Benvenuti nella cucina di Ely

Mi chiamo Elena, ho 46 anni, sono sposata con Paolo che conosco da quando ero bambina e ho 3 figli Mattia 18 anni, Pietro 17 e Lucia 12, amo cucinare da sempre e da quando mi sono sposata ho provato, sperimentato e inventato. Il Capitano e i tre marinai si prestano molto volentieri ad assaggiare tutto quello che qui viene creato...

Dimenticavo qui siete i benvenuti! Tra farina e libri, un ago e una forbice, c'è lo spazio per un caffè e una chiacchierata in compagnia...

 factory  factory  factory

Pere croccanti con ricotta e cannella - Cottura in lavastoviglie



Lo sapevo!!! Lo sapevo che sarebbe arrivato il momento... Ogni volta che vado all'Ikea faccio scorta di vasetti per conserve, che poi io di conserve non ne faccio poi molte; Il Capitano ogni volta borbotta, "Ancora vasetti, come se non ne avessimo a sufficienza, cosa dovrai farne poi..." . Te lo dico io mio caro Capitano che cosa ne faccio, li uso per la cottura in lavastoviglie. No, non scappate e non pensate che sia pazza, perché non lo sono. Ho solo scoperto questo meraviglioso metodo di cottura grazie al Lisa Casali ed al suo meraviglioso e istruttivo libro di cucina,  CUCINARE IN LAVASTOVIGLIE,  ricco di ricette, di informazioni, che mi hanno aperto un mondo splendido, innovativo ed eco sostenibile, perché mentre laviamo abitualmente le nostre stoviglie possiamo anche cucinare, risparmiando energia, gas e tempo! Io mi sono fatta tentare e dopo aver lasciato il libro sugli scaffali per ben tre volte, con Amazon sono caduta in tentazione eh.... l'ho comperato, me lo sonno letteralmente "bevuto", ho controllato se la mia lavastoviglie aveva le caratteristiche giuste e via.... si sperimenta. Dopo pranzo ho preparato i miei vasetti, fatto partire la lavastoviglie e dopo essere tornata dal recupero figli la merenda era pronta. Appena finito di fotografare e il contenuto dei vasetti si è volatilizzato, di certo è piaciuta.



Risultato dell'esperimento:
Frutta croccante ma non cruda, profumata e con un fondo di cottura dolce e goloso. Vediamo cosa serve:

Ingredienti x 2 vasetti:
2 pere kaiser
Cannella in polvere a piacere
Il succo di un limone
100 gr di  Ricotta Osella
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di cacao amaro in polvere

Con me in cucina:
Cucchiaini  Sabre
Tovaglietta Green Gate

Preparazione:
Controllate che i vostri barattoli siamo perfettamente puliti e che non abbiano cattivi odori, lasciati magari da cotture e preparazioni precedenti. Pulite e tagliate le pere, io ho lasciato la buccia perché è buona e fa bene e regala anche colore alla composizione. In ogni barattolo mettere una pera, un cucchiaino di sciroppo d'agave, il succo di 1/2 limone e la cannella a piacere. Chiudete e controllate per bene che sia sigillato perfettamente, mettetelo nel cestello della lavastoviglie (io l'ho messo sopra, nello spazio dove metto i bicchieri) e finite di caricare le vostre stoviglie. A questo punto scegliete il programma, in questo caso io ho provato il programma misto, che da una temperatura bassa arriva a 70°, la frutta è rimasta croccante ma non cruda e devo dire che con la ricotta morbida ha creato un perfetto mix di morbidezze piacevoli al palato.
Io poi sono uscita per recupero figli e quando sono tornata la nostra merenda era tiepida al punto giusto e perfetta. Ora aprite i vasetti e in una ciotola sbattete con lo zucchero la ricotta, dividete il composto a metà, distribuitelo nei due vasetti e spolverate con del cacao amaro. Credetemi è splendido! Trovo anche molto bello il poter servire in tavola il pasto nel vasetto di vetro, è un modo diverso per presentare le pietanze, magari per una cena informale tra amici dove con questo tipo di cottura si vuole stupire. Non vi rivelo altro di questo meraviglioso libro, aggiungo solo che le ricette sono molte, le indicazioni precise e dettagliate, con tutte le risposte a qualsiasi dubbio vi venga su questo innovativo metodo di cottura.


Non mi resta che augurarvi un buon lavaggio, ops... volevo dire buona giornata!


88 commenti:

  1. Ma dai, non conoscevo proprio questa tecnica di cottura !
    E non mi pare per niente difficile , proverò!
    Grazie Ely e buonissima giornata :)

    RispondiElimina
  2. Sei troppo avanti ragazza!!!! Complimenti!!!!

    RispondiElimina
  3. che dire, avevo già visto altre ricette e sono sempre più incuriosita!! Devono essere una meraviglia questi vasetti..
    Buona giornata ^^

    RispondiElimina
  4. questa poi, mai me la sarei aspettata, è una genialata !!!! che DEVO assolutamente provare !!!!

    RispondiElimina
  5. ciao Ely
    ebbene si...leggendo il titolo del post ho pensato ad un errore di scrittura! ^_^
    Non si finisce mai di imparare!!
    Grazie per le indicazioni date per togliere le odiose paroline di verifica dai commenti....l ho tolte anche io seguendo le tue istruzioni!!
    baci e buona giornata anche a te

    RispondiElimina
  6. ne ho sentito e visto su questa cottura, è molto interessante e sarebbe veramente da provare. per i vasi, non ne parliamo una lotta continua con mia moglie...ciao.

    RispondiElimina
  7. questa cosa della cottura in lavastoviglie mi è davvero nuva,molto originale!!

    RispondiElimina
  8. Ely... questa poi!!!! ^__^ Geniale, però aggiungo!! Non ci ho mai pensato!! Ma si deve avere una lavastoviglie particolare, cioè la mia è una rex un pò vecchietta... non sò se ha i programmi con variazioni di temperatura... E questo vasetto che hai realizzato è un capolavoro!! Che merenda coi fiocchi!!!
    Franci

    RispondiElimina
  9. Avevo già letto da qualche parte di questa cottura in lavastoviglie ..... davvero molto curioso questo metodo. Sei un fenomeno!!! Complimenti!

    RispondiElimina
  10. Mi piace molto il suo libro e ho provato anch'io qualche ricetta... a breve la posto ;) bacio stella...la tua è venuta splendida!

    RispondiElimina
  11. ahahahah pensavo di averle sentite tutte ma questo no . sai tempo fa vedevo il programma di Jamie e liu cucinava il pesce nel motore della sua macchina mentre guidava e adesso tu con questi barattoli nella lavastoviglia ...sei fantastica troppo forte questo sistema di cottura.

    RispondiElimina
  12. Voglio provarla anche io questa cottura in lavastoviglie...prima o poi... ;)

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. sai che ho anche io quel libro? questa cosa della lavastoviglie mi aveva molto incuriosito molto e l'ho preso ma non ho ancora sperimentato nessuna ricetta. Allora funziona veramente!!! bene bene ora mi lancio anche io :)

    RispondiElimina
  15. l'ikea frega sempre noi donne!! sei tutta matta con le tue invenzioni, ora la cottura in lavastoviglie... sei miticaaaaa

    RispondiElimina
  16. O perbacco!! Questa si mi giunge nuova!!
    Da provare!!
    Un abbraccio cara, baci
    Nadia

    RispondiElimina
  17. Questa la cosa più sorprendente che io abbia mai sentito ( in materia di cucina)!!

    RispondiElimina
  18. Prima o poi dovrò farlo anch'io, mi incuriosisce moltissimo! Bella ricetta!!!

    RispondiElimina
  19. Incredibile !!!!! Ma se lo dici tu ci credo :)

    Un baciotto

    RispondiElimina
  20. Conosco sia il libro che il sito e sono davvero utilissimi. Non ho ancora avuto il coraggio di provare, ma vedendo quel magnifico vasetto.... Aspetto solo il prossimo lavaggio! Per quanto riguarda i vasetii, l'Ikea ha lo stesso effetto su di me. Quando poi la apriranno qui in zona, sarà un disastro!

    RispondiElimina
  21. Peccato tesoro che nn ho la lavastoviglie altrimenti mi sarei fiondata a fare questo esperimento cmq molto istruttivo e molto golosa la frutta preparata cosi!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  22. Ely che meraviglia, e io che la prima volta che ho letto il titolo di questo libro ho pensato tra me e me....bè non si può dire ;-) Adesso invece mi è venuta voglia di leggerlo e comperarlo. Sei sempre una fonte di ispirazione... Inoltre, le foto sono splendide. Buona settimana, o quel che ne resta.

    RispondiElimina
  23. Dolcissima Ely, grazie d'aver tolto la parola di verifica, era diventata odiosa!
    Di questo metodo ecosostenibile avevo letto su gastronomia mediterranea, anche io mi dico sempre di doverlo sperimentare prima o poi! Golosissijme le tue pere!
    Ah, mi sa che i capitani (ma anche noi però!) sono tutti uguali, il mio mi dice le stesse cose quando torniamo dall'Ikea!
    Felice giornata Ely uno stretto abbraccio!

    RispondiElimina
  24. Sono senza parole, davvero questa non l'avevo mai sentita e sicuramente mai immaginata!!! Peccato che la mia lavastoviglie arriva solo a 65°... :-(
    Bacioni
    Roberta

    RispondiElimina
  25. Incredibile Ely!!! Te le inventi tutte!! Avevo già sentire di questo metodo ma sinceramente non gli avevo dato troppa importanza ed invece eccolo qua...Meravigliosi questi vasetti appena sfornati caldi, caldi e gustosissimi!! Da provare di sicuro...buona giornata!!!!

    RispondiElimina
  26. Che figata!Sei un genio, io non ce l'ho la lavastoviglie e questo è un ulteriore motivo per comprarla, mi piace un sacco quest'idea, tra l'altro adoro i dessert a base di pera!Baci

    RispondiElimina
  27. troppo buoneeeeeeee!!! leggere, delicate...

    RispondiElimina
  28. Lo stavo sfogliando proprio qualche giorno fa a casa di un'amica!!! Effettivamente c'erano un paio di ricette niente male da provare.. come questa!!
    Per quanto riguarda l'Ikea.. ogni volta mio marito entra terrorizzato e ripete ogni 10 secondi se devo comprare qualcosa in particolare.. io rispondo sempre "ma no, niente di che" e poi torniamo a casa con sacchi e sacchi di roba.. ovviamente tutta per cucinare e impiattare ;))))
    Un bacione
    Erika

    RispondiElimina
  29. Avevo visto il libro e mi incuriosiva; il precedente l'ho comprato e ho imparato a sfruttare tanti scarti che prima buttavo ma cucinare nella lavastoviglie mi fa paura!!! Non ho il coraggio... Il risultato, come ben vedo, sembra ottimo... che faccio, provo???

    RispondiElimina
  30. Non conoscevo la cottura in lavastoviglie ma leggendo il tuo post sono rimasta affascinata... Le inventano tutte! Il libro in questione è da comprare, lo metto nella lista!

    RispondiElimina
  31. che cosa curiosa!! Bellissima ricetta, molto contemporanea :)

    RispondiElimina
  32. Non parliamo di vasetti acquistati all'Ikea va.. nons ai quanti ne ho nascosti nella dispensa ahaahah e che non ho ancora mai usato!!! Ottima idea la tua.. ma soprattutto questo dessert lo trovo ottimo!baci cara buona giornata :-)

    RispondiElimina
  33. Ero sicura che vi avrei incuriosito!!!
    Grazie per tutti questi commenti positivi, vi consiglio di provare!!!!!
    Io non ho inventato nulla è stata Lisa l'artefice di tutto, se vi piace sperimentare provate è un metodo sicuro ed igenico se ci si attiene a tutte le indicazioni che trovate sul libro.
    Anche per le temperature sul libro trovate davvero tutte le indicazioni per provare, qualsiasi lavastoviglie va bene!
    Buona giornata
    Ely

    RispondiElimina
  34. Spettacolari.....sicuramente da provare.....:-)

    RispondiElimina
  35. eh chi scappa!io sono stra interessata a questo tipo di cottura ..forse mi comprerò il libro va...tanto per aggiungere alla collezione!!!! che bontà che sono venute queste pere! che super figata (ops posso dirlo?) mamma mia!!! bacione

    RispondiElimina
  36. ciao Ely, questo libro proprio mi mancava!!! Invece l'idea di cucinare il lavastoviglie l'avevo sentita alla radio un paio di mesi fa... forte!!!
    :P

    RispondiElimina
  37. ma quanto adddddoro io queste ricette pinterest Style???? mi piace troppo....

    RispondiElimina
  38. Giuro che pensavo scherzassi! E io che ora la lavastoviglie non ce l'ho?!?!? Porto i vasetti dalla suocera così è la volta buona che chiama la neuro per farmi ricoverare :))
    Me gustano proprio un sacco quei vasetti. Un bacione

    P.S. quando ho aperto il tuo blog mi è venuta fuori una "maschera" con questo msg :
    A username and password are being requested by http://ricettedafairyskull.myblog.it. The site says: "In Cucina con Me"

    RispondiElimina
  39. Ely sono allibita! E' vero che l'idea non è tua ma quanti avrebbero il tuo coraggio a sperimentare cose del genere??? Sei fantastica, tu e i tuoi libri consigliati mi ridurrete sul lastrico :))

    RispondiElimina
  40. elyyyyyyyyyy le tue foto sono stupende ma che brava
    ricetta fantastica e insolita :D

    RispondiElimina
  41. Grazie ragazze!!!! E chi non ha la lavastoviglie la compera :-))))
    Hai ragione Anna Lisa ma sul lastrico ci vado io perchè li compero tutti e poi ve li consiglio.
    Fede non so cosa sia quella schermata ma mi capita anche se vado in altri blog sarà un problema di quel blog?
    Ancora grazie!

    RispondiElimina
  42. E' un po' che ne sento parlare ma, sono ancora molto perplessa! Facci ancora qualche bella ricetta con la lavastoviglie e può darsi che mi convinca!!!
    Comunque l'idea dei barattoli è troppo bella!

    RispondiElimina
  43. Intrepida!Finalmente qualcuno che ha provato ad usare questa benedetta lavastoviglie per cucinare!Ne avevo sentito parlare tempo fa ma un pò per pigrizia non avevo mai approfondito il discorso. Comunque complimenti, te li meriti a prescindere dal risultato (che comunque mi sembra ottimo)

    RispondiElimina
  44. Non ci posso credere Ely! Ahahahahahah! Mitica! E il dessert ti è venuto effettivamente molto bene! Sai, io non ho la lavastoviglie, o meglio ce l'ho ma la utilizzo come deposito di coloniali, visto che ha smesso di funzionare a un anno dal matrimonio di mamma e papà e che essendo in tre non ci occorre comprarne una nuova! :D
    Però se l'avessi sperimenterei di sicuro, curiosa come sono! Spero che tante altre persone che ne hanno la possibilità provino questo metodo tanto originale ed ecosostenibile! Bacioni!

    RispondiElimina
  45. ma eccola qua finalmente la ricetta che aspettavo...
    troppo forte!
    Questo tipo di cottura mi incuriosisce parecchio, lo sai vero, che presto ci scappa il librino???

    RispondiElimina
  46. Fantastiche.....avevo già adocchiato il libro e credo che presto sarà mio!!! Un bacione

    RispondiElimina
  47. Che bella idea questa merenda! la cottura nel vaso l'avevo provata a bagno maria ma non certo nella lavastoviglie (che tra l'altro non ho!) Ti lascio il link se vuoi andare a vedere http://nontuttofabrodo.blogspot.com/2012/01/un-menu-speciale.html

    RispondiElimina
  48. ...ma quindi posso cimentarmi! Bene bene...la mia cuginetta Giada a Natale mi ha regalato quel libro, che ho trovato curioso e simpatico, me lo sono studiato per bene ma non ho avuto mai il coraggio di provare...adesso visto il tuo splendido risultato mi cimenterò anch'io! Brava, ely!
    baci simo

    RispondiElimina
  49. Come non detto, ci sono riuscita!!...dovrò procurarmi quel libro, sarebbe una bella svolta, lavare e cucinare insieme!!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  50. grande! io è una vita che dico che devo provare e non l'ho ancora fatto... tutta colpa dei sospettosi di casa..proverò!!

    RispondiElimina
  51. Ti dirò, sono un po' scettica su questo metodo di cottura... sarà questa buonissima ricettina a farmi cambiare idea??

    RispondiElimina
  52. Devo provare! Anche solo per curiosita'!

    RispondiElimina
  53. Che genialità... l'avevo già sentito dire questo metodo di cottura, ma non pensavo fosse sicuro... mi fido molto di te, quindi non mi resta che provare! Un bacione Ely ;-)

    RispondiElimina
  54. Ciao, immagina ho pensato: la Ely sta dando i numeri! troppe feste di carnevale! ma poi leggo che addirittura c'è un libro per cucinare ricette in questo modo e io vengo a scoprirlo proprio ora che la lavastoviglie mi ha abbandonato. Morta stecchita! pazienza me la salvo, tanto la lavastoviglie la rivogliono a casa mia, visto che io sono quella che cucina ma non quella che lava i piatti ahah! un abbraccio e buon sabato grasso, Alejandra

    RispondiElimina
  55. ELY! Stamattina sono andata a fare spesa di piattini e cocottine per il mio blog e mi ero segnata anche qualche barattolo ermetico. Accidenti, me ne sono ricordata alla cassa! AAAARG! Le voglio fare anche io queste pere (prendo in prestito la lavastoviglie della mamma però, io ho un LAVATORE molto carino che provvede per me!).

    RispondiElimina
  56. Ma daiiii!! Non ci posso credere!!! Dovrò provare sicuramente per crederci!!! Davvero strepitoso il risultato!! Complimenti e grazie della genialata! Un bacione.

    RispondiElimina
  57. Mi ha talmente emozionato questa ricetta che non riuscivo a trovare le "bricioline" per mandarti il mio commento!!! Straordinario!!! Pere e ricotta per cominciare è veramente coinvolgente!!! Complimenti, ne scovi sempre una!!

    RispondiElimina
  58. avevo sentito anche al tg questa cosa, diverso tempo fa, poi mi era capitato di rileggerla da qualche parte, però, pur non dubitando delle ricette, anzi, io per esempio uso un lavaggio rapido a 30 minuti che al massimo arriva a 60°, che serve per risparmiare acqua, ne usa poca, ed energia - i piatti vengono pulitissimi anche senza prelavaggio, giusto una passata con il tovagliolo- e quindi se si ha la disponibilità di un programma di questo tipo, la cosa non è fattibile, o quanto meno perde di senso. Anche se la lavastoviglie è carica è improbabile che si abbia lo spazio per cucinare. Per questi motivi sono un po' scettica sull'utilizzo di questa soluzione che ha dei vantaggi se in casa si è in pochi e la macchina non è mai totalmente carica e se è non troppo recente e non ha un programma breve. scusa... non volevo fare la guastafeste, ma far riflettere...

    RispondiElimina
  59. Quando ho letto " in lavastoviglie" pensavo che scherzassi o che avessi sbagliato a scrivere....mi sbagliavo io!!!Non ho più cosa vedere e cosa sentire....ci manca ora la cucinata in lavatrice!!!!Hihihihihi.
    Bravissima Ely,sei un portento!!

    RispondiElimina
  60. Questa sì che mi è nuova!
    Veramente interessante!

    RispondiElimina
  61. POrca miseria da un pò di gg a questa parte io e la mia socia stiamo battibeccando sull'argomento... lei che mi propone di cuocere il salmone in lavastoviglie, io che inorridisco e dico che a tutto c'è un limite.... ora leggo il tuo post, il risultato mi pare davvero intrigante... mi sa che domani le devo dire che mi sono ricreduta....... cmq hai fatto bene a provare! mai farsi intimorire/scoraggiare dalle novità!!! buona serata

    RispondiElimina
  62. Non ho ancora avuto il coraggio di fare una cosa del genere.. però a giudicare dal tuo risultato, forse dovrei provare! Che belli questi barattolini! Ci farei merenda pure io...
    Tecnica interessantissima! Brava pioniera!!!

    RispondiElimina
  63. no dai!!!!!!!!!!!!1 l'avevo sentito, però è troppo forte...

    RispondiElimina
  64. Ma è incredibile...non avevo mai sentito la cottura in lavastoviglie, ma è sicuramente da provare....L'uso dei vasetti ermetici da servire i dolci va molto di moda qua nel piacentino, diversi ristoranti e agriturismi l'hanno adottato.... bacioni!

    RispondiElimina
  65. fantastico.. con tutte le lavastoviglie che faccio chissaà quante ricettine!!!
    ti ho menzionato nel mio blog.. se ti va di fare un "giretto".. a presto.. tiziana

    http://ombelicodivenere.blogspot.com/2012/02/premio-cake-blog-di-qualita.html

    RispondiElimina
  66. Grazie Ely per aver tolto la parla di verifica e Mille grazie per la dritta sul metodo di cottura in lavatrice! opss lavastovilie, fantastico io ci provo mi mprenderanno per matto!! C'est la vie
    Un bacione da un tuo affezionato lettore.
    Delle volte non trovo gli occhiali e quelle parole di verifica mi mettono in crisi! Ciao

    RispondiElimina
  67. Grazie!
    Sasha non sei una guastafeste per nulla, io cucino tanto ed essendo in cinque due lavastoviglie al giorno ci stanno quasi sempre, certo non si fà un banchetto di matrimonio e on lo consiglia neanche il libro, ma ci sono tante idee sfiziose che possono risolvere un pasto o una merenda e due vasetti o tre nella mia ci stanno, è nuova e ha tante temperature, ho voluto sperimentare e mi è piaciuto, ora non cucino mica tutti i giorni in lavastoviglie, anche se qui sono tutti gasati da questa cosa e di certo non la uso solo per cucinare così non avrebbe senso :-) grazie mi piace poter discutere pacificamente questo ci fà crescere e avere anche una visione di cosa pensano gli altri :-)

    RispondiElimina
  68. ciao avevo già sentito di questa cottura ma ne sono ancora un po' diffidente!!! ma vedo che il tuo è stato un bel risultato... sarà!!!

    p.s.: Passa da me, c’è un premio per te! buona giornata!
    http://dolcipensieri.wordpress.com/2012/02/24/un-premio-virtuale-da-condividere/

    RispondiElimina
  69. Bisognerà che ci provi, prima o poi... la cottura in lavastoviglie mi attira ma mi intimorisce, pero'. Per ora mi limito ad usarla come camera di lievitazione, qualche volta... :))
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  70. magnifica preparazione per gustare la meglio le pere, mi piace la dritta dello sciroppo d'agave un ottimo zucchero alterneativo per i diabetici e non

    RispondiElimina
  71. Noooo non ci credo in lavastoviglie ... Mi fai queste ricette e io che sono una che sperimenta di tutto e di più non posso non provare:-) baci

    RispondiElimina
  72. ma....ma....davvero in lavastoviglie????? son basita. però che belloooo!!!

    RispondiElimina
  73. Curiosissima!!
    Complimenti per il blog e per le foto, ne ho aperto uno anche io, dacci un'occhiata se ti va.
    A presto,
    Celeste
    lacucinaceleste.blogspot.com

    RispondiElimina
  74. Cioè si cuociono in lavastoviglie?? Assurdo!!! E io che guardando quelle bellissime foto mi sono detta le devo rifare.... e adesso come faccio? non ho la lavastoviglie! :) Bravissima! Buon pomeriggio...anna!

    RispondiElimina
  75. Ciao cara Ely, ne avevo sentito parlare anche io di questa cottura ma che si potesse trovare un buon vasetto di frutta croccante e golosa come il tuo proprio non ci credevo!!! Fino a che non l'ho visto da te che le sai tutte, mamma mia che brava!!!!! Buon fine settimana carissima

    RispondiElimina
  76. Waouw !!!
    Tanti commenti !!
    Che bella idea !! ho subito ordinato il libro di ricette di Lisa Casali e provero questa stupenda ricetta tua !!! Grazie !!
    Ho fatto un post sul mio blog, con il tuo link.

    RispondiElimina
  77. Ely per l'Ikea...mi sa che siamo nella stessa barca...che noia ogni volta a fare i teatrini per colpa della mia mania a comprar cestini...il maritozzo ormai si chiede dove dovrò metterne ancora! ;-) e vabbè....per la cottura in lavastoviglie, la conoscevo già da un po' credo di averla vista dalla Clerici però mi fa senso sapere che il cibo è lì in prossimità di cose zozze..:-)

    RispondiElimina
  78. Questo post devo dire ha avuto molto successo per questa cottura, chi la teme, chi la desidera e chi è titubante, Christine grazie di cuore per la tua gentilezza e Gioppa non è vicino alle cose zozze :-) e poi è tutto sigillato :-)))))))))))))
    Baci

    RispondiElimina
  79. Ciao! Sono passata diverse volte nel tuo blog per vedere quali meraviglie presentavi e ora che anche io ho un blog ho deciso di passare a farti tanti tanti complimenti !! Questo blog è una meraviglia e tu sei davvero bravissima !!

    Erica.

    RispondiElimina
  80. Ciao! Abbiamo in comune il fatto di avere in comune tre figli e tanta voglia di sperimentare in cucina. Il mio blog sta nascendo in questi giorni, se gai voglia di passare a trovarmi sei la benvenuta!!! Io mi aggiungo ai tuoi lettori!

    RispondiElimina
  81. ho visto anch'io questa tecnica di cottura interessante!! vista da te è spettacolare!!bellissime le foto vien voglia di assaggiare!!buon week end!

    RispondiElimina
  82. Guarda prima o poi questo metodo di cottura lo devo provare anche io!!!!

    RispondiElimina
  83. non avevo mai sentito di questo tipo di cottura ma devo dire che mi incuriosisce molto.... ciao
    taced

    RispondiElimina
  84. Sono rapita da queste info!!!!!eccomi dunque a ricambiare la tua graditissima visita!!!!Mi ha entusiasmato il tuo blog, sei bravissima!!!!!!!Mi unisco subito al tuo blog!se no rischio di perderti di vista ;-)Baci e buon sabato sera!!!

    RispondiElimina
  85. noooooo cioè ma c'è di tutto però! incredibile! ma se ci pensiamo un attimo se po' fa pure in lavatrice se non fosse che gira! :D scherzi a parte ma è incredibile sta cosa! proverò da mia sorella, non ho la lavastaviglie per me è un surplus :)

    RispondiElimina
  86. Ely ho copiato la tua ricetta ma poi l'ho fatta con le mele!!! Non ti dico i miei bimbi! Mamma ma la lavastoviglie lava mica cucina!!! Che mamma maga!!! Grazie!

    RispondiElimina

Ho tolto la parola di verifica ai commenti, se volete potete commentare senza fare una visita oculistica prima
Grazie!