Benvenuti nella cucina di Ely

Mi chiamo Elena, ho 44 anni, sono sposata con Paolo che conosco da quando ero bambina e ho 3 figli Mattia 16 anni, Pietro 15 e Lucia 10, amo cucinare da sempre e da quando mi sono sposata ho provato, sperimentato e inventato. Il Capitano e i tre marinai si prestano molto volentieri ad assaggiare tutto quello che qui viene creato...

Dimenticavo qui siete i benvenuti! Tra farina e libri, un ago e una forbice, c'è lo spazio per un caffè e una chiacchierata in compagnia...

 factory  factory  factory

Risotto agli asparagi e cacioricotta - Pentola a pressione


Un semplicissimo risotto per la festa della mamma, ma perché un risotto e non un dolce? Perché la mia mamma e più come un risotto, semplice, senza tante pretese, sensibile e delicata come l'asparago ma non troppo,  quando ci vuole diventa decisa come il cacioricotta. Se non fosse stato per lei, la casa dove abitiamo non l'avrei mai comperata e non avrei mai fatto tante scelte importanti della mia vita. Grazie a lei ho imparato ad essere accogliente con tutti, mi ricordo ancora le serate in allegria di ritorno dalla montagna quando si organizzava una bella pastasciuttata in compagnia, tutti potevano venire e finire la serata in compagnia. Accogliente e disponibile anche nei momenti di difficoltà, con le sue sorelle e con le mie cugine ma anche con le vicine di casa, o con persone che magari non conosceva neanche. Mi ha insegnato che tutte le cose che vogliamo dobbiamo guadagnarcele e a  volte con molta fatica. Ho imparato che l'amore per il prossimo non è un insieme di tante belle parole, è l'accudire il mio papà che da 10 anni è infermo sulla sedia rotelle, è essere sempre a disposizione per la mia famiglia, facendo e lavorando non con tante parole ma con i fatti. Mi ha insegnato che la fede ti sostiene sempre nella gioia e nelle difficoltà e soprattutto nel dolore ci da la forza di sperare.... Di cose la mia mamma me ne ha insegnate tante, con il suo esempio, il mettersi a disposizione in prima persona e non dando aria alla bocca,  ma lavorando in silenzio  e spero lo possa fare ancora per molto tempo...
Risotto in pentola a pressione, ah... il risotto è buono se fatto sempre alla solita maniera, quella classica, aggiungendo il brodo piano piano e mescolando, avete ragione sapete? Ma io vi dico che così non si sente la differenza e mi ha permesso di cucinare un risotto perfetto anche quando il Capitano è perennemente in ritardo...
Esempio di situazione:
- Paolo a che ora arrivi?
- Ele prepara per le 13.30
- Perfetto
La Ely allora prepara un bel risotto e per le 13.35 è tutto pronto, peccato che?... Alle 13.35 arriva un messaggio al cellulare che riporta codeste parole: "Ele mi sono fermato a scuola, arrivo per le 14.00".
Sempre la Ely guarda sconsolata il suo bel risotto trasformato in un pastocco immangiabile.....
E di messaggi così ne ho ricevuti tanti ma tanti che ora mi sono organizzata.
- Paolo quando esci da scuola e stai per salire sulla moto fammi uno squillo ok?
- Ok Ele...
- Bit... Bit..
- Perfetto è ora di preparare il risotto in pentola a pressione:


Per 5 persone abbondanti:
Un mazzo di asparagi
1 litro di brodo vegetale (se vi piace il risotto all'onda aggiungetene 200/250 ml)
1/2 cipolla bianca
1 bicchiere di vino bianco
4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
sale q.b.


Con me in cucina:

Preparazione:
Nella pentola a pressione, fate rosolare la cipolla con l'olio e i riso, ne frattempo lavate e tagliate a tocchetti gli asparagi, metteteli nella pentola e rosolate per 5 minuti. Bagnate con il vino bianco, lasciate sfumare e spegnete. Aspettate che il cellulare di vostro marito vi dica che sta partendo, riaccendete la pentola a pressione, lasciate scaldare per due minuti e aggiungete il brodo, se serve aggiustate di sale e chiudete la pentola con il coperchio. Nel frattempo apparecchiate. La mia pentola a pressione ha il timer e sono facilitata perché quando entra in pressione l'orologio comincia automaticamente a contare 4 minuti dal momento del sibilo. Abbassate la fiamma e dopo i 4 minuti trascorsi, spegnete, lasciate sfiatare e aprite. Il mio risotto era perfetto, siccome lo amiamo però all'onda la prossima volta aggiungerò un po' più di liquido. Ho poi condito con il cacioricotta che rimane integro, aggiungendo un tocco deciso e saporito a questo splendido risotto. Nello stesso istante vostro marito comparirà magicamente in cucina, e potrà constatare che il risotto questa volta non si è trasformato in un purè (perché poi lui se lo mangia comunque in religioso silenzio) ma è rimasto un risotto come è giusto che deve essere!


Auguri allora a tutte le mamme, alle mamme di pancia come mi definisce la mia amica Renata, alle mamme del cuore, come io definisco la mia amica Renata, alle mamme che hanno tanti figli, alle mamme che ne vorrebbero tanti, alle mamme che aspettano da un tribunale il loro bambino, alle mamme che si affidano alla scienza e alla medicina perchè il loro desiderio possa avverarsi, alle mamme che stanno aspettando di vedere che faccia avrà il loro bambino, a quelle donne che  desiderano un giorno diventare mamme, alle mamme che hanno restituito con dolore i loro figli a chi glieli aveva donati, alle mamme che fanno da mamme ai figli di altre mamme...
Un pensiero e una preghiera anche a tutte le mamme che non ci sono più ma che dal cielo continuano a vegliare e benedire i loro figli, a quelle mamme che sono in carcere, a quelle mamme che hanno dovuto abbandonare i loro figli per salvarli e per salvarsi, alle mamme che non sanno dove sono i loro figli nel mondo, ma che li portano sempre nel cuore... 

Perché una mamma è una mamma....  Il suo amore scavalca montagne e paure ed il suo abbraccio è capace di accogliere molti figli amandoli in maniera diversa, perché ogni figlio è unico, ma con un amore infinito, perché l'amore della mamma non si può misurare...

Buona domenica e buona festa della Mamma a tutte le mamme che passeranno di qui!

64 commenti:

  1. Posso solo immaginare quanto sia buono questo risotto cucinato con questa cottura. Qualche anno fa andai ad una riunione di pentole ma la vera chicca era il coperchio particolare perche faceva da pressione alla pentola. Ero rimasta a bocca aperta non solo per il tempo ridotto ma di quanto fosse buono quello che veniva cucinato . Assaggai il risotto che era favoloso. Mi sono detta che avrei acquistato la pentola con quel coperchio magico non appena avrei potuto avendo un costo un po altino ma ne vale la pena.Buona Domenica.

    RispondiElimina
  2. Auguri anche a te cara Ely, ho già una fame e il tuo risotto sarebbe quel che ci vuole!!! Delizioso, come sempre...
    un abbraccio a questa mamma speciale
    simonetta

    RispondiElimina
  3. che brava mamma..tanti auguri tesoro! che risotto pazzesco...

    RispondiElimina
  4. Ma sai che io non ho mai avuto il coraggio di cuocere il risotto in questo modo per paura che si attaccasse il fondo? Il tuo ottimo risotto mi incoraggia a provare.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  5. L'idea che possa fare il risotto in pentola a pressione è un bel sollievo, capitano anche a me situazioni simili alle tue quando tocca aspettare che "qualcuno" rientri!
    Auguri a te per la donna e per la mamma che sei, auguri alla tua grande mamma che ti è stata di esempio ed è riuscita a donarti la serenità per affrontare la vita anche quando non sorride.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. Le tue parole sono dolcissime :) e questo risotto meraviglioso nella sua semplicità ^^

    RispondiElimina
  7. Questo risotto è una vera poesia...la tua mamma sarà orgogliosa di te, il tuo amore per lei traspare in tutte le parole di questo post!

    RispondiElimina
  8. Questo risotto sembra davvero squisito!!!Che bel post dedicato alla tua mamma!Non sai quanto mi manca la mia..la vedo solo 3 volte l'anno!uffi
    Buona giornata
    Angelica

    RispondiElimina
  9. Un risotto speciale, una dedica speciale per una persona speciale...anzi due! Perchè anche la tua mamma è fortunata ad avere una figlia dolce, sensibile e forte come te ^_^
    Ancora devo prendere bene la mano con la pentola a pressione, i tuoi suggerimenti mi torneranno molto utili. Un abbraccio, tanti auguri

    RispondiElimina
  10. auguriiii Ely! non ho mai fatto il risotto in pentola a pressione, devo darmi una mossa visti i risultati!!!!baci!

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. Tanti auguri Ely...ti auguro una felicissima giornata...e intanto ti scopiazzo i suggerimenti, io con la pentola a pressione non l'ho mai fatto...sarà arrivata l'ora di provare, no? :)

    RispondiElimina
  13. Grazie per aver condiviso una parte così importante della tua vita.Mi ricorderò delle tue parole Ely.
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  14. Fantastica dedica alla tua mamma Ely... ora si capisce perchè anche tu sia una splendida persona.. tua madre è una grande donna.. davvero!!! Auguri a lei.. ma anche a te!!! Ottimo questo risotto.. nella sua semplicità.. Io passo per la cottura a pressione.. odio quella pentola.. la temo.. non riuscirò mai ad utilizzarla.. :-))) ihihhi Buona domenica :-)

    RispondiElimina
  15. che dire davvero buono...peccato che io ho paura della pentola a pressione e per questo non l'ho mai comprata...devo recuperare...e buona festa della mamma ^_^

    RispondiElimina
  16. Io adoro i risotti! Che bella dedica alla mamma:) anche per me è l'esempio più grande al quale attingere:) un bacione

    RispondiElimina
  17. Che splendido post....Grazie Ely degli auguri che ricambio con grande piacere....BUONA FESTA DELLA MAMMA!!!!!e complimenti per il risotto....
    Un bacione

    RispondiElimina
  18. Super organizzata ormai, bravissima e questo risotto la dice lunga :-) ciao!

    RispondiElimina
  19. il risotto nella pentola a pressione? approvato :)

    RispondiElimina
  20. Bella la semplice ricetta anche se gli asparagi la impreziosiscono molto...senza contare la cacioricotta!!
    Mi interessa soprattutto la cottura con la pentola a pressione che non ho mai adoperato per questo piatto...
    Grazie!!!

    RispondiElimina
  21. auguri supermamma e superdonna! E supercuoca anche ... questo risotto è un portento, davvero ;)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  22. bellissimo questo post dedicato alla tua mamma, la mia la ricordo con la pastina in brodo.
    baci
    sabina

    RispondiElimina
  23. ottima idea il risotto in pentola a pressione!
    l'ho fatto spesso quando cucinavo macrobiotica
    il tuo con gli asparagi ottimo!
    ps non parliamo di chi arriva tardi a pranzo o a cena ho brutte esperienze...grrr :D

    RispondiElimina
  24. Noooo..pensa che l'ho fatto proprio per pranzo, ma non con la pentola a pressione. Ci proverò... ^_^

    RispondiElimina
  25. Anch'io spesso uso la pentola a pressione, il tuo risotto mi piace molto, ciao Ely!

    RispondiElimina
  26. adoro i risotti.. e questo ha una marcia in più un bacio grande e buona notte simmy

    RispondiElimina
  27. oh Ely, bel post e bellissima ricetta... ci devo proprio provare ad usare st'aggeggio infernale..

    RispondiElimina
  28. La tua mamma tesoro é proprio speciale, speciale come sei tu amica mia....risotto delizioso e in pentola a pressione????genialeeeeeeee:-D...bacioni,imma

    RispondiElimina
  29. le nostre mamme sono davvero meravigliose e io nel tuo racconto ci ho rivisto la mia, tanti gesti e poche parole.. Il risotto nella pentola a pressione nn l'ho mai fatto*_* in realtà devo confessare di utilizzare molto poco questo utilissimo strumento ma mi guardando il tuo risultato, i budini dell'altra volta penso che gli darò una bella rispolverata! baci e auguri:*

    RispondiElimina
  30. Sai che non ho mai provato a cucinare con la pentola a pressione? Eppure ce l'ho.... è lì e me l'ha passata la mia mamma perché anche lei aveva paura di cucinare con questa pentola :-D
    Siamo una famiglia di fifone. Però....che dici .... ci provo?

    Bellissime le tue parole sulle madri. Mi hanno commosso. Anche se in ritardo auguri anche a te :-)

    RispondiElimina
  31. Ciao Ely Scusami per la latitanz causa lavoro...
    Grazie a te forse ora incominceremo tutti a provare il risotto con la pentola pressione.
    Tantissimi auguri di buona festa della mamma anche a te:-)

    RispondiElimina
  32. Tanti auguri anche a te Ely! la pentola a pressione per me è uno degli inventi più azzeccati, io ci faccio persino la polenta... A presto!! e Buon inizio settimana!

    Luci :-)

    RispondiElimina
  33. Un piatto veramente eccellente!!! Baci

    RispondiElimina
  34. Grazie per regalarci sempre dei bellissimi post e per questa ricetta che voglio assolutamente provare...il riso in quattro minuti....wow!!!Mitica!
    Ciao a presto

    RispondiElimina
  35. Non ho mai fatto il risotto con la pentola a pressione, ma a dire il vero non ho mai usato la pentola a pressione in tutta la mia vita!! Forse un giorno dovrò aggiungerla al mio set di pentole :-).

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  36. che piatto ely! bravissima davvero e hai scritto delle cose davvero stupende :)

    RispondiElimina
  37. Ciao Ely, bellissimo post. Una mamma davvero speciale. Chissa` quale ingrediente ci mettono dentro per farle sempre cosi` forti e sempre pronte ad aiutarci e a confortarci. Si meriterebbero un risotto ogni giorni, no? :)

    RispondiElimina
  38. Davvero delizioso questo risotto. IO non ho mai provato con la pentola a pressione ma vedendo i risultati e sentendo alcune amiche dovrei provarci :)
    A presto

    RispondiElimina
  39. ottimo questo risotto, semplice e veloce, grazie alla pentola a pressione! complimenti, adoro il cacio ricotta e lo proverò senz'altro! baci :)

    RispondiElimina
  40. Buonissimo questo risottino e a volte la pentola a pressione è una grande amica in cucina. Ciao

    RispondiElimina
  41. In ritardo.. mille Auguri anche a te!!
    Buonissimo questo risotto, non ho mai provato a prepararlo con la pentola a pressione. Le foto però sono decisamente convincenti!!! ^__^
    Un abbraccio!!!!

    RispondiElimina
  42. ciao Ely, bellissimo il tuo post dedicato a tutte le mamme, sei riuscita a risolvere egregiamente il problema dei ritardatari, un bacione

    RispondiElimina
  43. un post molto dolce e commovente, anche se in ritardo auguri :-)
    mi piace l'idea di cucinare il risotto nella pentola a pressione, devo decidermi a comprarla!

    RispondiElimina
  44. Che bel post... sei una gran mamma e una gran figlia, queste parole puntano direttamente al cuore...
    Una dedica che abbraccia tutte le mamme, di ogni tipo e categoria, di ogni età e ceto sociale, con tutte le sfumature possibili...chissà se un giorno avrò un figlio che mi dedicherà delle parole così.

    E forse anche io vorrò essere festeggiata con un risotto, perchè è un piatto che adoro cucinare, perchè è una piatto che cresce davanti ai tuoi occhi e si forma in tutta la sua bontà quasi in maniera magica.
    Grazie...

    RispondiElimina
  45. Parole dolcissime...mamma di pancia o di cuore ioso che sono una mamma ANSIOSA!
    gustosissimo questo risotto anch'io spesso lo faccio nella pentola a pressione!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  46. Le tue parole sono cariche di amore e dolcezza Ely, ti vengono dal cuore ed è bellissimo..io anche se in ritardo faccio tanti auguri anche a te che sei una super mamma!! Complimenti!!
    E il risotto deve essere squisito, intanto segno la ricetta poi pentola a pressione o no lo proverò..
    Buona serata

    RispondiElimina
  47. Che bello Ely, mi sono commossa, questo post è meraviglioso e racchiude tutto l'amore e la dolcezza di cui solo le mamme sono capaci.
    Buona serata
    Elisa

    RispondiElimina
  48. ciao
    auguri a te mamma e alla tua che da questo post ci hai fatto conoscere un po'!!! mentre per il tuo risotto, beh forse me la devo comprare anche io una pentola a pressione!
    notte

    RispondiElimina
  49. Da quando ho scoperto il risotto in pentola a pressione non lo mollo più! è davvero ottimo, come questa tua versione, così sfiziosa e formaggiosa!

    ... stupende le parole per la tua mamma, hai preso il meglio da questa donna meravigliosa! :)

    RispondiElimina
  50. Non ho provato il risotto in pentola a pressione, devo assolutamente rimediare, seguirò la tua ricette.

    Bellissime le tue parole....

    RispondiElimina
  51. Lo sai Ely che non ho mai usato una pentola a pressione? Meglio sarei capace di farla scoppiare... Questo risotto è una vera delizia di sapori e poi con le temperature che si sono abbassate una coccola così ci ristora da questi sbalzi di temperatura!

    RispondiElimina
  52. Un post speciale per la festa della mamma, non avevo dubbi... e non mi riferisco al risotto... ma alla dedica che non riguarda solo la tua mamma..
    Un abbraccio forte...

    RispondiElimina
  53. Che dolcezza questo post e se tu sei così sensibile e genuina si vede che hai preso da lei una brava mamma:-) e questo risotto e' delizioso anche perché fatto con tanto amore! Baci

    RispondiElimina
  54. Grazie a tutti!!!! Per me la pentola a pressione è davvero una continua scoperta! Un bacione

    RispondiElimina
  55. hai fatto un bel ritratto della mamma, molto intelligente ed equilibrato mettendo in risaltà le qualità di un genitore speriamo di essere tutti cosi all'altezza come lei

    RispondiElimina
  56. La pentola a pressione per me continua ad essere e rimanere una sconosciuta, ma a quanto pare fa miracoli! Che bella la descrizione della tua mamma, si capisce da ciò che hai scritto l'affetto che hai per lei. Un bellissimo pensiero per la festa della mamma! a prestissimo mia cara

    RispondiElimina
  57. mi sa che devo cominciare pure io.. te lo dicevo qualche post fa... questa pentola a pressione comincia a farmi l' occhiolino :O)))
    w il cacioricotta!!!!!!
    un bacione one one Ely!!

    RispondiElimina
  58. Sai che la mia mamma sarebbe stata contenta uguale... Adora i risotti pure lei!!! .... Soprattutto asparagi in questa stagione!!!! Favoloso!!! Tu e lei andreste d'accordo pure sull'uso della pentola a pressione che lei adora e usa sempre e che io temo... Lo so... Scioccamente!!!!
    BacionI!!!
    Terry

    RispondiElimina
  59. Ho letto solo ora questo tuo post e mi hai fatto commuovere..auguri, anche se in ritardo, a te e grazie z le belle parole!!

    RispondiElimina
  60. C'era un contest sui risotti fino a poco fa che con questa ricetta stupenda avresti vinto di sicuro!
    Ah, già era il tuo! :D eheheh

    Marco di Una cucina per Chiama

    PS. Ora siamo anche su FB, passaci a trovare qui: http://www.facebook.com/unaCucinaPerChiama

    RispondiElimina
  61. Mannaggia Ely, questo post me l'ero proprio perso...meno male ogni tanto passo a dare un'occhiata e recupero!Bellissime le parole sulle mamme e soprattutto sulla tua mamma, mi hai commosso...

    RispondiElimina
  62. Che post meraviglioso. Mi hai commossa. :°)
    Complimenti per questa ricetta, qui a casa mia cuciniamo soltanto nella pentola a pressione, ma il risotto proprio ci manca! La tua ricetta invitantissima sprona a sperimentare!

    RispondiElimina

Ho tolto la parola di verifica ai commenti, se volete potete commentare senza fare una visita oculistica prima
Grazie!