Benvenuti nella cucina di Ely

Mi chiamo Elena, ho 45 anni, sono sposata con Paolo che conosco da quando ero bambina e ho 3 figli Mattia 17 anni, Pietro 16 e Lucia 11, amo cucinare da sempre e da quando mi sono sposata ho provato, sperimentato e inventato. Il Capitano e i tre marinai si prestano molto volentieri ad assaggiare tutto quello che qui viene creato...

Dimenticavo qui siete i benvenuti! Tra farina e libri, un ago e una forbice, c'è lo spazio per un caffè e una chiacchierata in compagnia...

 factory  factory  factory

Pasta con crema di peperoni e cipolle fritte



Dalla finestra della cucina entrava un'aria profumata e frizzante, pulizie di primavera, aveva deciso Leopoldina... Già anche se più che la primavera pareva arrivasse l'autunno. La sera precedente avevano dovuto accendere il camino perché era ritornato il freddo e i ragazzi non riuscivano a scaldarsi ... Ma ora la topina si era stancata, se la primavera tardava ad arrivare ci avrebbe pensato lei. Tende nuove alla finestre di mussolina bianca con dei fiori di lavanda delicatissimi, fiori colorati alle finestre e piatti freschi e leggeri sulla tavola. Proprio quella mattina lo zio Leopoldo le aveva portato 4 peperoni freschi e rossi e a Leopoldina era venuta un'idea per pranzo. I ragazzi sarebbero tornati tra poco e si doveva sbrigare, ma questa pasta era veloce, fresca e profumata. Cominciò così a preparare gli ingredienti... Cipolle fresche dell'orto, i peperoni dello zio e i semi di papavero che ogni anno raccoglieva e conservava nei suoi vasetti in dispensa, semi preziosi che rendevano allegre le ricette che preparava....

Ingredienti per 6 persone:
Per la salsa fresca ai peperoni:
1 peperone rosso
4-5 foglie di basilico fresche
sale fino q.b.

2 cipolle nuove di tropea
3 cucchiai di farina 00
3 cucchiai di semi di papavero Melandri Gaudenzio già tostati


Con me in cucina:

Preparazione:
Nel bicchiere del mixer, mettete il peperone che avrete pulito e tagliato a tocchetti, il basilico l'olio e il sale. Emulsionate fino a quando il peperone sarà ridotto in purea e lasciate riposare. Nel frattempo in una pentola portate a bollore l'acqua e lessate la pasta, scolatela, aggiungete un filo d'olio e lasciatela intiepidire. Pulite le cipolle e tagliatele a fette, infarinatele e  friggetele in una pentola antiaderente, devono risultare belle croccanti e dorate. Mettetele su un piatto con della carta da cucina che assorbirà l'unto in eccesso e componete il vostro piatto. La salsa di peperone fresca, la pasta tiepida, le cipolle calde e i semi di papavero a rallegrare il piatto. Una ricetta assolutamente sorprendente, io ne sono rimasta affascinata è piaciuto a tutti tantissimo! Vediamo se anche a Leopoldina è piaciuto...


Anche sulla tavola la primavera era arrivata, una bella tovaglia a righe rosse e sfondo bianco, uno scampolino che aveva trovato al mercato ed era stato trasformato in una deliziosa tovaglietta per la cucina. Piatti bianchi e bicchieri colorati,  un tocco di allegria non guasta mai, pensò Leopoldina. Tutto era pronto, doveva solo friggere all'ultimo minuto le cipolle... Ma ecco le grida e le risate dei 4 topolini,Camilla, Gigina, Lupino e Romolino stavano tornando di corsa sulla strada di casa, anche loro sentivano la primavera o meglio, mancava così poco alla fine della scuola che non riuscivano più a contenere la loro allegria!
"Ciao mammina" gridarono in coro e subito le cartelle scivolarono rumorose sul pavimento di legno, "lavatevi le mani perché è pronto" disse Leopoldina. Romolino, curioso topolino, subito alzò i coperchi per vedere cosa nascondevano... "Cosa ci hai preparato mamma?", "Ora lo vediamo insieme ragazzi, forza a tavola".
E così mentre le cipolle sfrigolavano nell'olio caldo, i ragazzi aiutarono la mamma nella composizione del piatto. "Che bello mamma, è un condimento nuovo, l'hai inventato tu?". Le cipolle erano pronte profumate e croccanti,  mancava il tocco finale dei semi di papavero e poi si poteva assaggiare questa nuova preparazione...

Che bontà, pensò Leopoldina, le tre diverse temperature degli ingredienti di sposavano a meraviglia e la crema ai peperoni dava quel tocco fresco e profumato che richiamava la primavera... Caldi raggi di sole abbracciarono i topini che erano seduti a tavola, che la primavera finalmente si fosse decisa? Il profumo di questa pasta l'aveva stanata dal suo nascondiglio? Leopoldina sorrise e si gustò con soddisfazione il suo piatto allegro e colorato, ascoltando il resoconto della mattinata trascorsa a scuola daii sui quattro allegri topolini...



Con questa ricetta partecipo al contest di Valentina e Cinzia, Red Passion

E al contest di Lucy I colori della primavera



E sabato vi aspetto per festeggiare.....

62 commenti:

  1. Non piace solo a te e a Leopoldina, ma tanto anche a me...peccato che non posso farla G. Che non vuole nulla che non sia caldo (tranne i semifreddi e non gli piacciono tanti neppure quelli...). Buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Che festa in tavola con piatto così!!
    Buona giornata Ely!!

    RispondiElimina
  3. Tesoro che belle queste ricette raccontate cosi...sei bravissima a scrivere Ely e Leopoldina somiglia un po a tutte noi mamme che dobbiamo organizzare il pranzo sempre di corsa per i nostri topini e la tua proposta cosi ricca e colorata mi mette una voglia di gustarla subito!!!bacioni,imma

    RispondiElimina
  4. Buogustaia la nostra Leopoldna ma questa pasta piacerebbe tanto tanto anche a me :) Simpaticissima la gramiglia paglia e fieno, non l'avevo mai vista prima. Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  5. Mannaggia a me che non digerisco il peperone...l'avrei proposta quanto prima sulla mia tavola, sai?!
    Mi piacciono i colori e le consistenze...
    Ed anche le storie della dolce Leopoldina...
    baci!

    RispondiElimina
  6. in questo racconto ho trovato spunti veri per far tornare la primavera.
    E' proprio vero, la primavera possiamo crearla noi intorno, sostituendo al sole i nostri sorrisi, al buio i colori dei fiori, e aggiungendo un pò di colore e profumi alla nostra tavola.
    Bellissima la presentazione di questo piatto, il racconto e l'aria che qui si respira.
    Complimenti sinceri.
    Anna

    RispondiElimina
  7. Ma non è che Leopoldina oggi mi invita a pranzo e mi rifà questo piatto? Sono troppo maleducata ad autoinvitarmi?? :P
    Qui oggi sembra ci sia il sole...ma non si sa mai, e un piatto del genere potrebbe essere una svolta nella mia giornata! :)) La gramiglia paglia e fieno non l'avevo mai vista, mi piaceee!

    P.S. in libreria ho ordinato il libro di Bender...e finito di leggere oridinerò anche l'altro! :))

    RispondiElimina
  8. Brava Leopoldina...ma brava soprattutto ad Ely...con il tuo raccoto è stato un pò come assaporare questo meraviglio piatto.

    RispondiElimina
  9. Che bel racconto tesoro! E che magnifica ricetta!

    RispondiElimina
  10. Ely questa pasta è un trionfo di gusto e di consistenze...bellissima!

    RispondiElimina
  11. Che bella storia colorata....e primavera sia!
    francesca

    RispondiElimina
  12. Buona buona!! :-)
    Complimenti per questo bellissimo post, buona giornata cara!

    RispondiElimina
  13. cosa vedono i miei occhi di prima mattina..lo divorerei anche ora questo piatto!!!

    RispondiElimina
  14. Ebbrava la nostra Leopoldina, ne inventa una più gustosa dell'altra. Davvero molto invitante con quelle cipolle fritte sopra.

    RispondiElimina
  15. Irresistibile primo piatto anche per me ^_^ e poi adoro le cipolle!

    RispondiElimina
  16. Fresca, profumata e colorata!!!
    L'intensità del rosso mette tanta allegria abbinata poi al delizioso scampolo trasformato in tovaglietta, il pranzo non può che avere sapore di buono.
    Grande Ely e brava Lepoldina!!! ;-)
    Il mio kiss

    RispondiElimina
  17. Che voglia mi fai venire, Ely!!!Complimenti sembra squisita!

    RispondiElimina
  18. Che originalità nella sua presentazione!!! son sicura sia ottima.. baci e buona giornata!!!:-)

    RispondiElimina
  19. Ma che belli questi intermezzi di Leopoldina che sai raccontare così bene, io adoro le storie un pò da bimbi, le trovo così allegre!!! danno qualcosa di unico ai tuoi post, un'impronta tutta tua personale, mi piace molto! anche la pasta ovviamente!!!! non ho dubbi su quanto sia buona!!!

    RispondiElimina
  20. trovo questo piatto veramente gustoso e poi quelle cipolle sono proprio il top ^_*

    RispondiElimina
  21. Me la presti qualche giorno Leopoldina?? Dai su, solo un paio di giorni!
    E questo p iatto di pasta lo voglio anche ioooo, magari fosse qui per pranzo!!! Oggi non mi sono neanche portata niente e ho una fame da lupi. PASSARE NEL TUO BLOG... HA AUMENTATO PURE STA FAMEEEE!!!

    RispondiElimina
  22. è sempre un piacere legger i tuoi post Ely! e sbavare sul pc!^_^

    RispondiElimina
  23. eccezionali! Copio la ricetta perchè la voglio provare al più presto!

    RispondiElimina
  24. Ciao! che bel piatto dai sapori dolci e dai tono decisi! un gioco di gusti che è tutto da scoprire!
    bacioni

    RispondiElimina
  25. Troppo bella questa ricetta, le cipolle fritte poi sono davvero la ciliegina sulla torta.... mi sa che te copio bravissima.

    RispondiElimina
  26. Sono estasiata!!!! Adoro peperoni e cipolla (fritta poi!!!!) CHe libidine!

    RispondiElimina
  27. Che bella questa storiella, Leopoldina è proprio una mamma premurosa e la sua fantasia in cucina ha creato un primo delizioso!!!!

    RispondiElimina
  28. Evviva la primavera!! come invidio l'acquisto di uno scampolo che con leggerezza si trasforma in un prezioso accompagnamento in tavola...i piaceri di vivere da food blogger;)
    Piatto stupendo!Pure io in dispensa ho sempre la mia piccola scorta di semi di papavero, un tocco di allegria come dici tu e di intensità nel piatto.
    baci, Vale

    RispondiElimina
  29. Che meraviglia, questa pasta è assolutamente deliziosa :)

    RispondiElimina
  30. Come sempre rimango incantata tra post,foto e ricetta....Sei sempre sorprendente e tanto creativa!!!!!!!!
    Complimenti cara Ely!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  31. Bellissimo post e stupenda ricetta!complimenti davvero!!ciaoo buona serata

    RispondiElimina
  32. Che spettacolo di leccornie che ci offri ogni volta cara Ely!!

    :*

    RispondiElimina
  33. Amo i peperoni e mi piace la cipolla fritta che deve darci un tocco di personalità in più =)

    RispondiElimina
  34. Evviva Leopoldina, le sue storie mi mettono sempre di buonumore e mi fanno sognare ad occhi aperti. La tua pasta è strepitosa!

    Ah, immaginavo che conoscessi Tony Wolf, che belle sue storie e i suoi disegni, vero?
    Un abbraccio da Celeste e il cane striato ;)

    RispondiElimina
  35. che colori e che profumi originali ! come sempre incantevole tutto! bacione:)

    RispondiElimina
  36. che bel post Ely... già la ricetta è grandiosa... raccontata così poi assume un valore ancor più grande... bello bello bello (e pasta buonissima!!! e vegetariana!!!)

    RispondiElimina
  37. splendida ricetta! buono tutto, la cremina di peperoni, la cipollina fritta....supergoloso!!

    RispondiElimina
  38. ma che carino il tuo post e che delizia questa pasta!
    bacioni
    Alice

    RispondiElimina
  39. Che belle le tue storielle di Leopoldina, mi fanno 'staccare' per un attimo dai quotidiani assilli lavorativi e non.
    E che dire di questa pasta: super invitante!
    Bella anche la tovaglietta! Questa Leopoldina è davvero brava.
    Un abbraccio,

    Nadia - Alte Forchette -

    RispondiElimina
  40. Ma brava Leopoldina e che buona questa pasta, sento il profumo da qui!

    RispondiElimina
  41. Anche a me!!! è un sacco che non mangio la gramigna, mi è venuta voglia di un bel piatto proprio come il tuo :)

    RispondiElimina
  42. Ciao Ely avrei bisogno di qualche informazione se non ti rompo troppo...tu hai acquistato il dominio tramite blogger? come è stato il passaggio? io adesso mi ritrovo ad avere sia il dominio: lacucinachevale.blogspot.it, sia lacucinachevale.com, mi puoi aiutare?

    e poi volevo chiederti info su cappuccino factory....

    ti lascio la mia mail: lacucinachevale@gmail.com

    Grazie mille e come sempre sei meravigliosa in cucina!

    RispondiElimina
  43. basilico, peperoni cipolle...che profumo si sprigiona da qui e soprattutto questa pasta fa primavera anche se purtroppo con il tempo non di capisce nulla.grazie di aver partecipato!

    RispondiElimina
  44. Adoro i peperoni e questa tua pasta è molto particolare!

    RispondiElimina
  45. mamma mia Leopoldina prepara sempre delle splendide ricettine, ci credo che hai suoi topolini piacciono un sacco!! un fresco e gustoso piattino di primavera direi!!!! un bacione

    RispondiElimina
  46. Cara la mia Ely, questa tua Leopoldina ne sa una più del diavolo, eh! Bellissima idea, accostare le differenti temperature, ora che si spera arrivi un po' di caldo, ci starà molto bene!
    Grazie infinite di aver partecipato :))

    E mi ha fatto molto piacere condividere con te "il tuo giro di giostra" un grande abbraccio!

    RispondiElimina
  47. Peperoni e cipolle....si proprio un primo piatto che richiama il calore del sole che ancora non si fa sentire.
    :-)
    Brava Leopoldina.....oppps Ely :-D

    RispondiElimina
  48. Bellissima da vedere, golosissima da mangiare e straoriginale!!!!!!!!!!!!!!Complimenti davvero mia cara!!!!Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  49. Sono appena passata da Letiziando, anche li peperoni, mi piacciono tanto ma non li digerisco, mi devo limitare a scopiazzare metà ricetta di questa golosa ricetta!!!

    RispondiElimina
  50. Sicuramente il profumo di questa pasta ha stanato me!!! Ma come è brava in cucina la nostra "Leopoldina"!!!

    RispondiElimina
  51. Davvero una bellissima ricetta primaverile, colorata e sfiziosa! Complimenti!

    Cami - Una V nel piatto ;)

    RispondiElimina
  52. Mi sembra un berl modo per premiarsi dopo le pulizie di primavera, e con quale gusto poi!

    RispondiElimina
  53. Ma che bella e dolce storia Ely, mi hai donato un sorriso Grazie!!

    in piu gran bel piatto e buonissima ricetta!

    A presto!

    Luci :-)

    RispondiElimina
  54. che piacere leggere i tuoi post, ma lo sarebbe ancor di più assaggiare la tua pasta!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  55. Mmmmmmmmmmmmmm che abbinamento!! Ardito (per la digestione) ma spettacolare!
    :-)

    RispondiElimina
  56. Sono d'accordo con te e Leopoldina… deve essere ottima!Le cipolle fritte le adoro e non so perché non ho mai pensato di abbinarle alla pasta, se poi penso alla consistenza morbida della crema di peperoni…. La proverò sicuramente, grazie della splendida ricetta e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  57. Che carino il racconto e questo piatto Ely... un dolce sorriso tutto per te!
    Buon fine settimana a presto! Any

    RispondiElimina
  58. Mi sento anch'io un poco Leopoldina :D
    Un abbraccio affettuoso :D

    RispondiElimina
  59. Che pasta favolosa e piena di sapori! Sono certa che mi piacerà moltissimo quando la presenterò sulla mia tavola come è piacuita a Leopoldina felice weekend Luisa

    RispondiElimina
  60. pasta e peperoni.... un binomio che mi piace molto: grazie per la ricetta!
    ciao
    ps: hai visto la raccolta di ricette sul mio blog? se ti va passa a trovarmi, riciao
    taced

    RispondiElimina

Ho tolto la parola di verifica ai commenti, se volete potete commentare senza fare una visita oculistica prima
Grazie!