Benvenuti nella cucina di Ely

Mi chiamo Elena, ho 46 anni, sono sposata con Paolo che conosco da quando ero bambina e ho 3 figli Mattia 18 anni, Pietro 17 e Lucia 12, amo cucinare da sempre e da quando mi sono sposata ho provato, sperimentato e inventato. Il Capitano e i tre marinai si prestano molto volentieri ad assaggiare tutto quello che qui viene creato...

Dimenticavo qui siete i benvenuti! Tra farina e libri, un ago e una forbice, c'è lo spazio per un caffè e una chiacchierata in compagnia...

 factory  factory  factory

Zuppa di piselli e pesto con Leopoldina...



... Il vento era fortissimo, si erano coperti con gli scialli e quel poco che c'era a disposizione sul piccolo calesse, ma la pioggia li stava bagnando tutti... Leopoldina stringeva a se i suoi quattro topolini cantando sottovoce una dolce nenia che li facesse star tranquilli, tremavano per il freddo e per la paura... Gaetanino suo marito si era intestardito e quella mattina aveva deciso di fare ritorno a casa nonostante il brutto tempo.
Erano stati lontani dal bosco un mese intero per andare come ogni estate sull' isola di Mora - Mora dove da tempo si recavano in vacanza con il resto della famiglia. C'erano Petunia e Silvestro i due fratelli di Leopoldina con le loro rispettive famiglie e tanti cugini e amici che ogni anno si univano all'allegra brigata... Ma a stare insieme per così tanto tempo poi si finisce per sopportarsi a malapena e Gaetanino aveva voglia di ritornare alla propria casa, al bosco silenzioso che la circondava e alla sua famiglia, senza nessuno intorno... E così avevano preparato in fretta e furia le valigie, caricato le conserve che Leopoldina aveva preparato, la frutta e la verdura fresche raccolte sull'isola e via, a casa!

I topolini si erano addormentati e Leopoldina aveva tutte le braccia intorpidite ma si guardò intorno e riconobbe la strada sterrata che portava alla loro confortevole casina... Come gli era mancata...
Gaetanino si fermò poco dopo e finalmente scese dal calesse rasserenato, erano arrivati e ora si poteva rilassare.
Aiutò Leopoldina nel portare in casa i piccoli, li misero sul divano che era vicino al camino e accese il fuoco, nonostante fosse settembre l'aria con il temporale si era rinfrescata e un bel fuoco avrebbe riscaldato la loro piccola cucina.
Leopoldina era felice, la sua casa le sembrava più bella di prima, tutto era come lo aveva lasciato e dopo aver scaricato le valigie e le ceste con i viveri cominciò a pensare alla cena. "Ci vuole qualcosa che ci riscaldi e che ci sazi per benino, vediamo cosa abbiamo qui! Piselli freschi e un bel mazzo di basilico, farò una bella crema, morbida e vellutata che profumi d'estate..."

Si mise al lavoro e subito il profumo del basilico invase la stanza, Camilla e Gigina si svegliarono e guardandosi intorno gridarono per la gioia: "Oh mamma, che bello, siamo nella nostra cucina, con un bel fuoco che ci riscalda, cosa ci prepari di buono? Che buon profumo!".


In un batter d'occhio la crema di piselli era pronta, Gaetanino aveva già apparecchiato la tavola e i due topolini che ancora dormivano si svegliarono proprio al momento giusto.
"A tavola" disse Leopoldina e, nessuno se lo fece ripetere due volte, erano così infreddoliti che la scodella di zuppa fu svuotata in un momento e ne chiesero ancora, dal viaggio era avanzato anche del pane e dentro la zuppa ci stava benissimo...
I piccoli abbracciarono la mamma e il papà e andarono a letto, felici di essere a casa, ma non erano i soli, anche i loro genitori si guardarono sorridendo e pensarono che mai nessun posto era bello e confortevole come la loro piccola casina nel bosco...

Le ricette di Leopoldina:

Come avete visto Leopoldina e la sua famiglia sono tornati giusto in tempo per gustarsi questa meravigliosa zuppa che arriva dal libro di Nigella - Nigella Express edito dalla Luxury Book, un libro diverso dal primo che avevo acquistato due anni fa, con molte ricette veloci di tutti i tipi. Questa vellutata mi aveva colpito subito e ci avevo messo un memo, poi nei giorni scorsi finalmente l'ho provata. Ho modificato le quantità perché nella ricetta di Nigella erano per due persone.


Con me in cucina:

Ingredienti x 5 persone:
1 kg di piselli freschi surgelati (sgranati a mano dai miei topolini)
1 litro e 1/2 di acqua circa
5 cucchiai di pesto fresco - quello che ha fatto la mia mamma con il mio basilico
1 cucchiaio e 1/2 di succo di limone (Nigella suggerisce il succo di lime)
2 cipolle di Tropea intere (Nigella dice di toglierli prima di frullare ma io li ho lasciati)
sale q.b.

Io ho aggiunto:
Un filo di olio extravergine di oliva
Formaggio di grana grattugiato
Pane raffermo tostato


Preparazione:
In una capiente casseruola a bordi alti portate a bollore l'acqua, salatela, aggiungete le cipolle e versateci i piselli,  fateli cuocere per 20 minuti circa (i miei erano freschi e ci hanno messo questo tempo). Spegnete il fuoco e aggiungete il pesto. Con un mixer ad immersione frullate il tutto, io volutamente non ho fatto una vellutata ma ho frullato grossolanamente. Servite in tavola, aggiungete se vi piace il formaggio grattugiato, un filo d'olio extravergine di oliva e accompagnate con del pane raffermo tostato. Per noi è stato un piatto unico molto molto gustoso e profumato, l'aggiunta del pesto devo dire che cambia completamente il gusto alla zuppa! E' piaciuta a noi come a Leopoldina!


Auguro a tutti voi una piacevole settimana, io ricomincio a lavorare, vi saprò dire cosa trovo in ufficio domani!

63 commenti:

  1. Con questo post mi hai coccolata :)
    La zuppa di piselli resta una delle mie preferite :)
    Buona domenica Ely ! Bacio grande !

    RispondiElimina
  2. E sì Ely, questa zuppa riscalda proprio anima e corpo.
    Ottima, da fare, buona domenica.
    Mandi

    RispondiElimina
  3. Buona domenica Ely! Questo post sa d'autunno e mi piace molto l'atmosfera confortante che vi si respira. La ricettuzza promette bene, adoro le zuppe e l'unione di piselli e basilico mi pare ottima! Nigella suggerisce il lime...mi viene da dire che ultimente molte riviste lo suggeriscono ma sinceramente io scelgo sempre il limone ;)
    un bacione, Vale

    RispondiElimina
  4. Bellissima storia Ely... Mi e' sembrato di sentire il profumo della zuppa...Mony

    RispondiElimina
  5. con questo freddo è tornata la voglia di zuppe, ho però un brutto ricordo della crema di piselli, l'ultima volta che l'ho fatta mi si è scoppiata la valvola della pentola a pressione
    un bacione

    RispondiElimina
  6. La zuppa è una cosa meravigliosa. Mi piace, mi piace come l'hai raccontata. Bel post, goloso, caldo, che porta immagini dolci...

    RispondiElimina
  7. Anche qui fa un bel freschino e in montagna eravamo sui 4 gradi a mezzogiorno!! La tua crema ci vuole proprio!! Un bacio enorme mia cara!!!

    RispondiElimina
  8. quando viene fresco...la parola zuppa mi fa saltellare! Buona con il pesto!

    RispondiElimina
  9. Dopo questo racconto non avendo dormito un accidenti andrei sul mio letto a coccolarmi col cuscino...magari sperando di trovare questa zuppa in tavola al mio risveglio....
    Buona domenica

    RispondiElimina
  10. Ben tornata Leopoldina! :) E che buona questa zuppa!
    Buona domenica cara!

    RispondiElimina
  11. Non ho parole....bellisisme fotografie, invitante ricetta e originalissimo post.... Troppo brava Ely! *___*

    RispondiElimina
  12. Una zuppa ad hoc per questo "meraviglioso" tempo. Originale la ricetta. All'inizio ho pensato: Ma che ingrediente sarà la Leopoldina!!!! Poi ho capito!
    Il libro mi piace abbastanza cioè una cosa giusta, d'altra parte io compro i libri d'istinto non sto li a leggere tutta la trama ecc....
    Non solo stiamo leggendo lo stesso libro ma abbiamo una stoffa praticamente uguale, almeno per i colori. Guarda
    http://vanigliaecannella-bellissima2010.blogspot.it/2012/07/lasso-nella-manicacrostone-con.html

    Ciao, buona domenica

    RispondiElimina
  13. adoro leggere le storie di Leopoldina, mi vengono in mente le avventure della casa nella prateria, non so perchè...;))
    ottima e dolce vellutata, calda e confortante...in queste giornate frescoline va benone!
    baciotti e buona domenica

    RispondiElimina
  14. Bentornata alla dolcissima cuoca mamma Leopoldina che ci regala questa zuppetta di piselli che oggi ci starebbe proprio bene. Qui piove e fa un po' freddino (diciamo che ha rinfrescato per benino...) per fortuna! Ho visto questo libro di Nigella in libreria ero tentata... ma ho pensato che tanto ci pensavi tu ogni tanto a regalarci una sua ricettina! Ma forse la prossima volta me lo porto a casa! Un abbraccio.
    P.S. Per la tua domanda sul mio post: io ho usato la coda intera da pulire come se fosse fresca, ma congelata. L'ho pagata 9,90 euro al kg. Prezzo medio... Con una coda come la mia di circa 7 etti (7 euro) ci si fa un sugo per due persone voraci o tre che mangiano normalmente... So dirti questo perché mensilmente faccio la spesa di carne e pesce surgelati e mantengo lo scontrino con la lista dettagliata sul frigo altrimenti dimentico cosa ho in congelatore!!! Bacio.

    RispondiElimina
  15. hahaha che bella storia.. e brava Leopoldina che c'ha preparato!!!! ci sta benissimo con la pigogia che sta arrivando su Roma!!!! baci e buona domenica :-)

    RispondiElimina
  16. Bella ricetta proprio per questo autunno che finalmente arriva....ciao

    RispondiElimina
  17. Mai post ha descritto meglio il clima di questi ultimi due giorni!
    Che tenerezza i topolini e che profumo deve avere quella crema di piselli :) 'Ebbrava' Leopoldina!

    Un abbraccio
    Marina

    RispondiElimina
  18. Bentornata Ely io invece oggi mi son cimentata nella prima marmellata ai fichi della mia vita.... speriamo bene ;)
    ciao Maria

    RispondiElimina
  19. Davvero interessante il tuo blog, ricco di idee e spunti originali!
    Mi unisco ai tuoi sostenitori per non perdermi le tue prossime realizzazioni!
    Ti aspetto da me, se ti va, per condividere tante nuove idee culinarie!
    A presto!

    RispondiElimina
  20. ciao elena, finalmente il fresco è arrivato e stasera anche noi a cena avremo una crema di verdure calde per la gioia delle mie figlie!!! insomma dopo tanto caldo ho la scusa per ricominciare con le zuppe.Sbircia nel mio blog c'è qualcuno che conosci. buona settimana
    isabella
    p.s.:leopoldina e le sue storie sono magnifiche!

    RispondiElimina
  21. Bentornata a casa, ed è e sempre una gioia quando casa... è casa! :) mi hai dato un'idea veramente sfiziosa, visto che nel mio freezer è pieno di piselli freschi sgranati! Mi copio la ricetta e per queste cene... brrrr... quasi invernali sono sicura che sarà perfetta! :) se passi nelle mie sere stellate, c'è un pensiero per te, bacino! sere

    RispondiElimina
  22. un piatto che fa davvero "casa".. oggi qui tira un vento.. volo a vedere se nel freezer ci sono palline verdi!!

    RispondiElimina
  23. leopoldina mi mette sempre una sensazione di serenità.. mi sa che tu come lei sei una mamma tanto affettuosa!!! le zuppe le adoro e quella di piselli mi manca, splendida!!! un bacione

    RispondiElimina
  24. adoro questo genere di piatti complimenti

    RispondiElimina
  25. Questa zuppa mi piace....ciao cara Ely.

    RispondiElimina
  26. Una zuppa è come la tua è proprio l'ideale ora che le temperature si sono abbassate , una dolce coccola. Un abbraccio, buona serata Daniela.

    RispondiElimina
  27. Sarà che il verde è il mio colore preferito ma questa zuppa mi piace un sacco e anche il racconto di Leopoldina. Ciao.

    RispondiElimina
  28. ciao Ely
    che bel racconto... e che splendida ricetta!!!
    un caro saluto
    simonetta

    RispondiElimina
  29. Ciao, bentornata a casa e in bocca al lupo per il rientro in ufficio!!!
    Buonissima e profumatissima la zuppa di piselli, una bella coccola per tutta la famiglia, come la bella storia di Leopoldina!!!
    Baci

    RispondiElimina
  30. Questa ce la vedo sia calda che fredda,favolosa!

    RispondiElimina
  31. In questa giornata grigia la tua zuppa è una coccola meravigliosa! ... carina la tua storia! :)
    Bacio!

    RispondiElimina
  32. Questa zuppa la faccio spesso...soprattutto quando non ho nulla in casa perché i piselli surgelati non mancano mai! E adesso che è tornato il freschino ci sta proprio bene :)

    RispondiElimina
  33. Questa sì che è perfetta con queste giornatine uggiose :-) Bravissima! Buona settimana cara!

    RispondiElimina
  34. Perfetta per queste giornate autunnali!
    Bacio

    RispondiElimina
  35. Cara Ely, ma che belli i racconti di Leopoldina, e che bella la sua zuppetta!!! Pesto e piselli stanno benissimo insieme!!!! Un abbraccione e buon lunedì!

    RispondiElimina
  36. mai fatta una zuppa coi piselli!!! ma che bella!!

    RispondiElimina
  37. Ciao Ely, questa ricetta è perfetta per giornate così, qui è già autunno e questa me la copio per cena. Mi è piaciuto molto anche il post con la storia di Leopoldina. A presto!

    RispondiElimina
  38. Ciao Ely carissima. come è stato il rientro al lavoro? Io e Sonia abbiamo ripreso da una settimana e mi sembra impossibile...Cmq, ieri mi tornata la voglia di rimettermi ai fornelli, che avevo letteralmente perso e...mi segno subito questa zuppa carina: ho dei bei pisellini freschi in freezer che aspettavano una ricettina così "tenera"...ti abbraccio
    simo

    RispondiElimina
  39. Questa ricetta è una meraviglia.
    Io amo Nigella ma purtroppo non ho ancora i suoi libri, ma per Natale me li regalo! :D
    Buona settimana mia cara.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  40. Anche io oggi vorrei essere scaldata da questa zuppa bellissima e che crostini croccosi!!gnammy! bellissima e storia incantevole!buona giornata

    RispondiElimina
  41. E' proprio quello che ci vuole oggi: una bella vellutata calda e la coccola di una fiaba! Che rientro difficile con questo tempo!! Dai che il caldo (speriamo senza esagerare!!) tornerà presto.
    Un bacio e bentornata!

    RispondiElimina
  42. Che racconto delizioso e tenero. Come questa zuppa confortante d'altronde. Qui oggi piove e grandina, sarebbe davvero perfetta.
    Ho visto il tuo messaggio. Purtroppo la casa che tu hai visto, è la nostra casa di oggi, ovvero la destinazione del 3 trasloco, quella che ci porteremo avanti per molto tempo. Mi sarebbe piaciuto che tu vedessi quelle che abbiamo lasciato, altro che terrazzino della nostra cena conviviale....nulla a che vedere. Ti abbraccio carissima. Pat

    RispondiElimina
  43. Adoro i tuoi racconti, como non identificarsi in queste simpatiche creature?
    Secondo me riunendo le tue storie potresti pubblicare un bellissimo libro per bambini!!!!!
    Ottima ricetta, adatta a questi giorni di transizione fra estate e autunno!
    Grazie ELY, un abbraccio!

    RispondiElimina
  44. Grazie anche da parte di Leopoldina :-)
    Qui continua il brutto tempo quindi direi che è meglio continuare con zuppe e minestre :-)
    Un bacione!!!
    P.s. Patty ma io lh' vista la tua casa era vicino al casale dove eravamo in vacanza ricordi? Ce l'avevi fatta vedere ed era magnifica... Baci

    RispondiElimina
  45. I tuoi racconti sono sempre bellissimi!
    Ottima anche questa ricettina che annovererei tra i comfort food dell'autunno!
    Quello che ci vuole dopo il rientro dal lavoro che spero non sia stato troppo traumatico!
    Un abbraccio.

    Nadia - Alte Forchette -

    RispondiElimina
  46. Questa la devo assolutamente provare! Adoro questo genere di zuppe belle dense e cremose :)

    RispondiElimina
  47. Ci vorrebbe proprio una bella zuppa così con la temperatura che è precipitata di botto. Buona buonissima e poi di un meraviglioso colore :)

    RispondiElimina
  48. Che calore dolce Ele.. e che tenerezza Leopoldina. Una zuppa che rinfranca i sensi e il cuore.. abbracciando dolcemente l'anima, alle porte dell'autunno. Molto gustosa e complimenti cara, per tutto. :) Un bacione grande!

    RispondiElimina
  49. Tornare nella propria casetta è sempre piacevole, rassicurante, soprattutto alla fine dell'estate..Qui ancora fa caldo, pioggia assente da più di un mese ed è difficile immaginare l'autunno! Però una zuppa deliziosa come questa ci sta sempre, in qualsiasi stagione :-)
    Ciao cara Ely, un abbraccio

    RispondiElimina
  50. E giù di zuppette.. :-) anch'io sto aspettando il loro ritorno.. anche se si possono tranquillamente mangiare in estate, fredde, io davvero le adoro dall'autunno in poi.. cose semplici che scaldano il cuore.

    RispondiElimina
  51. Che posto tenerissimo!!!!
    Ricettine stuzzicanti!
    Un abbraccio e buon rientro sul lavoro.

    RispondiElimina
  52. anche io da ieri ho iniziato con le zuppette e sono proprio contenta che sia già possibile cominciare!! mi mancavano proprio!

    RispondiElimina
  53. Quel libro di nigella è bellissimo, l ho sfogliato a casa di una mia amica....la tua realizzazione è superlativa ...come sempre! Buon inizio al lavoro!

    RispondiElimina
  54. a Roma la temperatura è scesa di botto e piove da ieri, ci vorrebbe proprio la tua zuppa calda, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  55. Leopoldina è una grande cuoca oltre che una grande mamma!!! La ricetta è fantastica e le tue foto superbe come sempre!!!!

    RispondiElimina
  56. ciao ely, che dire... ho letto una bella atmosfera, come nelle favole. inoltre con queste prime brezzoline di fine estate, questo piatto è perfetto... buon inizio di lavoro e di settimana

    RispondiElimina
  57. deve essere ottima questa zuppa, brava! e poi ti volevo dire che è vero, anche se andassimo nel posto piu bello del mondo, quando si torna a casa provi sempre una emozione unica!ciao!

    RispondiElimina
  58. Ieri sera ho acceso il caminetto e una zuppa così per cena ci stava tutta! Confortante, calda e coccolosa dopo una giornata in giro per lavoro..

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  59. Bentrovata Leopoldina. E bentrovata a te!!!! Come vanno le cose? IO esco da un'estate del piffero. Diciamo così. La tua zuppa è un vero e proprio comfort food per me in questo momento.
    Ti abbraccio
    Sabina

    RispondiElimina
  60. Carissima Ely,
    finalmente riesco ad inserirti il mio commento (non so perchè ma con iphone non riuscivo in nessun modo a cliccare su "posta un commento", sarà un problema del mac?)
    in ogni caso, MI SEI MANCATA.
    MI SONO MANCATI I TUOI POST, LE TUE RICETTE SCALDA-CUORI E I PIATTI DELLE PIU PREZIONI TRADIZIONI.
    Ma leggere i racconti di questa Leopoldina mi ha regalato un bellissimo sorriso. Una famiglia bellissima .. proprio come la tua ? :-)
    Una zuppa davvero originale per me che sono una poco esperta. Piselli e pesto.. da provare!
    bellissime e pieni di calore queste foto.
    Che bello tornare a leggerti.
    Vaty

    RispondiElimina
  61. Come è andato il rientro? spero bene...i rientri sono già duri di per sè...questa zuppa è ideale con il tempo da lupi che ci ritroviamo stasera qua tuoni e fulmini con acqua a dirotto! bacioni

    RispondiElimina
  62. Davvero fantastica questa zuppa....e poi ha un colore cos' accattivante!!!!

    RispondiElimina

Ho tolto la parola di verifica ai commenti, se volete potete commentare senza fare una visita oculistica prima
Grazie!