! sono proprio felice, io direi ora tutto bene :-)

    Manu e Silvia vero ciao sorelline!!!

    Rebecca ciao e benvenuta!!!

    Manuela ciaoooo e grazie!

    Nicole come ti capisco... anche io a dieta ma per un serata in compagnia direi che si può fare :-)))

    Dolce D. benvenuta e grazie cara!

    Maria Rosa grazie e benvenuta anche a te!!!

    Sara provalo se ti piacciono le patate è strepitoso!!!

    Ciao Stefano benritrovato e grazie!!!

    Maya ciao cara!!! e grazie!!!

    Perline e bottoni benvenuta! sono felice di averti fatto venire fame :-)))

    Nuvoletta si è proprio gustoso! ciaooo e grazie!

    Silvia ciaooooooooooooo che piacere ritrovarti anche i osono stata latitante ma ora ci siamo ritrovate!!!! un bacio!

    Laura sono felice che ti piaccia :-)

    Un abbraccio affettuoso a tutti voi e un benvenuto alle nuove amiche che ho incontrato!

    ciao Ely

    RispondiElimina
  23. Ciao!!!!! non conoscevo il tuo blog fino a poco fa.. ma grazie ad un tuo commento nel mio.. l'ho scoperto!! è davvero molto carino.. già ti ho aggiunta alla mia lista di blogger che vado a visitare quasi quotidianamente.. Questa ricetta è davvero bella ricca.. un bel paitto unico :-))))))) baci ed a presto...

    RispondiElimina
  24. che bontà!!! ma sai che non lo conoscevo!! grazie per la ricetta|

    RispondiElimina
  25. bellissima questa ricettina con ingredienti sani!
    Bellissimo il tuo blog con lo sfondo rosa a pois e il fiocco..come hai fatto a metterlo?

    RispondiElimina
  26. Grazie Ely, la proverò, mi piacciono un sacco le patate!!!

    RispondiElimina
  27. Ely, grazie della visita e complimenti per il tuo blog.
    Io adoro i piatti che fanno parte delle tradizioni di un territorio, perché ti riportano indietro nel tempo ad i sapori di una volta che spesso non si ricordano più.
    Bravissima!!! Silvy

    RispondiElimina
  28. interessantissimo!!! un bacione bon w.e.

    RispondiElimina
  29. Buona!!!Da scrivere subito nel ricettario. Grazie

    RispondiElimina
  30. Ho la fortura di abitare su quel ramo del lago di Como che volge... a Lecco e confermo... buonissimo!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  31. Ciao Ely,
    mi hanno fatto tanto piacere le parole che hai scritto nel mio blog,grazie di cuore.
    Devo provare a fare questo piatto gustoso...
    patate,fagiolini e formaggio casera,si devono sposare benissimo insieme.
    Un abbraccio grandissimo
    Aurelia

    RispondiElimina
  32. Claudia benvenuta :-) piatto unico e ricco ma ogni tanto ci vuole :-)))

    Micaela grazie!!!

    Francesca to messo in un tuo post il link dove scaricare gli sfondi :-)

    Rita ciaoooo!

    Silvy hai ragione! anche a me piace tenere viva la tradizione senza le nostre tradizioni la nostra cultura sarebbe povera non credi? grazie!

    Manu ciao cara!!!!

    Ivana grazie :-)

    Nightfairy si davvero sublime!

    Chiara ciaooooooo grazie della tua "testimonianza"

    Aurelia grazie della tua visita!!! sono felice di averti incontrata....

    RispondiElimina
  33. innanzitutto lecco e l'alto lago di lecco non c'entran nulla coi taroz, sono unicamente valtellinesi. taroz significa tarato, tutte le ricette parlan di forno e rosolate varie, nulla di più errato poichè anticamente questo piatto, che non è un contorno, ma un piatto unico, veniva "tarato" e basta. il formaggio deve essere sciolto solo dal calore delle verdure per questo vanno, dopo la cottura messe in una ciotola e "tarate" (mescolate) con un cucchiaio di legno col formaggio. ad aiutar lo scioglimento deve contribuire il burro fuso che, versato ancora bollente rosola leggermente il composto. anticamente il forno col grill ed il ventilato mica esisteva ehehhe. questo è il vero modo di far il taroz. NON DISTRUGGETE LE RICETTE VALTELLINESI...... LECCO E I LAGHEE' NON C'ENTRAN COI TAROZ

    RispondiElimina
  34. caro Bull126 o cara Bull126 quando si viene a casa mia si saluta e ci si presenta, non mi pare di aver detto che sia una ricetta della zona di Lecco (altrimenti vuol dire che hai letto male) se vuoi dare delle notizie fallo pure ma non sul mio blog se ne hai uno e se ti permetti ancora di commentare ti prego di farlo con un altro tono e in bella maniera spero di essere stata chiara altrimenti come si dice a Lecco e altrove "fora dai Co...oni" ci siamo intesi? e grazie della tua preziosa visita!

    RispondiElimina

Ho tolto la parola di verifica ai commenti, se volete potete commentare senza fare una visita oculistica prima
Grazie!