Benvenuti nella cucina di Ely

Mi chiamo Elena, ho 46 anni, sono sposata con Paolo che conosco da quando ero bambina e ho 3 figli Mattia 18 anni, Pietro 17 e Lucia 12, amo cucinare da sempre e da quando mi sono sposata ho provato, sperimentato e inventato. Il Capitano e i tre marinai si prestano molto volentieri ad assaggiare tutto quello che qui viene creato...

Dimenticavo qui siete i benvenuti! Tra farina e libri, un ago e una forbice, c'è lo spazio per un caffè e una chiacchierata in compagnia...

 factory  factory  factory

Gli involtini di melanzana dello zio Dagoberto


"... Il ricordo dello zio era così vivo che sembrava fosse li con lei... Leopoldina si perse nei ricordi... Lo zio Dagoberto era il suo zio preferito, padrino di battesimo, le aveva sempre dedicato del tempo e la ricolmava di regali... Ma regali speciali, una manciata di nocciole appena colte, una gita a pescare, un pic nic nella radura magica al bosco degli elfi... E quando cucinava lo zio, cucinava con il cuore. Le sue ricette erano sempre golose ma gli involtini di melanzana quelli si che erano davvero speciali!
Quella mattina Leopoldina andando nell'orto a raccogliere le ultime melanzane si era ricordata di quella ricetta che lo zio le aveva insegnato, era facile e quando era piccola, la facevano spesso insieme divertendosi a cucinare. Allegra per il dolce ricordo dello zio corse in casa per vedere di avere tutti gli ingredienti. L'estate stava finendo e la brezza fresca che il bosco le regalava faceva capolino dalla finestra aperta,  i colori caldi e confortanti rendevano quella stagione unica e le lasciavano accendere il forno senza dover patire troppo il caldo. Al lavoro si disse! Cominciò così a preparare tutto l'occorrente sul lungo tavolo di legno della sua cucina."

Ingredienti:
Una melanzana molto grossa e lunga o due melanzane normali ma lunghe
250 gr di ricotta fresca di mucca
80 gr di prosciutto cotto a dadini
1 uovo
Erba cipollina a piacere
Parmigiano gratuggiato a piacere
sale e pepe q.b.
Qualche cucchiaio di passata di pomodoro
Olio extra vergine di oliva Dante 100% Italiano q.b.
(Mi sono accorta che è quasi lo stesso impasto che ho messo nel tortino di patate)


Preparazione:
Lavate e tagliate a fette non troppo sottili le melanzane. Grigliatele e lasciatele raffreddare. In una ciotola Mescolate la ricotta con il prosciutto, aggiungete l'uovo, il parmigiano e aggiustate di sale e pepe, per ultimo mettete l'erba cipollina. In una scodella mettete la passata di pomodoro, un filo d'olio e un pizzico di sale e lasciate insaporire. Ora prendete le vostre melanzane, distribuite il ripieno (un cucchiaio circa)  nella parte più alta e larga della melanzana, arrotolate e fermate con uno stuzzicadenti. Mettete gli involtini in una teglia rettangolare,  io le ho messe in piccole casseruole di vetro monoporzione resistenti al calore. Coprite con qualche cucchiaio di passata, una spolverata di parmigiano e un filo d'olio e fate cuocere in forno a 200° ventilato per circa 20 minuti. Quando l'olio sfrigolerà saranno pronte.


Con me in cucina:
Cocotte in monoporzione della Vega. Due parole veloci su questa azienda che è il paradiso delle food blogger, date un'occhiata al sito e sono sicura che capirete. E' specializzata in forniture alberghiere e in abbigliamento alberghiero. A mio parere con prezzi davvero molto buoni ci possiamo togliere qualche sfizio e regalarci per esempio delle cocottine simpatiche come quelle che ho usato in questa ricetta. Il catalogo è molto ricco e c'è davvero da perdersi!

"La stufa economica era accesa e Leopoldina infilò nel forno le melanzane. I suoi topini sarebbero rientrati tra poco, le attività sportive erano ricominciate. I maschietti con il calcio e le bambine con la ginnastica.  Gaetanino era sceso in paese per sistemare le ruote del carro in previsione delle pioggie torrenziali che l'autunno avrebbe portato... Gli piaceva pensare che al rientro sentendo il profumo delizioso di queste melanzane anche loro si sarebbero ricordati dello zio Dagoberto..."

Se non conoscete Leopoldina e le sue ricette le trovate qui sotto:


Questa ricetta  la troverete prossimamente anche su Donna - In nella sezione Cucina


Bene vi lascio ai vostri impegni sia a casa che sul luogo di lavoro. E dopo questa ricettina che Leopoldina ci ha regalato vi abbraccio e vi auguro un sereno fine settimana! Da noi sarà una grande festa, Don Filippo, nuovo coadiutore delle nostra realtà parrocchiali, farà il suo ingresso solenne! Speriamo nel bel tempo e che il Signore benedica sempre i suoi giovani preti, perché sappiano coltivare i cuori dei nostri figli e indirizzare il loro cammino.

62 commenti:

  1. cara Ely questa si che è un bel modo alternativo di mangiare le melanzane! :) io questa mattina (che sono a casa in mutua... e in uscita da una brutta influenza) credo che finalmente potrò di nuovo un pò spignattare e pensavo di fare le ultime melanzane in una bella moussaka, magari anche da congelare e mangarci nelle fredde sere invernali, quando le belle melanzane dell'orto saranno un ricordo ormai lontano... certo che se me ne avanza qualche fettina, anche questa ricettina... :) un bacino e a presto! sere

    RispondiElimina
  2. Le storie di leopoldina sono davvero deliziose e in tutti i sensi vista la bontà di questi deliziosi involtini!!!! Un bacio grande, Imma

    RispondiElimina
  3. Le ricetta accompagnte dal sapore dei ricordi hanno sempre un gusto unico e speciale. Che splendida ricetta ha lasciato lo zio Dragoberto alla nostra Leopoldina. Leggeri ma tanto tanto gustosi questi involtini. Un bacione, buon we

    RispondiElimina
  4. Che buone le melanzane di zio Dagoberto.. e che profumo pare di sentire da qui! :D Una meraviglia quando in ciò che si cucina c'è anche il cuore e il ricordo di chi si ama! Splendido, tutto! Un abbraccio grandissimo cara Ele e buona giornata di cuore!

    RispondiElimina
  5. Sono deliziosi questi involtini, e poi quando una ricetta è legata ad un ricordo, ti rimane per sempre nel cuore. un abbraccio, buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
  6. Mamma mia, che bello ricordare le persone care anche attraverso la cucina, a me capita molto spesso, si assapora come se queste persone ci fossero sedute accanto ed è una sensazione strordinaria.
    Questi involtini di melanzana hanno un aspetto delizioso.
    un bacione

    RispondiElimina
  7. Grazie per quest'altro racconto e per questa deliziosa ricetta!!! Bacioni

    RispondiElimina
  8. Ely! Che bello averti scoperta...che belle queste storie :)! Da quando vivo a Milano,come quando ero a Parigi, leggi tanto e il tuo stile è così famigliare così rasserenante...mi piace tantissimo! Davvero! Mi hai colpita :)! La ricetta è semplice ma carica di sapori e profumi...una semplice bontà!
    Il sito che consigli andrò subito a vederlo e spero di rincontranti presto!
    Un abbraccio!!!
    Ema

    RispondiElimina
  9. Vorrei essere anch'io nel bosco degli alfi...e poter assaporare queste melanzane.... Mi sa che le copierò!!!

    RispondiElimina
  10. Carissima Ely è sempre un piacere leggerti.. Le tue storie sono speciali e regalano qualche attimo di relax anche a me che sclero in ufficio tra progetti e scartoffie!
    Le tue melanzane sono super e non vedo l'ora di provare la tua ricetta!
    Un abbraccio
    MAri

    RispondiElimina
  11. Mia cara..ma che bontà è questa ??? E il tuo racconto ?? Ne sono stata risucchiata ! Bacio grande !

    RispondiElimina
  12. Che ricetta calda e piena di ricordi :)
    Non conosco Leopoldina e mi vado a spulciare le altre ricette.
    Buon week end Ely :)

    CamI
    Una V nel piatto

    RispondiElimina
  13. Ma che meravigliosi questi involtini!!!!
    Segnata la ricetta, li preparerò sicuramente!!!!
    bacioni,buon fine settimana:)

    RispondiElimina
  14. buonissimi!
    complimenti allo zio!
    buona giornata!

    RispondiElimina
  15. Io questi li trovo eccezionali! Mi piace tantissimo il ripieno di ricotta e cotto.. Buon w.e. ;-)

    RispondiElimina
  16. Ma che brava la Leopoldina...mi sa che stasera le rifaccio ;)

    RispondiElimina
  17. E' stato molto bello leggere il racconto...e la ricetta sembra davvero sfiziosa! Buon we

    RispondiElimina
  18. Eh, la Leopoldina ci piglia assai....
    Che buone, slurpppppppp
    baciotti

    RispondiElimina
  19. Quanto mi piacciono le melanzane..buone in tutte le salse (e non)...

    RispondiElimina
  20. Davvero bello presentare così una ricetta, ha tutto un altro sapore. buon fine settimana :-D

    RispondiElimina
  21. Adoro le ricette di Leopoldina e adoro come scrivi...mi trasporti sempre in una favola deliziosa :)

    RispondiElimina
  22. Come potrei non conoscere Leopoldina? Ogni volta rimango incantata dai suoi racconti come fossi una bambina!! Mi piacciono da morire!! Gli involtini sono proprio invitanti e sfiziosi!! Un bacio cara e buon fine settimana anche a te...io spero di passarlo in cucina, così ogni tanto riesco ad aggiornare il blog!!!

    RispondiElimina
  23. Darò volentieri un'occhiata al sito così da togliermi qualche sfizio :D
    E mi segno la ricetta, sempre deliziosi i tuoi suggerimenti!

    RispondiElimina
  24. Ciao Ely,
    anche per me è stato splendido esserci incontrate di nuovo ieri!! Speriamo davvero che ci siano altre occasioni così magari si chiacchiera un po' ;))
    Un abbraccio
    Buon fine settimana
    Erika

    RispondiElimina
  25. Bravissima Ely! bello e buono. Buone weekend.

    RispondiElimina
  26. E' una meraviglia leggerti. I tuoi racconti sono sempre molto coinvolgenti ed emozionanti....belle e buone queste melanzane! Buon weekend Ely!

    RispondiElimina
  27. Ciao Ely, come sono belli questi tuoi racconti, sei proprio brava a creare queste atmosfere di favola sognante. Ottimi questi involtini. Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  28. Bello davvero il racconto. La nostra Ely è un mito. Lo dico col cuore...
    un bacione!
    simo

    RispondiElimina
  29. Cara Ely io mangerei sempre le melanzane e mi hai dato una gustosa variante da provare assolutamente!
    Complimenti davvero, ricetta e foto favolose.
    complimenti per la collaborazione anche!!
    bacioni

    RispondiElimina
  30. Ma sei una scrittrice! oltre che una bravissima cuoca :) ho giusto giusto una melanzana in frigorifero che grida "mangiamiiiii" missà che la preparerò così ;)

    RispondiElimina
  31. Ely ti lascio un nuovo commento così ti faccio anche altri complimenti! ;D
    ri-bacioni

    RispondiElimina
  32. Ricotta, melanzane e prosciutto....buonissimo! Bella ricettina, semplice e gustosa!
    Ciao

    RispondiElimina
  33. Che buoni... poi quando le cucina la Leopoldina hanno un gusto ancora più unico.
    ;)

    RispondiElimina
  34. Grazie, siete dei tesori! Come sempre una ricetta veloce e facile, Leopoldina non sbaglia un colpo! Un bacione e buon w.e.

    RispondiElimina
  35. Eh si che conosco leopoldina,assomiglia tanto ad una biondina brava e intelligente che si diletta ai fornelli!Certo anche il caro zio,non è da meno e le ha insegnato una ricettina deliziosa!Ed io monella come sono,le rubo la ricetta così anche i miei"toponi"saranno felici!!Un abbraccio bionda bella e auguri a Don Filippo anche da parte mia,sarà in gamba grazie anche a dei fedeli speciali come voi!

    RispondiElimina
  36. che bellezza quetse melanzane con questi ricordi cosi' belli:-) avevo gia' visto le altre ricettine e anche questa l'aggiungo nelle cose da fare:-)
    un bacione

    RispondiElimina
  37. Buon fine settimana cara e dolce Ely
    e spero davvero che sia una bella festa...l'ingresso del giovane prete e la tua preghiera mi hanno davvero commosso....è un periodo..vedere la mia bambina al suo primo passo nello studio ancora mi emoziona e se non l'ho fatto GRAZIE ancora per le tue parole!!!!!!!!!!!!
    e grazie a Leopoldina per questa splendida ricetta!!!!!
    Un bacione a tutta la tua famiglia

    RispondiElimina
  38. Buon fine settimana....come sempre i racconti di Leopoldina ci lasciano una bella ricettina
    ciao da claudette

    RispondiElimina
  39. Che brava Leopoldina e che appetitosa questa ricetta! Buon fine settimana anche a te!
    Baci

    RispondiElimina
  40. Buongiorno Ely,mi spiace non essere arrivata prima nel tuo Blog,ma non è mai troppo tardi.E'particolarissimo,me lo sbircerò meglio,certo anche le tue melanzane non scherzano,mi unirò al tuo sito...ed anche alla tua invocazione! un caro saluto da Ketty Valenti di zagaraecedro.blogspot.com

    RispondiElimina
  41. Non conoscevo Leopoldina ma a guardare queste melenzane mi sa che mi son persa proprio qualcosa di buono!!!!

    RispondiElimina
  42. Ely, queste melanzane sono molto appetitose, una farcitura non invadente che non va a sovrastare il sapore della melanzana, ci piace molto, ma a dire il vero anche le altre ricette di Leopoldina che non conoscevamo e ce n'è una che vogliamo preparare tout de suite!
    Baci e buon fine settimana
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  43. Che bel piatto, brava Ely! Ma se volessi sostituire la ricotta con la robiola o lo stracchino... va bene lo stesso?

    RispondiElimina
  44. Grazie ragazze!!!
    Ines non saprei perchè la crescenza o la robiola sono molto morbidi, piuttosto li farei in monoporzione in una ciotolina foderando di melanzana e il formaggio dentro, buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  45. ottime queste melanzane, con un ripieno davvero delizioso.
    Bella ricetta e bella intro.
    Ciao.
    Alice

    RispondiElimina
  46. Ciao Ely, che bel piatto, le melanzane io le amo e mi piace molto come le hai preparate. Ora ho un altro modo per assaporarle.

    RispondiElimina
  47. E io che non conoscevo Leopoldina!!! ;)

    Però ho scoperto che io e lei che prepariamo le melanzane allo stesso modo!

    Buona domenica

    loredana

    RispondiElimina
  48. Ely! Più guardo il tuo sito più me ne innamoro!
    Nel mio ultimo post ci sei anche tu :)! Passa a trovarmi se ti va :)!
    Un abbraccio
    Ema

    RispondiElimina
  49. ma lo zio di leopoldina la sapeva lunga!!! che involtini meravigliosi faceva!! adoro questo mix, davvero troppo buoni, un abbraccio mia cara buona serata

    RispondiElimina
  50. Non ho mai provato la melanzana con ripieno di ricotta....e mi piace!!!!
    Buona domenica a te.

    RispondiElimina
  51. Leopoldina e zio Dagoberto ci hanno donato degli involtini favolosi! Ma ci fosse anche il tuo di "zampino"??? Un abbraccio cara Ely. E buona domenica!

    RispondiElimina
  52. mi hai fatto venire l'acquolina che goduriaaaaaa buona domenica

    RispondiElimina
  53. Le ricette legate ai ricordi, agli ambienti domestici e familiari sono quelle dal sapore incredibilmente autentico.. è tutto diventa speciale.. dalla ricerca degli ingredienti, alla preparazione, al piacere poi di gustarle... golosissime melanzane:) un abbraccio Ely e buona domenica:*

    RispondiElimina
  54. Buone buone queste melanzane!! Spero che l'ingresso solenne di don Filippo sia stato accompagnato da un sole radioso... baci buona domenica

    RispondiElimina
  55. Ma tu prima o poi scriverai un libro su Leopoldina vero? Già lo vedo..."In cucina con Leopoldina: ricette e racconti per grandi e piccini".
    Buoni questi involtini dello zio Dagoberto che sono certa apprezzerebbe.
    Ti abbraccio
    Sabina

    RispondiElimina
  56. Ne faccio una versione simile alla tua, sono deliziose e dal profumo soave. Cotte nella stufa come faceva Lepoldina poi devono essere ancora più buone.

    RispondiElimina
  57. Che bel racconto cara Ely e la ricetta e deliziosa.^_^ Buona Domenica

    RispondiElimina
  58. devono essere davvero speciali questi involtini, che fortuna avere uno zio così! Buona settimana...

    RispondiElimina
  59. da golosa sono corsa alla ricetta e poi mi son letta il racconto...belli entrambi:)

    RispondiElimina
  60. rieccomi anche qui. me le sono gustate queste melanzane ma non sono riuscita a lasciarti il commento da i phone:(
    melanzane speciali queste di zio Dagoberto.. che bello quando si cucina con un ricordo cosi..

    RispondiElimina
  61. Carissima Ely, il titolo di questo post mi ha fatto sorridere. Sai come si chiama il mio papà ? Dagoberto !!
    Bellissimo il racconto di Leopoldina ^_^

    Ciao ciao
    Fede

    RispondiElimina

Ho tolto la parola di verifica ai commenti, se volete potete commentare senza fare una visita oculistica prima
Grazie!