Benvenuti nella cucina di Ely

Mi chiamo Elena, ho 46 anni, sono sposata con Paolo che conosco da quando ero bambina e ho 3 figli Mattia 18 anni, Pietro 17 e Lucia 12, amo cucinare da sempre e da quando mi sono sposata ho provato, sperimentato e inventato. Il Capitano e i tre marinai si prestano molto volentieri ad assaggiare tutto quello che qui viene creato...

Dimenticavo qui siete i benvenuti! Tra farina e libri, un ago e una forbice, c'è lo spazio per un caffè e una chiacchierata in compagnia...

 factory  factory  factory

Cosa leggiamo....
































Eccomi eccomi non mi sono dimenticata della rubrica dei libri, ed ho appena finito di leggerne tre, quindi ho un pò di materiale per voi.
Ebbene questo libro l'ho trovato per caso in libreria, non ne avevo mai sentito parlare, non conoscevo l'autrice ma.. ma secondo voi con un titolo così potevo farmelo scappare? e la copertina? è deliziosa!
Che dirvi... libro meraviglioso, allegro, simpatico, fresco, giovane non saprei che altro dirvi se non di leggerlo!
Ci siamo noi, quelli degli anni 60 - 70, un pò di più e un pò di meno, quelli che potevano andare da soli in piazza senza paura che qualcuno ci facesse brutti scherzi, quelli che cantavano le canzoni Stefano Sani e Giuni Russo ricordate? quelli che nelle sere d'estate potevano giocare a nascondino indisturbati senza avere il problema che ad un certo punto suonasse il cellulare... e poi diciamolo la scrittrice si chiama Beatrice Valsecchi (il mio cognome e il nome non mi spiace mica) potevo lasciarlo li? il titolo di questo meraviglioso libro è "Un Sogno di torta fritta e marzapane" me lo sono "mangiato" in 4 ore, complice un'infiammazione al ginocchio che per due giorni mi ha lasciato "stesa" a letto ecco la trama:



"Milano, estate 2006. Dopo una notte di tormenti, Ilaria ha deciso: chiederà al suo capo due mesi di aspettativa per realizzare un sogno che ha in testa da tempo. Al termine del colloquio, invece, dà le dimissioni.
Non sa perché lo ha fatto, o forse sì e comunque si sente più leggera: al diavolo quel postaccio dove da cinque anni faceva la centralinista, nonostante una laurea e un master, e dove la trattavano da schifo. Adesso può finalmente dar corpo al suo progetto. Un progetto che arriva da lontano e che ha un gusto dolcissimo, un profumo straordinario.
Sfranto, Appennino emiliano, estate 1982. È in questo paesino anonimo che Ilaria trascorre da sempre le vacanze, insieme con i genitori, le due sorelle e quello che a buon diritto si può chiamare un clan. Ilaria si diverte, a Sfranto, ma anche gli adulti se la godono.
Quell'anno, poi, un evento domina su tutto: i Mondiali di calcio. Ed è proprio durante l'indimenticabile sfida tra gli Azzurri e il Brasile che Miro, un amico di famiglia dal cuore tenero ma dal carattere d'acciaio, formula un voto solenne: se l'Italia vincerà il campionato, regalerà all'adorata moglie il viaggio di nozze che non hanno mai fatto.
Detta così, potrebbe sembrare una cosa da nulla, ma la dichiarazione scatenerà una piccola rivoluzione nella comunità e s'inciderà nel cuore di Ilaria. Che ancora non lo sa, anche se oscuramente percepisce la portata del gesto di Miro.
Milano, autunno 2006. Chi pensa che i sogni non son roba da grandi, che bisogna lasciarli perdere se si vuole crescere, commette un grave sbaglio. Ilaria nel suo sogno ha creduto, lo ha fatto diventare realtà e in premio troverà qualcosa che non avrebbe mai osato nemmeno immaginare." - da Dgmag.it

E' arrivato il sole, è arrivato il caldo, quindi passeggiate e camminate e poter poltrire al sole con un bel libro, oggi qui a Lecco c'erano molte iniziative legate alla settimana dedicata alla giornata nazionale della lettura, se qualcuno è dalle mie parti qui trovate il programma, io ho già fatto razzia due libri comperati in libreria appena usciti, due romanzi dove il cibo è il legame delle storie, e due in biblioteca, ma non vi svelo i titoli altrimenti che sorpresa è? bene vi auguro un buon w.e., io tra un po' vado dai cavalli con i nostri amici e domani una passeggiata con i miei genitori, con questo post vi auguro un felice w.e., sperando come al solito di avervi trasmesso l'entusiasmo per questo libro!


26 commenti:

  1. Sei davvero wonder-woman....ma come fai a fare ,e bene, tante cose?....ma attenta a non trascurarti...tutto bene al ginocchio? Sei troppo preziosa ...per tante persone ...ti abbraccio ..e grazie per il consiglio letterario...lo seguirò baci e buon w.e.

    RispondiElimina
  2. è sempre bellissimo leggere le tue recensioni, grazie!!!

    RispondiElimina
  3. Interessante questo consiglio letterario, soprattutto insolito!
    Baciotti da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  4. E aggiungiamo anche questo, alla lista di giugno... però, sono curiosa di conoscere i titoli degli altri, due....:-))
    ciao
    ale

    RispondiElimina
  5. ....che poi anche quest'anno ci sono i mondiali... e io che combatto tra sogni e realtà per farli coincidere mi serve sapere che ci sia qualcuno che pensa ci si possa riuscire davvero. Anche se non fosse vero, anche se è così difficile, crederci fino a farti male è già stare a metà strada. Spero.

    RispondiElimina
  6. c'est toujours bon de lire
    bon week-end

    RispondiElimina
  7. Ely mi piace molto ...nella descrizione iniziale mi ci vedo propio ..grazie per la recensione e vedo se in biblioteca da me lo hanno ...altrimenti lo compro!!!
    KISS!!
    Annalisa

    RispondiElimina
  8. Mi piace tantissimo anche la copertina, davvero accattivante...e poi parla proprio dei miei anni d'oro, eheheheh!
    Me lo sono segnata!
    Buona domenica

    RispondiElimina
  9. Quanto mi piace leggere le tue recensioni! Grazie!!!

    Ciao e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  10. Grazie io amo moltissimo leggere, forse anche più che cucinare, diciamo che la passione per la cucina è arrivata sfogliando libri e leggendo ricette.Proprio oggi in libreria ho comprato tre libri,grazie anche per questo titolo.Buona domenica.

    RispondiElimina
  11. Anche io ho la stessa domanda di annaferna... ma le tue giornate di quante ore sono? Dormi o sfrutti anche le ore della notte?? Un bacione, a presto.

    RispondiElimina
  12. Preso nota del titolo...cosi lo aggiungo alla lista dei libri che mi terranno compaglia quest'estate, grazie baci Leti

    RispondiElimina
  13. Stefano Sani??? e chi se lo ricordava più!! penso proprio che tu mi abbia convinto, e poi anche a me una copertina così avrebbe catturato!! buona domenica di lettura!

    RispondiElimina
  14. Mi sembra molto carino questo libro!

    RispondiElimina
  15. deve essere molto carino questo libro. Un bel affronto a chi ha paura di lasciare tutte le sue sicurezze, per graciline e poco gratificanti che siano, per realizzare i propri sogni. Mi piace :)

    RispondiElimina
  16. Certo il titolo è accattivante e anche la trama non dispiace ..
    Il problema forse è trovare il libro!
    Baci e buona domenica

    RispondiElimina
  17. Buona domenica anche a te cara e grazie dei tuoi cari suggerimenti! ;D A presto

    RispondiElimina
  18. C'est génial de tomber sur un bon roman surtout quand on ne connait rien sur l'auteur.
    La surprise est très agréable.
    A bientôt.

    RispondiElimina
  19. Grazie per quest briciole deliziose per la mente ;-) Il titolo del libro è carinissimo

    RispondiElimina
  20. una gran bella storia mi ha incuriosito molto, beata te che riesci a leggere cosi tanto

    RispondiElimina
  21. Mi incuriosisce proprio questo libro!!! Grazie del suggerimento!

    RispondiElimina
  22. Grazie a tutti amici! sono felice che il libro vi sia piaciuto e che vi abbia incuriosito! anche gli altri che ho preso non sono da meno :-))) a presto!

    RispondiElimina
  23. Lo cercerò, già la trama mi attira!!!
    Come va il ginocchio? Ti auguro una felice settimana!!!!

    RispondiElimina
  24. ammetto che un titolo così avrebbe attirato anche me.... con le logiche conseguenze!!!!!
    me lo segno!!!!

    ciaoooo e buona settimana!!!!

    RispondiElimina
  25. Solema grazie! ginocchio a posto!

    Dario leggilo sono sicuro che ti piacerà :-)
    grazie a tutti!

    RispondiElimina

Ho tolto la parola di verifica ai commenti, se volete potete commentare senza fare una visita oculistica prima
Grazie!