Benvenuti nella cucina di Ely

Mi chiamo Elena, ho 46 anni, sono sposata con Paolo che conosco da quando ero bambina e ho 3 figli Mattia 18 anni, Pietro 17 e Lucia 12, amo cucinare da sempre e da quando mi sono sposata ho provato, sperimentato e inventato. Il Capitano e i tre marinai si prestano molto volentieri ad assaggiare tutto quello che qui viene creato...

Dimenticavo qui siete i benvenuti! Tra farina e libri, un ago e una forbice, c'è lo spazio per un caffè e una chiacchierata in compagnia...

 factory  factory  factory

Quasi Shortbread...



Prima di lasciarvi questa ricetta, devo fare un po' di scuse a tutte le nuove amiche che ultimamente sono venute a trovarmi, non sono riuscita ad inserirle nella blog roll dei miei blog preferiti, perchè la piattaforma di blogger non me lo permette, non so per quale motivo; Ho comunicato il problema come altre amiche, ma a tutt'oggi nessuna risposta.... e questa era la prima cosa che mi premeva comunicarvi.

Poi volevo fare un pò di sana propaganda a delle amiche che hanno indetto delle iniziative, cominciamo con il contest del blog Leivinvita, Andiamo per prebuggiun?, oltre al contest che trovo davvero bellissimo, io amo le piante e le erbe selvatiche e mi piace provare sempre nuove ricette, c'è l'opportunità di fare una giornata proprio alla ricerca di queste rarità.


Poi altro contest molto carino lo trovate qui su Donna-in, Sfizia & Delizia, in collaborazione con Pavoni, si tratta di proporre ricette sfiziose e stuzzicanti per un goloso aperitivo.


Come ultimo ma non meno importante vi invito ad andare qui, troverete un contest molto particolare, dedicato ai nostri amici fidati, i nostri cani e anche se non ne possiedo uno, mi sento molto vicina a questa causa. 



Ecco spero di non essermi dimenticata nulla, allora come avrete visto dal titolo, io non so se questti sono veri shortbread e vi sipego il perchè. Li avevo visti dall'Araba più famosa del web, e mi erano piaciuti un sacco, veloci, non troppo complicati, non troppo dolci. Ma dovendo duplicare la quantità per gli affamati della cucina qui presente, ero molto dubbiosa sul burro da usare. Va bene che amo Nigella ma insomma non posso sempre eccedere con il burro siete d'accordo? E allora sfoglia che ti sfoglia, arriva la ricetta che mi piace, qui sul libro Biscotti, della Luxury Books, ma ancora troppo burro e io.... ci metto la ricotta.


Ingredienti x 16 spicchi:
100 gr di ricotta fresca di mucca
125 gr di burro morbido
115 gr di zucchero di canna Mascarene Waves of Sugar (ridotto a velo)

In cucina con me:
Teglia per crostata e piattino Wald Linea attimi d'impronte


Preparazione:
In un mixer montate a crema il burro con lo zucchero, aggiungete la ricotta e le farine. Dovrà risultare un impasto molto granuloso ma morbido, tipo la frolla delle crostate, fate una palla, avvolgetela nella carta trasparente e lasciatela riposare almeno 30 minuti nel frigorifero.
Nel frattempo scaldate il forno portandolo a 190° non ventilato. Quando la pasta avrà riposato il tempo necessario, dividetela in due, e stendetela con il mattarello ad un spessore di 1/2 cm circa. Tagliate i bordi in eccesso, con un coltello segnate le 8 fette dividento il cerchio in 4 pezzi e poi ancora in 4 e bucherellate ogni fetta. Fateli cuocere per circa 20 minuti in forno, attenzione non si devono ne secchare ne annerire. Quando saranno pronti toglieteli dal forno, lasciateli raffreddare 5 minuti e poi metteteli su una gratella a raffreddare completamente. Saranno molto morbidi e potrebbero rompersi. Gustateveli con una buona marmellata ma anche così al naturale. Sono perfetti non troppo grassi e morbidi, qui tutti i 16 spicchi hanno già preso il volo e non per merito mio! Perfetti con un tè ma anche con un caffè nero bollente!!!!

Auguro a tutti voi un sereno w.e. nell'attesa del gelo e delle tonnellate di neve che i metereologi hanno previsto...


56 commenti:

  1. Una bellissima e delicata ricetta ...e come scrivi tu...sarebbe perfetta adesso con il mio caffè caldo.....Grazie anche delle segnalazioni
    Una buona giornata cara!!!!!

    RispondiElimina
  2. ciao Ely, che buono il shortbread e ottima l'idea di sostituire un po' di burro con la ricotta.
    Mi piace moltissimo il tuo servizio di piatti e le stoffe nelle foto.
    buon fine settimana
    bacioni sabina

    RispondiElimina
  3. Ely questa te la copio subito, mi piace da matti!!! Buon venerdì!!!

    RispondiElimina
  4. Buongiorno Ely...certo che di prima mattina vedermi questa pastafrolla così morbida, burrosa, profumata e tutto il resto...è una sofferenza non poterla assaggiare...sob!
    Un abbraccio e buon lavoro, *Maristella*.

    RispondiElimina
  5. Ciao Eli, come va?
    Grazie per le info contest.
    Bella l'idea di sostituire parte del burro con la ricotta. Credo sia venuta fuori una sfoglia morbidissima.
    Me la segno, mi piace.

    RispondiElimina
  6. Mi piacciono ancora di più perché hai messo la ricotta al posto del burro ;-) baciotti

    RispondiElimina
  7. che delizia Ely....anche io biscotti oggi! ;)
    Purtroppo io belli pesanti, col burro non ho lesinato...
    E per la neve...speriamo bene!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Ciao Ely ricetta buonissima e anche leggera visto la sostituzione del burro con la ricotta, complimenti

    RispondiElimina
  9. Ciao, ottima l'idea della sostituzione con la ricotta, la foto rende benissimo l'idea deve essere ottima!!!
    Baci

    RispondiElimina
  10. Gli shortbread poco burrosi li devo assolutamente provare. In Scozia ne ho mangiati a tonnellate e credo che nelle mie arterie stia girando ancora colesterolo anglosassone dopo mesi. Sembrano perfetti! Vado a vedermi i contest che hai segnalato, grazie e buona giornata, Babi

    RispondiElimina
  11. Non so neanche io se sono shortbread o meno...comunque intrigano...posso prenderne una fetta per colazione?
    Un bacio
    Aniko

    RispondiElimina
  12. tesoro mio sono meravigliosi, con la ricotta nell'impasto, wow!!! bravissima!

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. Non so se benedirti (di sicuro SIIIIIIII) o maledirti (NO davvero NO) perchè così mi hai tolto anche l’ultima scusa (il burro) per evitare di fare questi deliziosi biscotti. Insieme ad una bella tazza di tè, la coccola ideale con questo freddo. Un bacione, buon we

    P.S. anche a me Blogger non permette di aggiungere altri blog alla lista. Dice che ho superato il limite max ma non sapevo che ci fosse un limite!!!

    RispondiElimina
  15. Tesorolo sai che succede lo stesso anche a me....non riesco ad inserire piu nessuno infatti mi perdo sempre dei post anche di quelle gia inserite..nn si aggiorna con regolarità...va be dai consoliamoci con queste biscotti deliziosi e li avveo adocchiato anch'io in quel libro:-)!!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  16. Che delizia...da provare assolutamente!!!
    Laura Fulcheri
    www.laura-fulcheri.blogspot.com

    RispondiElimina
  17. Da provare con la ricotta, sulla bontà di questi shortbread all'italiana non ci sono dubbi.
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  18. E adesso con questo barbatruco della ricotta mi tocca farli! GRAZIEEEE!!!!!
    Son venuti benissimo, chissa' che profumo!
    Un abbraccio Ely cara!

    RispondiElimina
  19. I dolci burrosi sono la mia passione ...
    gli shortbread non li ho ancora mai fatti, anche per paura di mangiarli a ingozzo senza farli assaggiare a nessuno :-)
    Buon week end

    RispondiElimina
  20. Ely gli shortbread sono la mia droga...evito di farli perchè li mangio tutti io, che di solito non mangio dolci, quindi pensa quanto mi piacciono :) ti copio la ricetta e domenica mangio solo questi!

    RispondiElimina
  21. Ottimi questi shortbread alla ricotta!!
    originale e sfiziosa!
    Buon weekend Ely!!

    RispondiElimina
  22. Per me che non posso permettermi tanto burro, spezzato con la ricotta è l'ideale... una vera tentazione! Un abbraccio

    RispondiElimina
  23. ciao Ely
    ....e credo tu abbia fatto bene a metterci la ricotta!!!
    anche io tante volte la sostituisco a burro e mascarpone e il risultato mi piace!!
    come questa volta!! ^_^
    baci e buon w.e.

    RispondiElimina
  24. Deliziosi mia cara!!! e con la ricetto sono da provare assolutamente!

    RispondiElimina
  25. Ma che bella questa ricettina!!!! :-) smackk buon w.e.

    RispondiElimina
  26. Le regole sono fatte per essere infrante e così le ricette ;) altrimenti ci si addormenta il nostro lato creativo ehehehe Grazie per lo spazio pubblicitario :) in ogni caso ti anticipo che sposteremo la scadenza per condizioni meteorologiche avverse...povere erbette, qui sono tutte morte di freddo! fortuna che con le ultime sono riuscita a fare e a fotografare una torta che posterò a breve.
    un abbraccio
    Valentina

    RispondiElimina
  27. dimenticavo...e grazie per avermi segnalato il contest di Letizia :) fatto!
    Valentina

    RispondiElimina
  28. Tutto quello che si può alleggerire mantenendone il gusto è ben accetto! non ci avrei mai pensato alla ricotta... Buon we cara Ely!

    RispondiElimina
  29. perfetti con la ricotta, devo provarli!!!!!!!!bellissime le foto!!^_* baci!

    RispondiElimina
  30. bella idea alleggerire con la ricotta, belle le tue segnalazioni. A presto

    RispondiElimina
  31. Ho da tempo la ricetta di questo dolcetto ma mi ferma proprio la quantità di burro.... Ottima questa versione leggera con la ricotta! Grazie mille per le segnalazioni!

    Donatella

    RispondiElimina
  32. Ottima idea Ely! Grazie e buon fine settimana monica

    RispondiElimina
  33. Adoro gli shorbread e anche i tuoi quasi shortbread :)

    RispondiElimina
  34. Gnammi gnammi. li avevo visti anche io da stefania e mi avevano già ispirato... ed ora tu... devo proprio provarli!!!

    RispondiElimina
  35. noo, fantastica questa cosa! non sembra che la ricotta abbia disturbato molto l'effetto shortbreaddesco...

    RispondiElimina
  36. ma dai... ricotta e farina di riso... ci proverò, sono i biscotti preferiti da mia figlia, ma non li faccio spesso... mica posso iniziare ad imbottirla di burro a tre anni e mezzo.
    o no??
    buonanotte cara elena

    RispondiElimina
  37. deliziosi e ..carina l'idea della ricotta li hai resi più morbidi e leggeri
    buon WE
    Alice

    RispondiElimina
  38. Evvai, più ricotta e meno burro, piena approvazione!!
    buon we, Vale

    RispondiElimina
  39. li avevo notati anch'io da Stefania, ottimi! devo decidermi a farli
    buon we

    RispondiElimina
  40. E io ti adoro quando sperimenti per noi ricette squisite permettendoci di usare poco burro, grazie!
    Baci e buon fine settimana

    RispondiElimina
  41. passa da me, c'è una sorpresa!
    http://fotoandfoood.blogspot.com/2012/02/premiuzzooooo.html

    RispondiElimina
  42. Da me c'è un bel premio per te ,vieni a trovarmi.
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  43. ah sisssi carissima Ely, la ricotta al posto del burro l'ho già sperimentata nella frolla, rimane più morbido tutto l'impasto e, neanche a dirlo, buonissimo. Short bread alla ricotta.. arrivo!
    Auguri per il vostro anniversario, un bellissimo numero ;))

    RispondiElimina
  44. L'idea della sostituzione è notevole e le foto pure..ma dove li trovi quelle belle teglie e piattini??? un grosso bacio e buona domenica!

    RispondiElimina
  45. Grazie a tutti! La ricotta davvero ora la sperimenterò anche nella frolla perchè come sostituta del burro è favolosa! Buona domenica a tutti!

    RispondiElimina
  46. L'idea della ricotta mi piace moltissimo! Penso proverò a rifarlo, sono a dieta quindi ogni sostituzione "light" del burro me gusta mucho!

    Buona domenica!!

    RispondiElimina
  47. Ecco la mia briciola di pane:

    Visto che credo che la tua cucina sia magnifica e il tuo blog unico ti ho nominato The versatile blogger anche se so che questo "premio" lo hai già ricevuto.... non importa dovevo farlo!!!!

    Ciao

    http://lacucinachevale.blogspot.com/2012/02/finalmente-riesco-dedicarmi-alla-nomina.html

    RispondiElimina
  48. deliziosi ely! e poi la sostituzione del buro con la ricotta mi sembra geniale! Preservare il gusto ed esaltare la leggerezza!
    grande!

    spery di "babà che bontà"

    RispondiElimina
  49. Ciao Ely, ho appena letto il tuo commento sul blog di "due amiche in cucina" in cui scrivi che non sapevi del mio contest. Non è questo l'importante (figurati, per quel poco che ti conosco ho pensato subito che se non avevi risposto c'era qualche problema), quello che volevo segnalarti è che ti ho avvisata il giorno stesso con un commento qui sul tuo blog e quindi magari vuol dire che non ricevi tutti i commenti. Baci.

    RispondiElimina
  50. Lo shortbread me lo concedo una volta ogni morte di papa perche' e' pieno di burro... ma e' tanto buono.... La tua soluzione magari mi permette di concedermelo piu' spesso!

    RispondiElimina
  51. Ely, grazie cara per questo splendido dolce!!!!! Baci e buona domenica!!!!!

    RispondiElimina
  52. Ciao Ely, ho letto ora. Volevo chiederti se potresti esporre nella barra laterale il mio banner così mi dai una mano, ma se non vuoi fino a che non prepari qualcosa o se non partecipi non preoccuparti, non fa assolutamente niente :o). Spero che i problemi del blog si risolvano al più presto (ma non esiste nessuno a cui rivolgersi in questi casi?). Bacioni fortissimi.

    RispondiElimina
  53. Che bel blog complimenti!

    Visita il blog ufficiale del programma televisivo "International Food: il mondo in tavola"

    http://internationalfoodbyelena.blogspot.com/

    Elena

    RispondiElimina
  54. Arrivo in ritardo, ma arrivo...Bellissima l' idea di mettere anche la ricotta nell' impasto così che possiamo gustare questi Shortbread con meno sensi di colpa!!! Qui a Roma stamattina si gela e nonostante sia una bellissima giornata sembra che le temperature glaciali ancora non vogliano lasciarci...Un bacio cara e buona settimana!

    RispondiElimina
  55. Decisamente un po' in ritardo arrivo anche io a leggere questa ricetta. Beh io credo che siano molto buoni anche con la ricotta, io la adoro quindi...

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina

Ho tolto la parola di verifica ai commenti, se volete potete commentare senza fare una visita oculistica prima
Grazie!