Benvenuti nella cucina di Ely

Mi chiamo Elena, ho 46 anni, sono sposata con Paolo che conosco da quando ero bambina e ho 3 figli Mattia 18 anni, Pietro 17 e Lucia 12, amo cucinare da sempre e da quando mi sono sposata ho provato, sperimentato e inventato. Il Capitano e i tre marinai si prestano molto volentieri ad assaggiare tutto quello che qui viene creato...

Dimenticavo qui siete i benvenuti! Tra farina e libri, un ago e una forbice, c'è lo spazio per un caffè e una chiacchierata in compagnia...

 factory  factory  factory

Polpettone di vitello con porri e zenzero #Food Coach 6#

 

Buon giorno a tutti voi! L'autunno è finalmente arrivato. Qui sulle montagne più alte in questi giorni è arrivata anche una leggera spruzzatina di neve. Dopo i temporali dei giorni scorsi l'aria è fredda e frizzante e il cielo di un azzurro splendente, ecco perché l'autunno mi piace così tanto!
Riprendiamo dopo la pausa estiva il nostro appuntamento con il Food Coach Vi ricordate? Ebbene nei giorni scorsi ho partecipato ad un incontro di aggiornamento con i miei compagni di squadra, Annamaria, Michele, Massimilla e Serena che potrete conoscere e seguire andando sul sito Nestlé, una giornata di formazione organizzata dall'azienda, dove abbiamo incontrato esperti che ci hanno aiutato a capire sempre più cosa dovrebbe fare ed essere il Food Coach.
Probabilmente li conoscerete, sono professionisti famosi ed esperti che ci aiuteranno in questo progetto. Ecco di cosa hanno parlato:

– Bianca Maria Vecchio market nutrionist Nestlé Italiana, “Alimentazione equilibrata : introduzione ai principi di base".

– Francesca D’Alessandro, regulatory affairs manager Nestlé Italiana, “L’etichettatura dei prodotti alimentari”.

– Giorgio Donegani, presidente Fondazione Educazione Alimentare, “L’importanza dell’idratazione quotidiana”.

- Roberto Albani, pediatra, “Disturbi dello sviluppo di un corretto rapporto col cibo e le conseguenze”.

Temi importanti e affascinanti, che come mamma e come donna mi interessano molto, come ad esempio l'acqua, i vari tipi, come si abbina quale ci piace di più....
Questi momenti di formazione mi piacciono particolarmente; Mi danno la possibilità di conoscere esperti del settore dell'alimentazione ma non solo, di poter esprimere i miei dubbi e di confrontarmi poi con quello che viene suggerito e proposto.

Un altro argomento che mi è piaciuto moltissimo di Bianca Maria Vecchio è stato sulla varietà degli ingredienti presenti sulle nostre tavole, la colazione sempre allo stesso modo? Oppure comporre con fantasia ed astuzia degli ingredienti che di solito non piacciono molto. Ed ecco allora il mio primo spunto su questo argomento, io come sapete trasformo tutto in ricette e questa mi sembra la perfetta trasformazione del solito polpettone in qualcosa di diverso, anche se apparentemente non sembra.... Voi cosa ne pensate? Siete trasformisti in tavola o tendete a riproporre le stesse cose? Mi piacerebbe conoscere il vostro parere.

Ingredienti per 6 persone:
2 porri
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva Dante
800 gr di carne di vitello magra
2 uova
150 gr di latte parzialmente scremato
1 panino raffermo (circa 50 gr.)
Zenzero fresco (20 - 30 gr gratuggiato)
Un misto di rosmarino, salvia e timo tritate (lasciatene qualche rametto non tritato)
Sale al rosmarino, sale e pepe q.b.
1/2 bicchiere di Birra Dreher (ve la indico per capire che tipo di birra ho abbinato)
 
Preparazione:
Pulite i porri e tagliateli a rondelle sottili, fateli saltare con un cucchiaio di olio in una pentola antiaderente. Salate e coprite, i porri rilasceranno l'acqua che aiuterà nella cottura. Spegnete e lasciate raffreddare. In una ciotola mettete il pane spezzettato e versate il latte fino a farlo ammorbidire. In un marmitta capiente mettete la carne, le uova, lo zenzero, le erbe tritate salate con il sale al rosmarino e aggiustate di pepe. Mescolate bene con le mani. che sono le migliori "posate del mondo" diceva la mia zia, aggiungete i porri e formate un polpettone. Avvolgetelo nella carta forno come se fosse una caramella e mettetelo in una pirofila che lo contenga quasi alla precisione.
Fate cuocere in forno ventilato a 200° per 25 minuti, togliete dal forno, "scaramellatelo" e versateci la birra, aggiungete qualche rametto di erba aromatica e finite la cottura lasciandolo scoperto, per circa 40 minuti a 230° forno ventilato. La birra a mio parere stempera molto il dolce del porro e regala un aroma particolare. Quando sarà ben dorato ma ancora morbido, il latte e i porri lo rendono davvero speciale, togliete e lasciate intiepidire. Servite a fette accompagnato dal suo sughetto; E' davvero golosissimo e delicato, buono sia caldo che freddo, perfetto anche per il giorno dopo. Se vi avanza lo potete congelare ma dubito succederà.... Noi lo abbiamo accompagnato con dell'insalata di stagione e con una bella birra fresca, la stessa che ho usato per cucinare. Qui i commenti sono stati: "Questo NON è il solito polpettone" e hanno indovinato!

Buona serata a tutti voi!

65 commenti:

  1. Io cerco di variare anche se è difficile visto che i miei mangiano sempre le stesse cose!!! Adoro il polpettone e questa tua versione è strepitosa!!! Baci grandi, Imma

    RispondiElimina
  2. trasformista presente!....che noia rifare tutto uguale vero????
    il polpettone però mi manca, non l'ho mai preparato, mi ha sempre dato l'impressione di essere un piatto molto laborioso, ora mi leggo per bene la tua ricetta che mi ispira un sacco e chissà che non mi decida a farlo.
    un bacione

    RispondiElimina
  3. con la birra non ho mai provato...buono!

    RispondiElimina
  4. Che polpettone stupendo Ely!! Aromatico e corposo! Complimenti vivissimi, mette fame solo dalle fotografie! :D ... per la cucina.. a me piace sperimentare, combinare, provare abbinamenti differenti con ingredienti anche che uso spesso: con un po' di creatività si riesce a trovare un accostamento sempre diverso! :) Un bacione grande e post interessantissimo, davvero.

    RispondiElimina
  5. Ciao Ely,
    che belle foto e che gustoso dev'essere questo polpettone...
    Anch'io cerco di proporre cose nuove o perlomeno 'travestite' in altro modo..sono curiosa e mi piace sperimentare e proporre sapori e abbinamenti nuovi alla famiglia (anche se non sempre sono gradite le mie proposte, perché sai come sono fatti i bambini...i sapori nuovi devono essere, come dire, 'metabolizzati')...però una cosa mi piacerebbe chiedere a questi nutrizionisti della Nestlé: perché usano tutto quello zucchero nei prodotti destinati ai bambini? Esempio: Nesquik, lo zucchero è la prima componente per cui quella in maggiore quantità...Non c'è nessun altro sistema per dolcificare i prodotti? Ti chiedo scusa, ma sono un po' critica nei confronti dell'industria alimentare...soprattutto verso quella che interessa l'infanzia...lo chiedo da cliente dato che le mie bimbe senza Nesquik...
    Un bacione,
    Roberta

    RispondiElimina
  6. hanno detto bene "non è il solito polpettone"
    Complimenti :-)

    RispondiElimina
  7. All' incontro di aggiornamento avete trattato argomenti molto interessanti. Il polpettone con queste erbe aromatiche e la birra deve essere squisito. Io come te amo trasformare i soliti piatti che servo. Alcune volte mi riesce altre no. Ma questo e' il bello della sperimentazione. Baci cara.

    RispondiElimina
  8. per quel che mi riguarda cerco di cambiare spesso menù e in questo sono aiutata dalle sempre più numerose fonti d'ispirazione, mi piace provare ingredienti nuovi anche se devo dire che la mia voglia di osare ha dei limiti. Questo polpettone lo proverei volentieri, l'idea della birra e dello zenzero mi piace molto. bravissima come sempre e bellissime le foto! A presto e buona serata!

    RispondiElimina
  9. una versione a dir poco deliziosa Ely...bravissima,un polpettone che accontenta tutti,grandi e piccini...felice serata:)

    RispondiElimina
  10. Avanza mica una fetta per la mia schiscetta di domani :) ?
    baci!

    RispondiElimina
  11. Mi piace vestirmi da "trasformista",il guaio è che mi sgamano sempre!Quindi accetto con piacere tutti i tuoi suggerimenti,iniziando dal polpettone"trasformato"!Un bacio bella bionda,resto qui ad imparare!

    RispondiElimina
  12. Ciao Ely,
    come avrai capito io sono assolutamente per l'essere trasformisti in cucina! Complimenti, il tuo polpettone mi ispira molto!! Sto utilizzando sempre più spesso anche io lo zenzero anche se ci ho messo ad imparare ad apprezzarlo. Ora non lo mollo più! ;)
    Buona serata!

    RispondiElimina
  13. e certo che è bellissimo essere trasformisti!!! come è bellissimo questo polpettone e anche le tue foto!!!

    RispondiElimina
  14. Ciao Ely,sento il radevole profumo del tuo polpettone da qui.....penso e spero di riuscire a volte anche con poco a variare,anche se i miei 2 uomini si sentono sicura mangiando più o meno le stesse cose...ma non è possibile accipicchia!
    Zagara & Cedro

    RispondiElimina
  15. buonissimi i polpettoni, il tuo è davvero goloso e profumato. ciao kiara

    RispondiElimina
  16. molto intrigante e profumato questo polpettone...da provare assolutamente!
    Adesso poi che viene il periodo adatto per gustarli... ;)
    bacio!

    RispondiElimina
  17. Trasformista...senza ombra di dubbio! Nella vita sono abitudinaria da paura ma in cucina ho bisogno di cambiare, provare, sperimentare, dare libero sfogo alla fantasia. Ripetere più di due volte la stessa ricetta uguale a se stessa è una fatica. E per fortuna ho una cavia che si presta molto più che volentieri agli esperimenti. Mi va male quando c'è mio papà, con lui ho le mani legate. Ma sono sicura che resterebbe conquistato da questa trasformazione del polpettone. Quando si tratta di carne è molto più facile convincerlo :) Quel tocco zenzeroso mi piace assai e poi sono in fase "birra a gogò" quindi...Un bacione, buona serata

    P.S. grande tua zia :)) L'uso delle mani è una delle cose per cui mi piace tanto Jamie Oliver

    RispondiElimina
  18. ciao elena, pensavo proprio qualche giorno fa di fare un bel polpettone!
    proverò la tua ricetta.
    mi hai fatto venir voglia di salire a maggio!!!isabella

    RispondiElimina
  19. La neve? mamma mia, qui ancora certi giorni fa caldo... Splendido polpettone, splendide fotografie...ma ormai sono diventata ripetitiva con te ^___^
    Un bacione

    RispondiElimina
  20. Tesoro..quella teglia viola!invidia :)
    Sono negata per il polpetun...lo faccio sempre secco,proverò a seguire le tue indicazioni la prossima volta.

    RispondiElimina
  21. Adoro i polpettoni e li faccio spesso, proverò di sicuro anche il tuo che trovo gustosissimo!
    Che belle foto Ely!! La prima poi mi ha fatto pensare a un quadro,una natura morta... bellissima!!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  22. A me piacerebbe tanto essere trasformista in cucina ma la dolce metà invece è piuttosto abitudinario e diffidente e vuole sempre le stese cose :(
    Ma io poi faccio quello che mi pare e gli propino i miei esperimenti ;-)

    RispondiElimina
  23. Io un pò trasformista lo sono, fare le solite cose mi annoiano da morire, però meno male che lo siamo, che foodblogger saremmo altrimenti :D Un bacio Ely!

    RispondiElimina
  24. Dimenticavo... mi piace tanto il tuo profumato polpettone! ;-)

    RispondiElimina
  25. Nella cucina di tutti i giorni sono abbastanza abitudinaria ma con un tocco di estro!
    La colazione a parte il fine settimana è però sempre la stessa: tè, fette biscottate e marmellata. D'estate yogurt, stop. ma sono quelle certezze che mi piacciono :)

    RispondiElimina
  26. mi piace molto questo polpettone, adoro quel profumo di zenzero! :P

    RispondiElimina
  27. Ciao a tutti come sempre grazie per tutti i vostri graditissimi commenti!
    Roberta ho girato la tua richiesta agli esperti Nestlé che sicuramente ci sapranno aiutare.
    Serena notte a tutti!

    RispondiElimina
  28. Che bello fare queste interessanti esperienze dove si imparano molte cose.
    Anche io mi stufo di fare sempre la stessa cosa e mi piace cambiare provare ....
    Ottima ricetta/:)
    Baci

    RispondiElimina
  29. I corsi sono semlre utili e spesso ti permettono di scoprire cose a cui non avevi mai pensato! E si vede il tuo entusiasmo ler questo incontro!
    A me piace variare, cambiare un ingrediente x modificare il sapore del piatto, ma spesso non riesco a farlo perchè il mio compagno è abitudinario!!!
    Fantastico polpettone!!!
    Buona giornata cara!

    RispondiElimina
  30. Oh, mi hai dato un bellissimo spunto per un polpettone. Lo rifaccio volentieri! E' davvero una bellissima presentazione, per una cena in compagnia mi sembra perfetto.

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  31. Ottimo! Non il solito polpettone ehehehe Bacioni!

    RispondiElimina
  32. Sembra di una squisitezza unica e anche se non mangio carne sono certa che la preparerò presto ai miei ospiti grazie

    RispondiElimina
  33. Che bella atmosfera che c'è in queste foto, così domestica e accogliente. Il polpettone è un must in casa mia e cerco sempre nuove maniere per diversificarlo (quello americano di Martha Stewart è da urlo), ma anche il tuo non mi dispiace per niente, con i sapori dell'orto e dell'autunno. Ti abbraccio tantissimo, Pat

    RispondiElimina
  34. che buono Ely, che poi il polpettone per i bimbi è sempre superfesta!

    RispondiElimina
  35. A me sembra anche più buono del solito. Ha un aspetto delizioso e "più sano" di quello normale ... non so perché, ma mi sembra decisamente meglio!!

    RispondiElimina
  36. Credo mi piacerebbe tantissimo... ho scoperto il porro da poco e lo amo.. idem lo zenzero!! buona giornata :-)

    RispondiElimina
  37. Fantastico il tuo polpettone con la birra. Buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
  38. Sempre e solo traformista!!! mi risulta difficile seguire una ricetta pari pari... se non impossibile... è la "firma" che fa la differenza.... , anche se ogni tanto nel labirinto delle sperimentazioni... ci tocca mangiare qualcosa che... come dire... preferiresti gettare dalla finestra. In cucina non è vero che se un piatto nasce quadrato muore quadrato, puo' diventare tondo... piccolo.. grande.... verde rosso e giallo. E quant'è meravigliosa questa cosa per noi che amiamo perderci in questi meandri!!!
    E il tuo polpettone è semplicemente meraviglioso nei suoi aromi!

    RispondiElimina
  39. Cara Ely, anche io, come te, amo trasformare in cucina (dote che ho imparato dalla mia mamma, che era proprio maestra in questo) e, ti dirò di più adoro preparare quei piatti che possono essere preparati una volta sola con avanzini vari, sughetti e piccole quantità che rimescolate insieme creano un piatto delizioso ma praticamente impossibile da ricreare!!! Anche io amo preparare i polpettoni, soprattutto nella stagione fredda ne preparo molti, aggiungendo all'interno sempre qualche elemento a sorpresa...il tuo è davvero golosissimo! A presto! Iolanda

    RispondiElimina
  40. Trasformista per tutta la vita!!!!!! Buona giornata

    RispondiElimina
  41. Adoro lo zenzero!! è un periodo che lo metto dappertutto!! e adoro cambiare menù e anche varirare le ricette, con risultati non sempre apprezzabili ma, che dire, bisogna provare no?!

    RispondiElimina
  42. Ciao Ely, delizioso questo polpettone, Mi piace moltissimo lo zenzero, lo metterei ovunque. Bellisima idea, complimenti!

    RispondiElimina
  43. Ciao Ely, molto delizioso questo polpettone! Anch'io sono una trasformista, mi piace sempre cambiare e innovare...è più divertente...:)
    Buon pomeriggio!
    Ciao

    RispondiElimina
  44. è sempre molto interessante approfondire questi argomenti. Il polpettone è davvero invitante :-)
    ciao!

    RispondiElimina
  45. cara ely post davvero interessantissimo e pieno di spunti! purtroppo mia figlia è ancora piccola(3 anni) per apprezzare i cibi più elaborati e speziati.. anche se devo dire che gradisce molto le polpette .. magari provo! questa tua versione con zenzero mi intriga molto! dev'essere davvero squisita... ti farò sapere:) un abbraccio cara:**

    RispondiElimina
  46. Grazie!!!! Voi non ci crederete ma anche Lucia che non mangia verdura se l'è pappato di buona lena!!!! Era buonissimo e morbidissimo! Baci

    RispondiElimina
  47. molto gustoso con il tocco delle verdure è ancora più buono :)

    RispondiElimina
  48. Che signor polpettone sulla tua tavola Ely! Una variazione sul tema molto intrigante. A me piace provare nuove alternative. Soprattutto con il polpettone... non sempre il solito, appunto! Zenzero, pollo, porro e birra. Penso proprio che sia un bel connubio!! Buona serata!!

    RispondiElimina
  49. Ciao Elena!
    finalmente riesco a passarti a trovare con calma. Ci conosciamo poco ma ti seguo sempre e le tue ultime visite nonché i tuoi commenti mi hanno fatto molto piacere! Per me sono motivo di orgoglio sapere essere letta da chi ha molta più esperienza ed è una blogger "veterana"!
    anche a me, tempo permettendo, piace molto "stravolgere" i piatti e soprattutto provare tante cibi nuovi! Da quando ho aperto il blog ho rivisto completamente il mio approccio con il cibo e sto cercando di assaggiare tanti cibi che in passato o messo in disparte (quali finocchi, polpo, indivia, scarola e tanti altri)!
    bella questa tua avventura con il Food Coach! Aggiorna anche noi!
    un caro saluto

    Tania

    RispondiElimina
  50. scusami! mi sono accorta di un sacco di errori di ortografia e grammatica non dovuti da me ma a questo Ipad corregge in automatico e a volte non mi rendo conto!!
    - finalmente riesco a passare a trovarti
    - tanti cibi nuovi
    - che in passato ho messo da parte
    ...... sorry!

    RispondiElimina
  51. Delizioso Ely questo polpettone. Per la cucina ti dirò che per me dipende molto dal tempo a disposizione, da ciò che trovo in giro che mi ispira (supermercato, mercato, negozietto...), e dal trip mentale del momento. Pertanto quando sono svogliata o ho poco tempo, tendo ad andare sul sicuro, altrimenti comincio dalla spesa e poi via di esperimento.
    Tu però sei più brava di me!
    Baci
    alice

    RispondiElimina
  52. La domanda che mi sorge spontanea è: ma come fai a trasformare un polpettone in un "modello" così elegante?? Sei proprio un'artista. Io in cucina cambio sempre e il maritino se ne lamenta anche... "ma possibile che non riesco mai ad avere due volte la stessa cosa per cena??" Lui è molto più abitudinario :) Baci

    RispondiElimina
  53. Ciao, complimenti, veramente non il solito polpettone!!!
    Anche a me piace cambiare e rivisitare....ma a casa non è facile, soprattutto papà non ne vuole sapere...meno male che posso contare sulla mamma e allora via alla sperimentazione!!!(Papà non muore di fame, gli prepariamo le cose che vuole, viziatissimo!!!)
    Baci

    RispondiElimina
  54. argomenti interessanti per chiunque abbia a cuore la salute e abbia rispetto del proprio corpo. Complimenti cara, Martha Stewart è nessuno di fronte a te! buonissimo il polpettone, accontenta tutti i palati , bacioni :-X

    RispondiElimina
  55. Sempre utili notizie qui da te. Mi piace il tuo spazio, mi fa sentire davvero in cucina a condividere idee e pensieri. E i polpettoni li amo, in tutti i modi, questo tuo è gustoso e originale, un modo diverso di proporre un piatto buonissimo.

    RispondiElimina
  56. Ciao Ely!
    Bellissime foto, un polpettone sicuramente gustoso e direi che quel bicchiere di birra ci sta alla grande!
    Mi aggiungo ai tuoi lettori fissi, a presto!

    RispondiElimina
  57. si fa presto a dire polpettone che anche se per il procedimento e la forma rimane tale e conquista tutti in casa esistono davvero tante varianti e la fantasia non ha mai fine.mi piace moltissimo la tua creazione!

    RispondiElimina
  58. bella, squisita e profumata versione! il polpettone sembra "facile"...ma la realtà è che non lo è affatto. La realtà è anche che il polpettone permette di lasciarti esprimere con gli ingredienti e gli aromi....la tua ricetta è veramente ricca di particolari intriganti. mi piace! buonissimo w.e

    RispondiElimina
  59. Davvero una bella esperienza la tua....mi piace molto anche il tuo polpettone ìnsolito!

    Ps. Io nel mio piccolo cerco di variare e di studiare qualcosa di nuovo, per stuzzicare sempre i commensali. Oggi mi dedicherò alla zucca...vedremo che ne esce fuori!

    RispondiElimina
  60. Non è assolutamente il solito polpettone ... questo è un polpettone ultra goloso e saporito.
    Fai bene a reinventarti e sperimentare cose nuove (anche perchè se poi i risultati sono questi ..... ).
    Tento di farlo anche io ma sicuramente sono facilitata dal fatto che al momento non ho bimbi e che ho un marito a cui piace assaggiare cose nuove ...
    Come ne vorrei una bella fettina ora giusta giusta per pranzo!
    Un bacione cara

    RispondiElimina
  61. Bellissima ricetta tesoro!!!! Questo è un SIGNOR polpettone!!!!! Caspita, ero convinta che il tuo contest scadesse la fine del mese...meno male sono passata di qua!!!! Oggi corro a casa a preparare la ricettaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  62. Ma cucinato arrotolato dentro la carta da forno! mi piace!!gnammy! bravissima come sempre !! buon week end!

    RispondiElimina

Ho tolto la parola di verifica ai commenti, se volete potete commentare senza fare una visita oculistica prima
Grazie!